A 33.BI-MU Mitsubishi Electric presenta l’evoluzione del CNC

In occasione di 33.BI-MU, Mitsubishi Electric ha presentato diverse soluzioni innovative relativamente alla sua gamma di CNC, la cui evoluzione continua... Ce lo racconta in questo video Paolo Soroldoni, Mechatronics CNC Manager dell'azienda

Pubblicato il 19 ottobre 2022

BI-MU 2022 è stata per Mitsubishi Electric l’occasione per presentare diverse soluzioni innovative, in particolare nel campo dei CNC, in particolare il nuovo controllo numerico M8V, evoluzione della precedente serie M8, che è stato inoltre integrato nel nuovo tornio BMX45 dell’azienda piemontese Biglia, anch’essa presente in fiera, tra i principali costruttori italiani di torni e centri di tornitura CNC.

Altre novità hanno riguardato la serie di display, arricchita di nuove soluzioni; il software, che viene continuamente migliorato per soddisfare le esigenze della trasformazione digitale; la robotica. Ce lo racconta in questo video, Paolo Soroldoni, Mechatronics CNC Manager di MItsubishi Electric.

GUARDA IL VIDEO

Il controllo numerico M8V

Il controllo numerico M8V di Mitsubishi Electric, con un display da 15” multitouch, abbinato a un’efficiente tastiera Qwerty, è dotato di pagine video migliorate per consentire maggiore facilità di utilizzo e include apposite schermate personalizzate che semplificano ulteriormente la gestione della macchina.

Inoltre, sono presenti sul frontale due comode porte USB e SD, che permettono l’utilizzo di schede con ampia capacità di memoria per archiviare i programmi pezzo.

Oltre a ciò, il nuovo CNC è dotato di una CPU Risc a 64 bit, appositamente sviluppata da Mitsubishi Electric, che garantisce una velocità di elaborazione del programma CNC 1,6 volte superiore alla serie precedente. Questa potente CPU consente l’esecuzione di programmi ad alta velocità e precisione. Lo stesso incremento di velocità si riscontra anche nell’esecuzione del programma del PLC.

Oltre alla classica programmazione ISO, è previsto l’utilizzo di linguaggi semplificati, che consentono di generare più rapidamente i programmi di lavorazione appoggiandosi a cicli fissi e macro appositamente predisposte.

Anche la parte servo e drives è stata notevolmente migliorata, incrementando di 3 volte la velocità di comunicazione della fibra ottica con gli azionamenti, migliorando ulteriormente la precisione dei motori e quadruplicando la risoluzione degli encoder assi. Il nuovo tornio BMX45 di Biglia è inoltre equipaggiato con le funzioni più avanzate di sicurezza integrata.

La macchina risponde anche a tutti i requisiti di Industria 4.0, garantendo l’interconnessione con i principali dispositivi esterni e un monitoraggio costante dei dati che l’utilizzatore ha necessità di conoscere, come ad esempio i vari parametri di lavorazione.



Contenuti correlati