Italian Machine Vision Forum 2022: networking e innovazione

Con oltre 320 presenti si è chiusa a Padova la mostra convegno dedicata alla visione artificiale

Pubblicato il 22 novembre 2022

Grande affluenza di pubblico a Italian Machine Vision Forum, il 18 novembre alla Fiera di Padova. L’evento itinerante, promosso da ANIE Automazione e organizzato da Messe Frankfurt Italia, ha fatto il punto sullo stato dell’arte dei sistemi di visione industriale. Vivace networking nell’area espositiva tra le 11 aziende del comparto e gli oltre 320 visitatori. Ampia partecipazione anche alle sessioni convegnistiche.

“Il Forum ha messo in evidenza la vitalità del comparto machine vision. Come per tutto il settore dell’automazione i numeri di fatturato del 2022 sono molto interessanti, malgrado la complessa situazione al contorno con lo shortage dei componenti e il caro energia. Le sessioni convegnistiche hanno poi confermato la capacità delle imprese di proporre nuove idee tecnologiche sulla via di una innovazione sempre più spinta e legata ai nuovi trend delle tecnologie abilitanti” ha sottolineato Marco Vecchio, Segretario Anie Automazione.

“L’interesse verso l’evento riflette la crescente propensione delle aziende italiane alle nuove tecnologie. Anche nelle PMI si fa strada una cultura imprenditoriale legata all’innovazione, fondamentale per la competitività del nostro Paese. Come organizzatori siamo molto soddisfatti di questo appuntamento, ricco di spunti per il territorio di Padova, a forte vocazione industriale” ha affermato Donald Wich, Amministratore Delegato di Messe Frankfurt Italia.

La plenaria di apertura ha visto la partecipazione di esponenti della Confindustria locale, del Competence Center SMACT, del mondo accademico, dell’associazione VDMA.

Antonio Santocono, Presidente Camera di Commercio di Padova, ha dichiarato: “Il fatto che Padova abbia ospitato questo importante evento testimonia ancor di più quanto la nostra città sia considerata ‘Capitale dell’Innovazione’ e cuore pulsante per la ricerca e lo sviluppo di nuove tecnologie a livello nazionale. È importante camminare insieme verso un ecosistema virtuoso per creare un “ponte” fra il mondo della ricerca universitaria, le imprese e il mondo del lavoro.
Padova, grazie anche all’impegno e al ruolo della Camera di Commercio, ne è consapevole e lo sta facendo anche grazie alla sinergia tra Enti per progettare lo sviluppo e la rigenerazione urbana e industriale”.

“L’amministrazione camerale sta confermando giorno dopo giorno l’importanza di porre l’attenzione sul ruolo che trasferimento tecnologico e valorizzazione del patrimonio industriale rivestono per la creazione di opportunità per l’industria, il turismo e i giovani. La Camera di Commercio intende assumere un ruolo centrale per promuovere una rete per la valorizzazione della cultura industriale nella nostra regione, con l’obiettivo di sviluppare una strategia condivisa considerando l’industria e le imprese come elementi portanti del nostro patrimonio culturale. E tutto ciò sempre con il fine di avere un territorio fertile in grado di attrarre capitali e investimenti, e creare le condizioni per garantire un futuro alle giovani generazioni”.

Ha sottolineato quindi Matteo Faggin, Direttore Generale SMACT Competence Center: “SMACT Competence Center è il centro di eccellenza per la diffusione delle tecnologie 4.0 creato dalle Università e Centri di Ricerca del Triveneto e oltre 40 tra le aziende più innovative tra technology provider e early adopter di tecnologie. Articoliamo la nostra missione in tre parole chiave: osserva, impara, fai. “Osserva” significa fare vedere alle imprese meno strutturate cosa possono fare con la digitalizzazione così da avviare il loro personale percorso. Per questo abbiamo costruito una rete di live demo: fabbriche scuola diffuse sul territorio e differenziate per area tematica o settoriale. “Impara” per accompagnare le imprese nella formazione del personale esistente o nuovo attraverso percorsi a catalogo o Academy aziendali costruite attorno alle esigenze tecnologiche o funzionali. “Fai” per affiancare le imprese nei loro percorsi di ricerca e innovazione, mettendoci a disposizione come advisor progettuali e come porta di accesso al network di competenze che include 11.000 ricercatori e 25.000 addetti delle aziende partner, una rete accessibile e collaborativa”.

A prendere la parola, come rappresentante del mondo accademico, Andrea Albarelli, Professore Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica Università Cà Foscari di Venezia. In chiusura Anne Wendel, Director VDMA Machine Vision, ha evidenziato il trend positivo del comparto dei sistemi di visione in tutta Europa, con un crescente impiego di queste tecnologie, in sinergia con robotica e intelligenza artificiale. Nella machine vision e più in generale nell’automazione, trovano risposta le principali sfide del manifatturiero quali la richiesta di sostenibilità e di personalizzazione, l’avvento di nuovi modelli di business, la digitalizzazione.

Dopo la plenaria di apertura hanno preso il via le sessioni tecniche dal titolo “Tecnologie” e “Applicazioni”. Le aziende espositrici si sono alternate sul palco presentando le caratteristiche e i vantaggi più promettenti dei sistemi di visione, portando al centro del dibattito interessanti use case nei diversi settori applicativi.

Scarica le presentazioni degli interventi

GUARDA le VIDEO PILLOLE DI Automazione Oggi



Contenuti correlati

  • Premio Canada-Italia per l’Innovazione, 12ª edizione

    Nell’anno della presidenza italiana del G7, in cui l’innovazione e l’uso etico della tecnologia saranno argomenti dominanti a livello globale, l’Ambasciata del Canada in Italia lancia la dodicesima edizione del Premio Canada-Italia per l’Innovazione. Il Premio si concentra...

  • Una proposta completa per il machine vision

    Telecamere, hardware, software, sistemi di illuminazione, accessori. wenglor si pone come one stop shop per le applicazioni di machine vision, offrendo tutto quanto serve per concepire, configurare e operare qualsiasi tipo di applicazione. La sua offerta include...

  • Batterie sicure e a norma

    Scopriamo con Zebra Technologies come fanno i produttori di auto e batterie a garantire che i loro processi e i loro prodotti siano sicuri e conformi Sostenibilità, investimenti governativi, la scelta di migrare a un parco auto...

  • Digital twin

    Come funziona il gemello digitale nell’ambito dell’automazione industriale? Il gemello digitale è una tecnologia emergente che sta rapidamente guadagnando popolarità nell’ambito dell’automazione industriale. Si tratta di una replica virtuale di un sistema industriale, che può essere utilizzata...

  • Mecspe 2024 fiera
    Mecspe al via la fiera del manifatturiero: focus su giovani e formazione

    Il manifatturiero italiano è costantemente a caccia di professionisti e di nuove risorse, i dati Unioncamere – Anpal, indicano infatti che la manifattura avrà bisogno di ben 500.000 addetti entro il 2027 e almeno 50.000 diplomati ITS...

  • Arriva la 12° edizione di SPS Italia: al centro nel 2024 innovazione e sostenibilità

    Parma, 28-30 maggio 2024: va in scena SPS Italia 2024, 12° edizione della manifestazione di riferimento per l’automazione e il digitale per l’industria intelligente e sostenibile organizzata da Messe Frankfurt Italia. Nella conferenza stampa di lancio, ieri a Milano, presentate le...

  • HPE acquisirà Juniper Networks per accelerare l’innovazione nel networking

    Hewlett Packard Enterprise (HPE) e Juniper Networks, noti nelle reti native basate sull’intelligenza artificiale, hanno annunciato di aver stipulato un accordo definitivo in base al quale HPE acquisirà Juniper in una transazione interamente in contanti per 40,00...

  • Industria manifatturiera: EIT Manufacturing South e SPS Italia uniscono le forze

    In base al loro Memorandum, EIT Manufacturing South e SPS Italia uniscono le forze per promuovere e sostenere lo sviluppo dell’imprenditorialità, con l’obiettivo di raggiungere aziende innovative, imprenditori e stakeholder del settore industriale. La partnership integra l’ecosistema...

  • ProgettistaPiù 2024: Il Metaverso viene utilizzato nell’industria?

    Il Metaverso viene utilizzato nell’industria? Stanno nascendo negli ultimi mesi diverse applicazioni concrete in vari settori e ambiti industriali, dalla manifattura discreta ai processi continui, ad esempio, nell’industria chimica, industria pesante, dove serve costruire grossi macchinari, navi… Esistono già casi...

  • Rfid gestisce il magazzino

    A cura del Gruppo Rfid di Anie Automazione Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x