Il VoIP nell’industria? Contribuisce all’ottimizzazione dei processi!

Agilità, sostenibilità, AI, automazione sono i concetti alla base del futuro dell’industria. La necessaria ottimizzazione dei processi non dovrebbe tuttavia tralasciarne alcuno

Pubblicato il 16 febbraio 2022

Industria 4.0, digitalizzazione, gestione remota, manutenzione predittiva: l’industria di processo è uno dei settori in cui la necessità di ottimizzare costantemente infrastruttura e utilizzo dei macchinari per restare competitivi si fa di giorno in giorno più impellente. Ma solo poche organizzazioni industriali hanno riconosciuto tutti i vantaggi degli strumenti di lavoro di cui dispongono. Nonostante si avvalgano di infrastrutture IP allo stato dell’arte, beneficiano spesso solo in minima parte dell’integrazione tra IT, OT e telecomunicazioni che ne deriva. Un potenziale senza pari, che Snom, produttore di terminali IP premium noto a livello mondiale, illustra con alcuni esempi.

Registrazione automatica dello stato di produzione o dell’ingresso di merci con il telefono
Integrando con il sistema informativo (ERP/CRM) un centralino telefonico basato sullo standard SIP, al quale sono collegati videocitofoni e terminali IP con display a colori, è possibile monitorare in tempo reale (addirittura con registrazione video) l’ingresso o l‘uscita di merci. Premendo un tasto sul telefono si apre il giusto cancello o la giusta saracinesca della piattaforma di carico. Tramite sistemi di paging o cordless DECT basati su IP, i magazzinieri vengono informati immediatamente dell’imminente ingresso di nuova merce. E la cosa migliore è che gli addetti possono svolgere queste attività senza dover abbandonare la propria postazione di lavoro!

Ancora più rilevante è la possibilità di modificare lo stato di lavorazione di un prodotto parzialmente processato a mano premendo un semplice tasto del telefono, notificare automaticamente l’addetto alla fase di lavorazione successiva e inserire questa informazione automaticamente nel sistema di gestione della produzione. In questo modo si mantiene in tempo reale il pieno controllo sullo stato di avanzamento della produzione, senza dover dotare ogni postazione di montaggio di PC o tablet.

Continuità operativa e sicurezza sul lavoro
Premere un solo pulsante è sufficiente per avviare una chiamata di gruppo con cui avvisare contemporaneamente tutti i tecnici in caso di eventuali malfunzionamenti o disservizi che potrebbero minare il ciclo di produzione. A seconda della pianificazione giornaliera del personale, la chiamata viene indirizzata automaticamente a tutti i tecnici interni ed esterni disponibili, senza dover rintracciare singolarmente ogni operatore al telefono, col rischio che lo stesso sia in pausa o non sia proprio in servizio.

Nelle aziende in cui una parte consistente degli addetti non dispone di una postazione di lavoro fissa ma si sposta continuamente all’interno del sito di produzione, l’impiego di telefoni IP cordless DECT di nuova generazione non solo fa sì che i dipendenti siano sempre raggiungibili ovunque, ma contribuisce anche alla loro sicurezza. Ne sono un esempio il tasto di allarme programmabile dei telefoni Snom e soprattutto il meccanismo “uomo a terra” del cordless industriale Snom M85, dotato di sensori di posizione: qualora il telefono registri per un dato lasso di tempo qualsiasi assenza di movimento in posizione orizzontale invierà automaticamente una notifica di emergenza. Lo stesso accade nel caso in cui il cordino da polso dello Snom M85 dovesse strapparsi.

Per potersi avvalere di terminali IP cordless è necessario che essi corrispondano alle esigenze tipiche degli ambienti industriali, ossia che dispongano quindi di una scocca antibatterica e facile da disinfettare (industria alimentare o farmaceutica) o di una certificazione di classe militare riguardo alle cadute come alla resistenza alla polvere o all’umidità (industria pesante o edile). Ma non solo, un’eccellente portata del segnale DECT anche attraverso porte tagliafuoco o pareti in cemento armato è altrettanto essenziale.
Con le sue stazioni base DECT a cella singola o multicella per l’impiego interno o esterno Snom crea le condizioni ideali anche in presenza di importanti ostacoli di natura infrastrutturale o architettonica.

Dov’è il carrello elevatore?
La domanda è più comune di quanto si pensi, specie in siti di ampie dimensioni e tortuosi o di impianti di produzione distribuiti in più capannoni. Dare una risposta a questa domanda si trasforma in una enorme perdita di tempo, specie nei momenti più frenetici della gestione dell’ingresso o della partenza della merce. Uno degli ultimi sviluppi nell’ambito della localizzazione sono i beacon e i tag, con cui è possibile determinare precisamente (entro 1 metro) la posizione di qualsiasi oggetto. Sono quindi ideali nella gestione del magazzino e dell’inventario, come antifurto o anche per la localizzazione di apparecchiature di lavoro mobili.

La soluzione sviluppata da Snom per questo tipo di scenario prevede che i beacon Snom distribuiti nei capannoni e nei magazzini inviino costantemente alla stazione base DECT multicella del produttore un segnale che viene poi trasferito a telefoni cordless DECT o terminali da tavolo IP compatibili. I tag invece vengono apposti sui singoli apparecchi come appunto il carrello elevatore. Grazie allo scambio di informazioni costante tra beacon, tag e telefoni è possibile quindi tracciarne la posizione esatta in tempo reale, premendo un solo pulsante.

Conclusioni
Adeguare le infrastrutture IT e OT con soluzioni all’avanguardia contribuisce senza dubbio ad aumentare la produttività industriale. Ma nonostante tutta la razionalizzazione e l’automazione dei processi produttivi, operai e magazzinieri sono ancora indispensabili. Un dato di fatto che rende ancor più necessario ottimizzare la routine quotidiana dei singoli dipendenti, fornendo loro strumenti efficaci per condurre le proprie attività quotidiane.

Proprio per questo motivo numerose organizzazioni industriali hanno optato per installazioni miste di telefoni IP da scrivania e telefoni cordless DECT insieme a sistemi di paging e relè di controllo di Snom in tutta Europa, non solo negli uffici amministrativi, ma sempre più spesso anche nei capannoni di produzione e nei magazzini.



Contenuti correlati

  • Rockwell Automation sarà presente all’Automation Instrumentation Summit 2022

    Nel corso dell’edizione 2022 dell’Automation Instrumentation Summit, l’imperdibile appuntamento internazionale che si terrà a Milano nell’ultima settimana di settembre, Rockwell Automation illustrerà come le aziende, adottando una serie di best practice e implementando strategie che tengano conto...

  • La tecnologia di nuova generazione CC-Link IE TSN evidenziata all’IIC Plugfest

    L’evento Plugfest dell’Industry IoT Consortium (IIC), che si terrà il 26-27 settembre 2022 presso l’Università di Stoccarda, in Germania, fa parte del set di prove sul Time-Sensitive Networking (TSN) gestito da IIC. La presenza delle soluzioni di...

  • Sick propone smaRTLog: piena trasparenza nel flusso di materiali

    I cicli di trasporto nei processi di intralogistica non solo diventano sempre più flessibili e modulari, ma sempre più spesso si organizzano autonomamente. Affinché questo funzioni, ad esempio per ottimizzare la gestione dell’inventario o la qualità delle consegne, è necessaria...

  • Orogel: con i nuovi terminali IP Snom affidabilità garantita anche a temperature sottozero

    Nota azienda attiva nella produzione di vegetali freschi surgelati fondata a Cesena nel 1978, Orogel è una realtà costituita da sei stabilimenti che abbracciano la penisola italiana da nord a sud, dal Veneto alla Basilicata. Naturalità, qualità...

  • Vodafone offre la tecnologia Cat-M per l’IoT in mobilità

    Vodafone è il primo operatore in Italia a rendere disponibile a livello nazionale Cat-M, l’ultima generazione delle tecnologie di Mobile IoT o LPWA (Low-Power Wide-Area). La tecnologia Cat-M utilizza la rete cellulare 4G e rispetto al Narrowband...

  • Lapp: la connessione come ‘ponte’ fra safety e security

    Si è tenuta a Bologna la giornata di lavori intitolata “Industrial Network Security: come proteggere le infrastrutture 4.0?” organizzata da Lapp Italia e dedicata alla sicurezza. “Nata nl 1959 come azienda famigliare, Lapp conta oggi più di...

  • 3CX e Snom, una combinazione di successo

    3CX, produttore della pluripremiata soluzione per le telecomunicazioni aziendali, e Snom Technology, marchio premium di telefoni IP per l’uso professionale, intrattengono da oltre dieci anni in una partnership tecnologica e strategica: i prodotti di entrambi i vendor...

  • Vodafone Italia nominata Leader della Sostenibilità 2022

    Vodafone Italia si aggiudica il sigillo di “Leader della Sostenibilità 2022” ed entra a far parte del ranking di Statista, azienda leader delle ricerche di mercato che, in collaborazione con Il Sole 24 Ore, raccoglie le 200...

  • Le applicazioni di PRTG di Paessler in mostra a SPS Italia 2022

    Paessler, azienda specializzata nel monitoraggio di rete, parteciperà a SPS Italia 2022, in programma dal 24 al 26 maggio presso Fiere di Parma (Pad. 7, B023), per confrontarsi sui temi più sfidanti dell’industria di domani. All’evento sarà...

  • Una norma per la convergenza IT-OT

    Si offre qui una panoramica della struttura della norma IEC62443 che regolamenta la convergenza IT-OT, illustrando i ruoli coinvolti nella security e gli accorgimenti da implementare in relazione al livello di sicurezza che si vuole raggiungere Leggi...

Scopri le novità scelte per te x