Un’indagine svela le opportunità per migliorare l’efficienza, la scalabilità e il successo dei progetti aziendali di AI e data science

Pubblicato il 9 giugno 2023

Altair ha pubblicato i risultati di un’indagine internazionale che ha rivelato alti tassi di adozione e implementazione di strategie organizzative basate su dati e AI a livello globale. L’indagine ha anche rivelato che spesso il successo dei progetti è condizionato da tre principali tipologie di ostacoli: organizzativi, tecnologici e finanziari.

L’indagine indipendente condotta su oltre 2.000 professionisti in 10 Paesi e in diversi settori industriali ha evidenziato un elevato tasso di fallimento dei progetti di IA e data science (tra il 36% e il 56%) laddove sono presenti ostacoli tra i reparti organizzativi.

Le tre principali aree di ostacolo

Nel complesso, l’indagine ha identificato gli ostacoli organizzativi, tecnologici e finanziari come i principali limiti al successo dei progetti di data science e intelligenza artificiale.

Ostacoli organizzativi

L’indagine ha rilevato che le organizzazioni stanno avendo difficoltà nel coprire i ruoli di data science, e questo rappresenta una causa significativa di insuccesso.

  • Il 75% dei partecipanti ha dichiarato di avere difficoltà a trovare talenti nel campo della data science.
  • Il 35% ha affermato che la conoscenza e la comprensione dell’intelligenza artificiale sono basse nella maggior parte del personale.
  • Il 58% ha affermato che sono la scarsità di talenti e il tempo necessario per migliorare le competenze dei dipendenti attuali il problema più diffuso nella loro strategia di adozione dell’intelligenza artificiale.

Ostacoli tecnologici

Più della metà dei partecipanti ha dichiarato che la propria organizzazione si scontra spesso con limitazioni tecniche che rallentano le iniziative di data science e intelligenza artificiale.

  • Nel complesso, i partecipanti hanno dichiarato di avere difficoltà a causa della lentezza nell’elaborazione dei dati, oltre alla difficoltà nel prendere decisioni informate rapidamente e a problemi legati alla qualità dei dati.
  • Quasi due terzi dei partecipanti (63%) hanno affermato che la propria organizzazione tende a complicare l’utilizzo degli strumenti di dati basati sull’intelligenza artificiale più di quanto sia necessario.
  • Il 33% ha citato l’incapacità dei sistemi legacy nello sviluppare iniziative avanzate di intelligenza artificiale e di machine learning, creando problemi tecnologici ricorrenti.

Ostacoli finanziari

Nonostante il desiderio delle organizzazioni di espandere le proprie strategie di data science e intelligenza artificiale, i team e gli individui si devono interfacciare continuamente con ostacoli di tipo finanziario.

  • Il 25% dei partecipanti ha citato i vincoli finanziari come punto che influisce negativamente sulle iniziative di intelligenza artificiale all’interno della propria organizzazione.
  • Il 28% ha affermato che la dirigenza è troppo concentrata sui costi iniziali delle strategie per capire come gli investimenti in intelligenza artificiale e apprendimento automatico potrebbero portare benefici alla loro organizzazione.
  • Il 33% ha affermato che l’”alto costo di implementazione” – che sia reale o percepito – è una delle problematiche della loro organizzazione quando si fa affidamento sugli strumenti di intelligenza artificiale per completare i progetti.

Il fallimento dei progetti è comune, ma prevale comunque l’ottimismo

Le organizzazioni, di diversi settori e regioni geografiche, continuano ad utilizzare l’intelligenza artificiale nonostante l’alto tasso di fallimento dei progetti.

  • Un partecipante su quattro ha dichiarato che più del 50% dei loro progetti fallisce.
  • Il 42% dei partecipanti ammette di aver sperimentato un fallimento legato all’intelligenza artificiale nei due anni precedenti; tra questi partecipanti, il tasso medio di fallimento all’interno della propria organizzazione è stato del 36%.
  • Nonostante i fallimenti dei progetti, le organizzazioni continuano a utilizzare l’intelligenza artificiale perché credono che ci sia l’opportunità di migliorare le capacità o i servizi nel lungo periodo (78%) e che i successi ottenuti, anche se limitati, dimostrino il potenziale di importanti progressi a lungo termine (54%).

Molte organizzazioni faticano anche a portare a termine i loro progetti di data science:

  • Il 33% dei partecipanti ha dichiarato che più della metà dei progetti di data science non è mai arrivata alla fase finale di produzione negli ultimi due anni.
  • Inoltre, il 55% ha affermato che più di un terzo dei progetti di data science non è mai arrivato alla fase di produzione nei due anni precedenti.
  • Un impressionante 67% ha dichiarato che più di un quarto dei progetti non è mai arrivato alla fase di produzione.

Gli ostacoli esistono ovunque

A livello globale, l’indagine ha rivelato che sia la tecnologia che la scarsità di talenti rappresentano punti critici per le organizzazioni nell’implementazione delle strategie di data science e intelligenza artificiale.

  • I partecipanti delle regioni Asia-Pacifico (APAC) e Europa-Medio Oriente (EMEA) hanno riportato un maggior numero di fallimenti legati all’intelligenza artificiale negli ultimi due anni (54% e 35%) rispetto alla regione America del Nord-Sud America (AMER) (29%).
  • Il 65% dei partecipanti APAC e il 61% dei partecipanti EMEA hanno concordato sul fatto che le proprie organizzazioni complicano l’uso degli strumenti di intelligenza artificiale più di quanto sia necessario.
  • Il 78% dei partecipanti APAC e il 75% dei partecipanti EMEA hanno dichiarato di avere difficoltà a trovare abbastanza talenti nel campo dei dati.

Cosa intendiamo quindi con Frictionless AI?

Quando le organizzazioni raggiungono la “Frictionless AI”, l’analisi dei dati diventa una parte facile e naturale del business, con progetti semplici, ripetibili e scalabili. Non ci sono scogli tecnologici tra le organizzazioni e i loro dati; non ci sono limiti organizzativi tra gli esperti di dati e gli esperti del settore; non ci sono ostacoli nel flusso di lavoro tra la progettazione dell’applicazione dei dati e l’implementazione produttiva; e non ci sono difficoltà di migrazione quando infrastrutture o strumenti cambiano.

Il sondaggio globale è stato commissionato da Altair e condotto da Atomik Research tra il 14 e il 31 marzo 2023. Hanno partecipato 2.037 professionisti provenienti da diverse industrie target con funzioni lavorative legate al mondo dei dati e l’analisi dei dati. Il campione includeva partecipanti provenienti da 10 paesi diversi in tutto il mondo, tra cui Stati Uniti, Cina, Francia, Germania, India, Italia, Giappone, Corea del Sud, Spagna e Regno Unito.



Contenuti correlati

  • Le potenzialità della AI in produzione nell’evento Altair del 20 giugno

    Altair, realtà attiva nella computational intelligence, annuncia ATCx AI for Engineers, evento globale a tema Intelligenza Artificiale (AI) che si terrà virtualmente giovedì 20 giugno 2024. L’evento globale riunirà ingegneri di progettazione, simulazione e produzione di tutto...

  • Altair apre un nuovo ufficio a Zurigo, Svizzera

    Altair ha aperto un nuovo ufficio a Zurigo, in Svizzera. L’ufficio, il primo in Svizzera, aiuterà l’azienda a supportare meglio i clienti locali e globali della regione. “È davvero entusiasmante essere operativi in Svizzera, il che costituirà...

  • L’AI per professionisti e aziende spiegato bene

    Un recente workshop, organizzato da Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia in collaborazione con SDA Bocconi, ha affrontato gli sviluppi che l’AI e la GEN AI potranno avere per il pubblico dei professionisti della contabilità, del fiscale...

  • Logistica e intralogistica: qual è il futuro?

    Il settore della logistica e intralogistica sta vivendo un periodo di rapida evoluzione, legato all’introduzione di nuove tecnologie in risposta a una serie di criticità. Ne parliamo qui con: Enzo Tumminaro, country manager di Zebra Italia, Donato...

  • Innovazioni digitali per un futuro sostenibile: Siemens a SPS Italia 2024

    Siemens sarà tra i protagonisti dell’edizione 2024 di SPS Italia, in programma dal 28 al 30 maggio a Fiere di Parma. La fiera per l’industria intelligente, digitale e sostenibile, nata nel 2011, è l’appuntamento annuale per confrontarsi...

  • HPE Università di Bologna ricerca
    Università di Bologna e Hewlett Packard Enterprise Italia insieme per la didattica e la ricerca

    Il Rettore Giovanni Molari dell’Università di Bologna e Claudio Bassoli, Presidente e Amministratore Delegato Hewlett Packard Enterprise Italia (HPE), multinazionale statunitense che opera nel settore informatico, hanno siglato un protocollo di intesa che vedrà le due realtà...

  • AI per il manifatturiero italiano con il progetto Xmanai

    Deep Blue, prima PMI italiana per progetti di ricerca e innovazione europei realizzati nei programmi Horizon (fonte: European Commission), insieme al consorzio europeo del Progetto Xmanai coordinato da TXT E-Solutions, è impegnata nel migliorare il modo in...

  • Altair ottiene la certificazione ISO/IEC27001:2022 per le operazioni globali

    Altair ha ottenuto l’attestazione ISO/IEC27001:2022, una certificazione del sistema di gestione della sicurezza delle informazioni (ISMS), verificata da auditors esterni secondo gli standard definiti dall’International Organization for Standardization (ISO) e dall’International Electrotechnical Commission (IEC). La certificazione per i framework...

  • Panasonic lancia a SPS Italia 2024 il servosistema Minas A7: regolazione di precisione con AI

    La messa a punto automatica del servosistema Minas A7 di Panasonic Industry, guidata dall’intelligenza artificiale, riduce del 90% il tempo di funzionamento umano. Questa innovazione garantisce un controllo preciso del movimento senza la necessità di una messa...

  • L’automazione si incontra a Parma

    L’edizione 2024 della fiera SPS Italia, la vetrina più nota per le tecnologie dell’automazione nel nostro Paese, presenterà diverse innovazioni anche a livello espositivo. Donald Wich, di Messe Frankfurt Italia, ci parla di cosa bisogna assolutamente vedere...

Scopri le novità scelte per te x