Un nuovo stabilimento di Mitsubishi Electric nascerà nella Prefettura giapponese di Aichi entro il 2025

Il progetto andrà ad aumentare l’attuale capacità produttiva di Nagoya Works

Pubblicato il 2 maggio 2022

In data 28 marzo 2022, Mitsubishi Electric Corporation ha annunciato di aver acquistato 42.000 m2 di terreno a Owariasahi, città della Prefettura giapponese di Aichi, per realizzare un nuovo stabilimento che, a partire da aprile 2025, produrrà sistemi di controllo per l’automazione industriale.

Secondo le previsioni, la domanda di prodotti dedicati all’automazione industriale per il settore manifatturiero è destinata ad aumentare nel medio-lungo termine, soprattutto nei comparti digitali (semiconduttori, componenti elettronici e data center) e in tutte le aree legate alla decarbonizzazione, come ad esempio le batterie agli ioni di litio. Per farsi trovare pronta, Mitsubishi Electric investirà circa 13 miliardi di yen (110 milioni di dollari) in un nuovo stabilimento produttivo a Owariasahi, nei pressi di Nagoya, dove ha già sede il principale impianto di produzione FA dell’azienda, Nagoya Works.

Lo stabilimento impiegherà diverse tecnologie avanzate, tra cui la connessione 5G, per consentire a macchinari, persone e veicoli a guida automatizzata (AGV) di comunicare simultaneamente durante lo svolgimento delle loro funzioni. L’acquisizione di dati in tempo reale e ad alta velocità in tutta la struttura, inoltre, fornirà set di dati completi su tutti gli aspetti del ciclo di produzione, che verranno analizzati tramite tecnologie supportate da Intelligenza Artificiale per garantire un ambiente di lavoro sicuro e flessibile al tempo stesso.

L’edificio, progettato con criteri antisismici, occuperà una superficie totale di 33.600 m2 dislocata su tre piani e integrerà anche e-F@ctory, la soluzione di fabbrica digitale di Mitsubishi Electric. Questo concept all’avanguardia influirà notevolmente sui sistemi per la gestione dell’engineering e della supply chain, combinando tecnologie informatiche (IT) e operative (OT) con il know-how acquisito per creare un ambiente di automazione integrato, in grado di ridurre i costi per tutte le fasi del processo, dalla progettazione fino alla produzione e alla manutenzione.

e-F@ctory contribuirà anche ad accelerare e migliorare continuamente la produttività e la qualità, comportando vantaggi decisivi per le aziende manifatturiere, tra cui tempi di consegna più brevi, una maggiore qualità ed efficienza e tutta la flessibilità necessaria ad assecondare la fluttuazione della domanda. Il nuovo stabilimento, inoltre, farà ricorso ai processi di produzione automatizzati, sfruttando appieno gli AGV per una logistica più efficiente e le tecnologie digital twin per sincronizzare la produzione digitale con quella reale.

L’impianto raggiungerà la carbon neutrality adottando misure specifiche per la riduzione della CO2, integrando un sistema di monitoraggio dell’energia basato su e-F@ctory e l’installazione di luci a LED, impianti fotovoltaici e biotopi.

 

 



Contenuti correlati

  • Rockwell Automation è stata nominata Visionaria

    Rockwell Automation è  stata nominata azienda Visionaria per il suo FactoryTalk ProductionCentre e Plex Sistems è stata nominata Leader per la sua piattaforma per la produzione intelligente nel Gartner Magic Quadrant per la valutazione dei sistemi di esecuzione...

  • Il mondo dell’automazione si scopre resiliente

    Di necessità, virtù: i diversi avvenimenti che hanno messo alla prova la tenuta del sistema industriale italiano hanno lasciato un’eredità positiva nelle imprese, tra investimenti lungimiranti e un rinnovato interesse per l’automazione. Dalla Ripresa alla Resilienza: il...

  • Consorzio CLPA supera i 4.000 associati

    CLPA (CC-Link Partner Association) ha superato un’importante pietra miliare nel suo percorso mirato alla promozione e lo sviluppo delle tecnologie aperte per le comunicazioni industriali “state-of-the-art”. Il Consorzio conta ormai oltre 4.000 membri in tutto il mondo,...

  • CLPA rafforza il supporto al mercato italiano dell’automazione

    CC-Link Partner Association (CLPA) sta espandendo il supporto offerto in Italia a vendor di prodotti per l’automazione, costruttori di macchine e utenti finali. Con la nomina di Alberto Griffini a Business Developer, l’organizzazione mira a soddisfare la...

  • A SPS Italia 2022, con Mitsubishi Electric il mondo è più sostenibile

    Parliamo di ESG, ovvero di aspetti ambientali, sociali e di governance aziendale. Oggi più che mai, infatti, l’attenzione del pubblico è catalizzata dai temi della sostenibilità, dell’inclusione sociale e dell’etica aziendale. L’automazione in questo scenario può fare molto, sia...

  • Automazione a elevato valore aggiunto

    Protagonisti della rivoluzione 4.0, PLC, PC industriali e rugged computer, resistenti a urti e condizioni estreme, continuano a fare quello che hanno sempre fatto, ma dotandosi di ulteriori funzionalità Leggi l’articolo

  • Controllo e sigillo

    Grazie all’integrazione di iQ Platform di Mitsubishi Electric nei suoi macchinari, Siropack Italia si è distinta in campo farmaceutico Leggi l’articolo

  • Comunicazione assicurata

    I dispositivi di rete quali switch, gateway, router, moduli I/O, snodi centrali della comunicazione dati industriale, devono garantire un flusso dati efficiente e affidabile anche in ambienti estremi Leggi l’articolo 

  • Le figure richieste nell’automazione industriale

    Nell’accezione attuale, l’automazione supera il semplice concetto di sostituzione del lavoro fisico dell’uomo con quello delle macchine. Da qui nasce la necessità di avere all’interno della propria azienda figure altamente specializzate, in grado di far fronte alle...

  • Monitoraggio energetico sempre più efficiente

    Mitsubishi Electric ha supportato un’azienda del distretto industriale petrolchimico di Ferrara, la IFM – Integrated Facility Management, nel progettare un sistema di monitoraggio dell’energia su sedici diverse utenze elettriche. Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x