Wi-Fi e digitalizzazione nella scuola

Pubblicato il 12 gennaio 2021

I processi di digitalizzazione della scuola italiana sono in grave ritardo. Molte analisi confermano una situazione generale di arretratezza: possiamo guardare ad esempio i dati del report “Educare digitale” redatto da AGCOM nel 2019 basata sui dati forniti dal MIUR.
Tra i molti aspetti esaminati, vediamo come solo l’8,6 % dei docenti utilizza la rete per gestire ad esempio ambienti virtuali di apprendimento interattivi (LMS) e solamente il 13,9 % utilizza la rete Web per condividere materiali, mentre il 20,9 % fa utilizzare agli studenti i device disponibili in classe o in laboratorio per il lavoro di gruppo.

Il rapporto indica anche quali sono le condizioni necessarie affinché questo grave ritardo sia recuperato e tra queste vi è ovviamente la disponibilità di una adeguata infrastruttura interna di rete a disposizione di docenti e studenti.
“Un rete scolastica deve non solo offrire prestazioni adeguate in termini di velocità della connessione, sicurezza e affidabilità, ma l’infrastruttura deve anche essere gestibile nel modo più semplice possibile e, aspetto di notevole importanza gestionale, assicurare bassi costi di manutenzione e aggiornamento per garantire la funzionalità della rete in prospettiva” osserva Marco Olivieri, Regional Sales Manager di Cambium Networks.

Per dare un supporto concreto ai progetti di rinnovamento o implementazione delle reti Wi-Fi , Cambium Networks ha nesso in campo una serie di specifiche iniziative rivolte agli istituti scolastici.
Innanzi tutto sarà disponile un listino prezzi agevolato per rendere ancora più appetibili le soluzioni Cambium, già comunque caratterizzate da un ottimo rapporto tra prezzo e prestazioni. Inoltre è prevista la fornitura di un access point gratuito incluso nella prima fornitura.

Di grande utilità per le scuole è il supporto progettuale, che prevede anche una simulazione della copertura Wi-Fi tramite software, per assicurare una rete capace di offrire tutta la connettività necessaria tenendo conto delle specifiche caratteristiche di ogni istituto.
Il “pacchetto scuole” include anche una garanzia hardware di 5 anni su apparati access point e switch e l’utilizzo gratuito della piattaforma di gestione cloud.
“Che si tratti di accedere a contenuti di apprendimento digitale, collaborare con un team su un progetto o eseguire test online, tempi di accesso lunghi e connessioni lente non sono più accettabili. Gli istituti scolastici italiani devono poter finalmente disporre di reti Wi-Fi potenti e facili da gestire, che offrano un accesso Internet stabile in ogni momento, anche in condizioni di carico pesante. Noi di Cambium Networks stiamo facendo la nostra parte per facilitare e accelerare questo importante processo” conclude Olivieri.



Contenuti correlati

  • Realtà Virtuale per il Virtual Commissioning dei Sistemi Manifatturieri Complessi

    Il Virtual Commissioning permette di simulare il comportamento fisico di macchine e impianti industriali, utilizzando modelli digitali tridimensionali. Con opportuni strumenti di Realtà Virtuale, i tecnici possono immergersi nella simulazione, familiarizzando con le macchine di futura installazione,...

  • Digitalizzazione e tradizione per una pizza di qualità

    Con la sua proposta di soluzioni intelligenti per l’industria alimentare, Eaton ha supportato il percorso di trasformazione tecnologica e digitale di diverse aziende. Megic Pizza ha scelto le soluzioni di Eaton per automatizzare e digitalizzare il ciclo...

  • Valorizzare la diversità nelle discipline STEM per restare al passo col progresso

    Risolvere le sfide più complesse della società moderna richiede la possibilità di attingere a un pensiero quanto più innovativo possibile. E per far sì che siano in molte persone a beneficiarne, abbiamo la necessità di una maggiore...

  • Quattro pilastri della Smart Factory

    I pilastri della Smart Factory, che determineranno la produzione automotive del futuro, comprendono: digitalizzazione, intralogistica, integrazione IT-OT ed ecosistemi industriali. Che cosa bisogna aspettarsi ora in termini di mobilità ambientale. Leggi l’articolo

  • Flexible Manufacturing Digital Roadshow: lo smart manufacturing secondo Omron

    In questa video intervista tratteremo di innovazione. Durante infatti le tre giornate dell’evento Flexible Manufacturing Digital Roadshow, organizzato da Omron presso la sede di Omron Automotive Electronics Italy a Frosinone, è stato possibile sperimentare le tecnologie e le soluzioni...

  • Boom per la Digital Transformation in UE: entro il 2027 si sfioreranno i 900 miliardi di dollari di fatturato

    Digitalizzazione e digital transformation vanno di pari passo con gli investimenti: questo è il concetto che emerge da una serie di ricerche condotte sulle principali testate internazionali dell’universo economico. Le prime conferme in merito giungono da Maximize Market...

  • Ufficialmente aperte le iscrizioni per i Campionati di Automazione Siemens

    Sono ufficialmente aperte le iscrizioni per i Campionati di Automazione Siemens, ex OlimpiadiAutomazione, il concorso nazionale riservato a docenti e studenti delle Scuole Secondarie di Secondo Grado e degli Istituti Tecnici Superiori (ITS). Cambia il nome ma non...

  • Clusit diventa partner di Cyber 4.0

    Non esiste digitalizzazione senza sicurezza: questa tesi, alla base delle attività di sensibilizzazione, divulgazione e formazione erogate da Clusit, Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica, è anche il pilastro su cui si basa la neo avviata collaborazione...

  • Affrontare il futuro con l’agritech

    Quando si parla di connettività, tecnologie IoT e 5G, ma anche digitalizzazione e blockchain, si pensa all’industria di nuova generazione. Tuttavia, le nuove tecnologie hanno già fatto il loro ingresso anche nel settore agricolo Leggi l’articolo

  • Celle 5G per comunicazioni in tempo reale

    Lo standard COM-HPC nelle infrastrutture di comunicazione industriale Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x