Accordo ABB-Politecnico di Milano per l’IoTSP applicato alle turbomacchine

Pubblicato il 30 novembre 2015

ABB ha siglato un accordo di cooperazione con il Politecnico di Milano, Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria, per lo studio di alcune innovative soluzioni di controllo per le turbomacchine nell’industria di processo.

Lo studio sarà focalizzato sullo sviluppo di soluzioni di intelligenza artificiale applicata all’automazione: queste soluzioni porteranno a significativi benefici nel funzionamento e nella manutenzione delle grandi macchine rotanti, quali compressori, pompe, turbine e turbocharger.

La collaborazione verterà sullo sviluppo di funzionalità di controllo e diagnostica destinate a supportare il personale operativo e di manutenzione, garantendo una più proficua collaborazione tra uomo e macchina, in un’ottica tipica di Internet of Things, Services and People (IoTSP).

Le grandi macchine rotanti sono considerate uno dei più importanti ambiti su cui si concentrerà l’industria nei prossimi anni, come testimonia il programma Europeo Horizon Turbine 2020, che riunisce i grandi operatori del settore per definire soluzioni tecnologiche che garantiscano una riduzione delle emissioni e un incremento dell’efficienza di questi apparati.



Contenuti correlati

  • Arena, PTC Business, offre sistemi cloud based ospitati in Europa
    Boom del mercato dei servizi di cloud computing

    Negli ultimi anni molte aziende hanno intrapreso un percorso di trasformazione digitale, che la pandemia ha fortemente accelerato a causa dell’impennata della domanda di servizi digitali. Proprio per questo motivo, l’Italia ha deciso di destinare circa il...

  • IA e AR cambiano il mondo della manutenzione predittiva

    Nella manutenzione industriale il passaggio dall’approccio reattivo a quello proattivo è in pieno svolgimento e mostra tutti i suoi vantaggi grazie anche al crescente utilizzo delle tecnologie digitali, in particolare dell’Intelligenza Artificiale e della Realtà Aumentata. Processi...

  • Digital twin, il modello Industria 4.0 guida lo sviluppo dei gemelli digitali

    I digital twin favoriscono la transizione delle imprese verso i paradigmi della quarta rivoluzione industriale, ma, per implementarli in maniera efficace, la sola integrazione di nuova tecnologia non basta: servono solide competenze in materia di analisi e...

  • Edge computing, l’architettura dati del futuro

    L’edge computing è una delle aree in più rapida crescita nel settore industriale, in quanto le organizzazioni perseguono le opportunità della digitalizzazione per ottenere informazioni dalle risorse ai confini delle reti e dei dispositivi. Obiettivi: superamento dei...

  • Gestire asset industriali con intelligenza e con l’EAM 4.0

    Nel mondo industriale, vincoli sempre più stringenti di controllo dei costi, conformità con le normative, aumento dell’efficienza, sostenibilità del business, accrescono il ruolo delle piattaforme di gestione del ciclo di vita dei beni aziendali. Leggi l’articolo

  • Vodafone Industrial Connect
    Digitalizzazione del manifatturiero italiano con Vodafone Industrial Connect

    Vodafone Business, Cisco e Alleantia collaborano per aiutare ad accelerare il processo di transizione digitale delle imprese italiane. Da questa collaborazione nasce Vodafone Industrial Connect, una soluzione IoT chiavi in mano progettata per digitalizzare gli impianti di...

  • Come si stanno evolvendo i DCS

    La digitalizzazione dell’industria richiede una nuova generazione di Distributed Control System (DCS) in grado di stare al passo con gli sviluppi mantenendo la sicurezza dei processi, l’affidabilità e le prestazioni di produzione. L’autore, Roy Tanner, strategic product...

  • motiqa academy formazione
    Formazione gratuita in IoT, Machine Learning e Big Data con MotIQa

    MotIQa, smart digital enabler per i settori Retail, Advertising e Industria 4.0, ha avviato una Academy di specializzazione per diventare Full Stack Developer ed entrare a fare parte del team di programmatori e sviluppatori nella società parte...

  • UDOO KEY ha superato il goal di 10.000 dollari in 90 minuti

    UDOO KEY, la piattaforma AI più flessibile al mondo, è una nuovissima soluzione AI-first basata su Raspberry Pi RP2040 e ESP32. Abilita applicazioni di machine learning nei linguaggi di programmazione e librerie più popolari, tra cui TinyML,...

  • Internet of everything: quattro passi per una strategia data-driven

    di Alberto Bazzi, responsabile Advanced Technologies di Minsait in Italia La crescente interconnessione di oggetti, processi, dati e persone è una delle caratteristiche che definiscono il nostro tempo e la condizione necessaria per la rivoluzione digitale che...

Scopri le novità scelte per te x