Una partnership per lo sviluppo di un motore di intelligenza artificiale per applicazioni IoT

Il progetto congiunto tra Politecnico di Torino e Tierra Spa intende realizzare nuovi sistemi di gestione dei Big Data e di analisi predittiva applicabili a tutti i segmenti industriali. Un accordo che, in più, offrirà concrete opportunità professionali per i giovani ingegneri dell’Ateneo.

Pubblicato il 5 aprile 2018

Politecnico di Torino e Tierra Spa, società torinese leader nello sviluppo di soluzioni avanzate in ambito IoT per l’Industria 4.0, annunciano la sigla dell’accordo, della durata di 5 anni, per l’avvio di una ricerca congiunta per la creazione di un motore di intelligenza artificiale adibito all’elaborazione dei Big Data in 3 diversi ambiti:
1. DATA ANALYTICS, i modelli statistici per la raccolta e l’analisi di grandi volumi di dati a favore del Machine Learnings, ovvero l’apprendimento automatico da parte dei macchinari impegnati nel ciclo produttivo delle industrie e che perfezionano la loro resa imparando dai dati ottenuti e processati;

2. FEATURE EXTRACTION e IMAGE PROCESSING FOR COMPUTER VISION, per l’elaborazione delle immagini rendendo disponibili informazioni sempre più sofisticate e permettere, in seguito, al macchinario di “prendere decisioni” in base all’immagine elaborata;

3. FOG COMPUTING e OPPORTUNISTIC NETWORKING, utili a distribuire senza soluzione di continuità risorse e servizi di calcolo, immagazzinamento di dati, controllo e funzionalità di rete sull’infrastruttura che connette il Cloud all’Internet of Things (IoT).

La moderna industria che intende incrementare il proprio volume di business e mantenere un’alta competitività nel proprio mercato di riferimento, deve essere in grado di utilizzare le più avanzate tecnologie digitali per un modello di gestione che crei interazione tra tutti gli asset dell’azienda.

“I dati sono l’ingrediente fondamentale della trasformazione digitale. Le tecnologie più innovative nei prossimi anni – tra cui IoT, intelligenza artificiale, blockchain, machine learning – sono metodi di raccolta, analisi e archiviazione delle informazioni. L’obiettivo di Topcon, di cui Tierra Spa è una joint-venture, è sempre quello di creare valore dalle “cose” per trasformare il Futuro,” afferma Ivan Di Federico, Presidente di Tierra Spa, Executive Vice President e Chief Strategy Officer of Topcon Positioning Systems.

“La collaborazione con Tierra Spa è estremamente interessante per il nostro Ateneo, tanto che l’azienda ha deciso di portare a Torino il suo nuovo centro di ricerca, grazie al quale sicuramente avremo modo di condurre nuovi progetti comuni”, dichiara Emilio Paolucci, Vice Rettore al Trasferimento Tecnologico del Politecnico di Torino.

Il progetto di ricerca oggetto della partnership tra Tierra Spa e Politecnico di Torino vede coinvolti numerosi esperti ingegneri e sviluppatori della società torinese e il team del Politecnico di Torino coordinati dai Proff. Marco Mellia (Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni) e Fulvio Risso (Dipartimento di Automatica e Informatica). La ricerca sarà condotta anche in collaborazione con la University of California, Berkeley Engineering Department, in forza dell’accordo di partnership sottoscritto tra i due Atenei nel mese di febbraio.

“Con questa importante partnership, Tierra Spa, leader internazionale nel mondo della telematica, dimostra il proprio impegno e volontà di comprendere e anticipare le tendenze tecnologiche ed offrire soluzioni innovative ai problemi comuni. L’arricchimento umano e la valorizzazione dei talenti sono al centro della nostra mission. Un approccio vincente che ci permette di confrontarci a testa alta in un mercato in continua evoluzione”, sottolinea Paolo Traso, CEO di Tierra Spa.

“Le opportunità aperte dall’uso dei dati e dalle metodologie oggi disponibili per il loro processamento, offrono il vantaggio di migliorare e ottimizzare continuamente prodotti e servizi. Questo accordo con Tierra Spa è un esempio di collaborazione in questa direzione, in cui l’azienda mette a disposizione i dati e le conoscenze del dominio applicativo, mentre il Politecnico di Torino con il suo centro SmartData@PoliTO offre supporto all’uso corretto di metodologie di Machine Learning e Big Data. Un modello di collaborazione efficace, che il centro SmartData@PoliTO sta portando avanti con successo anche con altre realtà industriali”, aggiunge Marco Mellia, referente dell’accordo per il centro SmartData@PoliTO del Politecnico.

La partnership tra Tierra e Politecnico di Torino, oltre alla collaborazione per l’avvio della ricerca, offrirà anche una grande opportunità professionale: è prevista, infatti, la possibilità di attivare progetti di tesi e tirocini in azienda su argomenti inerenti l’accordo.



Contenuti correlati

  • Antares Vision Group utilizza la tecnologia microwave per individuare corpi estranei nei prodotti confezionati

    Antares Vision Group, partner tecnologico nella digitalizzazione e nella gestione integrata dei dati, provider di soluzioni di tracciabilità, e tra i principali player nei sistemi di ispezione per il controllo qualità, conferma lo sviluppo di un’innovazione strategica che utilizza...

  • Al via il progetto Cerebro del Politecnico di Torino per ‘leggere’ il cervello

    L’imaging funzionale del cervello è di fondamentale importanza per la diagnosi e la cura di molte patologie cerebrali come ad esempio le malattie degenerative. Una tecnica non invasiva molto utilizzata è l’elettroencefalografia (EEG) che misura il potenziale...

  • Alstom treni
    Master in mobilità ferroviaria, aperte le iscrizioni al master Alstrom

    Sono aperte le iscrizioni per l’anno accademico 2022/2023 del Master in apprendistato di alta formazione “Railways Mobility Industry: Train 4 me”, organizzato dalla Scuola di Master e Formazione permanente del Politecnico di Torino insieme ad Alstom e che...

  • ProgettistaPiù 2023: energia dalle onde

    Le onde marine costituiscono una delle fonti di energie rinnovabili più interessanti e distribuite sul globo. L’energia delle onde può essere considerata un derivato dell’energia solare, attraverso l’azione dei venti. Il livello di potenza per unità di lunghezza del...

  • Tech boys and girls: Federica Bondioli

    La ricercatrice di questo mese è Federica Bondioli. Anche con lei, come da tempo siamo abituati a fare, iniziamo a dialogare per riuscire, anche solo in parte, a divulgare gli enormi progressi che sta compiendo la ricerca...

  • Tech boys and girls: Manuela Galati

    Manuela Galati, 34 anni, ingegnere meccanico e perito industriale, è una ricercatrice del Politecnico di Torino. A lei, come a ogni ‘ragazza tecnologica’ della nostra rubrica, abbiamo chiesto di raccontarci il suo percorso e i suoi progetti…...

  • Tech boys and girls: Flaviana Calignano

    Flaviana Calignano è la ragazza tecnologica di questo mese. L’abbiamo incontrata e le chiediamo, come sempre curiosi e desiderosi di informarci, il suo percorso e i suoi tecnologici progetti… Leggi l’articolo

  • Analizzare i dati di guida con l’intelligenza artificiale

    Quali sono gli algoritmi più promettenti per la rilevazione degli eventi di guida aggressiva? Gli smartphone possono rappresentare una alternativa alle scatole nere per la raccolta dei dati di guida? Come si può agire per prevenire una...

  • Un labirinto che imprigiona il rumore

    Pannelli antirumore a struttura labirintica inventati da sei studenti dell’Alta Scuola Politecnica dei Politecnici di Milano e di Torino Leggi l’articolo

  • I componenti Mondial per il banco prova del Politecnico di Torino

    Mondial prosegue e approfondisce la sua collaborazione con il Politecnico di Torino, fornendo giunti, cuscinetti a sfere e calettatori, per la realizzazione di un banco prova per alberi scanalati. Sviluppato dal Dipartimento di Ingegneria Meccanica ed Aerospaziale del...

Scopri le novità scelte per te x