Wago e Comoli Ferrari, Monte Bianco green experience

Dal tetto delle Alpi, con lo sguardo rivolto alle Terra

Pubblicato il 24 novembre 2023

Wagomultinazionale tedesca a conduzione familiare e pioniera nell’ambito delle connessioni elettriche, e Comoli Ferrari, azienda novarese di riferimento nel mercato nazionale dell’impiantistica elettrica e idrotermosanitaria, hanno accompagnato un gruppo di clienti selezionati in una due giorni all’insegna della sostenibilità e di un nuovo modo di interpretare lo sviluppo e l’impresa nel rispetto dell’ambiente, in concomitanza con il recente insediamento del nuovo General Manager Wago Massimo Raggi.

Per Wago e Comoli Ferrari è stata una grande occasione per rafforzare i rapporti professionali con i propri clienti e creare una proficua e solida attività di networking nella splendida cornice del QC Terme Monte Bianco, a pochi passi da Pré Saint Didier e dalle rinomate mete sciistiche di Courmayeur e la Thuile.

A dare il benvenuto agli ospiti presenti, Simona Montinaro, HR e Administration Manager, e Matteo Sterchele, Responsabile Commerciale Distributori, per Wago e il Team Comunicazione e Marketing Comoli Ferrari che hanno presentato obiettivi e purpose delle rispettive aziende. Da tempo lavorano con forza per supportare la transizione energetica, attraverso scelte mirate sul tema della sostenibilità. L’obiettivo della partnership si fonda sull’intraprendere un percorso condiviso che preveda un approccio consapevole dell’ambiente, che sia smart e che mantenga sempre l’individuo e le sue esigenze al centro.

Massimo Raggi, nuovo General Manager Wago: ‘’Abbiamo scelto questa location per vivere e far vivere ai nostri clienti un’esperienza di sostenibilità, lontano dal rumore di fondo delle città, dei cantieri e degli uffici. In questi due giorni sono nate dal personale Wago, dai clienti e dai collaboratori di Comoli Ferrari nuove idee, nuove relazioni, su come intervenire concretamente per fare, ogni giorno, la propria parte a contrasto del cambiamento climatico, giocando, le aziende, su questa partita, un ruolo centrale. Ritengo che oggi adottare uno stile di vita green improntato alla sostenibilità, passi da ogni piccola azione, che sia un click di mouse, un prodotto nel carrello o un semplice morsetto. Perché o sei parte della soluzione, o sei parte del problema. Noi di Wago vogliamo essere parte attiva della soluzione.’’

Venerdì 17 novembre gli ospiti hanno potuto vivere un’esperienza unica e straordinaria: l’ascesa Skyway Monte Bianco, primo impianto a fune in Italia ad aver redatto un bilancio di sostenibilità certificato.

La prima tappa è stata la stazione Pavillon The Mountain, con una vista a 180° sul Monte Bianco e sulla Val Veny. All’interno della sala verticale, si è svolto lo speech motivazionale dell’alpinista valdostano Hervé Barmasse che ha ripercorso la sua carriera, le sue avventure ed esperienze, proponendo anche immagini e video molto toccanti. È stata anche l’occasione per Wago di presentare il nuovo morsetto di giunzione Serie Wago 221 Green Range, realizzato con materiali più sostenibili pur mantenendo medesime caratteristiche e certificazioni della Serie 221 Original.

La seconda e ultima tappa è stata l’ascesa verso Punta Helbronner a 3.466 metri, punto più alto d’Italia visitabile nel cuore del Monte Bianco. Dopo aver visitato la stazione si è svolto il pranzo con pietanze bio e Km 0 al ristorante valdostano alpino presso il Pavillon.

“L’esperienza sul Monte Bianco” dichiara Margherita Ferrari, Direttore Comunicazione Comoli Ferrari “è stata un’occasione unica per condividere con i clienti un impegno comune con Wago: agire per costruire una cultura della sostenibilità. Agire, appunto, come parola chiave. Nelle azioni quotidiane ma anche nel modo di fare impresa. Non solo, è stata l’occasione per noi di ribadire l’importanza di dedicarci al cliente a 360 gradi: creando per lui opportunità di networking, di accrescimento delle competenze con l’approfondimento di tematiche sempre attuali, valorizzare il suo tempo con iniziative esclusive. Una comunione di intenti che abbiamo sentito forte con Wago e con la quale abbiamo scelto, per questo, di collaborare in questo progetto.”

Per concludere, Wago e Comoli Ferrari hanno donato, a tutti i clienti presenti, un ciliegio alpino nella valle del Montebianco, un progetto adottato da Skyway Monte Bianco, in cordata con CVA Energie e RAV (Raccordo Autostradale Valdostano) per ripopolare la collina. Gli alberi sono i migliori alleati contro il cambiamento climatico: con questo omaggio si è voluto, con un gesto tangibile, agire concretamente a sostegno dell’ambiente e restituire al Pianeta ciò di cui spesso, impropriamente, ci appropriamo. Come scelta nel voler continuare a condividere il supporto alla cultura alla sostenibilità anche una volta terminata l’iniziativa, come monito all’impegno, personale, di ciascuno.



Contenuti correlati

  • ISS Europe 2024: Simposio sulle strategie industriali, 6-8 marzo 2024 Vienna

    Il SEMI Industry Strategy Symposium Europe (ISS Europe) 2024, che si terrà dal 6 all’8 marzo a Vienna, in Austria, ospiterà relatori illustri che presenteranno le innovazioni per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità dell’industria dei semiconduttori, le strategie...

  • Sostenibilità in Basler: migliorare la qualità della vita con la visione artificiale

    La sostenibilità non è più solo un’opzione, ma un imperativo. Basler, azienda fra le più attive nel settore della machine vision, ha recentemente ricevuto il prestigioso riconoscimento della medaglia d’argento da EcoVadis, confermando il suo impegno verso...

  • FloFleet_Dassault_Systèmes
    Dirigibili elettrici per il monitoraggio dell’ambiente con Dassault Systèmes

    Grazie al programma SolidWorks for Startups di Dassault Systèmes, la startup FloFleet punta a rivoluzionare il settore del monitoraggio aereo e della prospezione del sottosuolo con la creazione di dirigibili elettrici a guida autonoma progettati come alternativa...

  • Moda stampata in 3D: accessibile, alla moda, eco-sostenibile

    La stampa 3D è un processo che crea oggetti solidi da un file digitale, ed è in rapida evoluzione per rivoluzionare vari settori, inclusa la moda. I prodotti di moda stampati in 3D non sono solo prototipi...

  • 87 milioni di euro: Copa-Data aumenta il fatturato

    Rispetto all’anno precedente, Copa-Data è stata in grado di aumentare di un quarto il fatturato globale del Gruppo, passando da 69,4 milioni di euro (2022) a 87,0 milioni di euro nel 2023. Per Phillip Werr, membro del...

  • Mecspe: oltre 2.000 aziende a Bologna dal 6 all’8 marzo

    Torna a Bologna la 22ª edizione di Mecspe, la principale fiera dedicata alle innovazioni per l’industria manifatturiera organizzata da Senaf, punto di riferimento del settore e occasione d’incontro tra tecnologie di produzione e filiere industriali. Dal 6...

  • 24ORE Business School: consegnato il diploma a 816 studenti dei Master

    Tutto esaurito nell’Anfiteatro di via Monte Rosa a Milano per la Consegna dei Diplomi 2024 di 24ORE Business School, scuola italiana di alta formazione che da 30 anni punta a costruire un legame sempre più stretto e...

  • Digitalizzazione e sostenibilità

    Parliamo di fonderie di alluminio che operano nel settore automobilistico producendo parti per il motore endotermico. La start up innovativa di questo mese è High Performance Die Casting, e sua fondatrice e CEO è Tiziana Tronci, membro...

  • Il viaggio sostenibile

    Sensori connessi, robotica, azionamenti adattivi: i concetti avanzati di automazione sono fondamentali per una produzione efficiente dal punto di vista energetico e di risparmio delle risorse La domanda di energia, l’uso di materie prime e, soprattutto nelle...

  • Batterie sicure e a norma

    Scopriamo con Zebra Technologies come fanno i produttori di auto e batterie a garantire che i loro processi e i loro prodotti siano sicuri e conformi Sostenibilità, investimenti governativi, la scelta di migrare a un parco auto...

Scopri le novità scelte per te x