Un nuovo approccio ai moduli di comunicazione Ethernet grazie al portale di rete PCH di Parker Hannifin

Pubblicato il 31 maggio 2023

Parker Hannifin, introduce il suo portale di rete PCH nel mercato europeo. Il prodotto rappresenta un nuovo approccio ai moduli di comunicazione Ethernet, che ridefinisce e trasforma l’architettura I/O delle macchine.

In uno scenario in cui le reti industriali basate su Industry 4.0 e IIoT sfruttano sempre più i protocolli Ethernet e le comunicazioni IO-Link, il portale di rete PCH contribuisce a ridurre al minimo i costi delle macchine e i tempi di avviamento e di fermo nel mercato dell’automazione industriale.

Il modulo di comunicazione Ethernet soddisfa i requisiti degli utenti in qualsiasi periodo della vita della macchina, dall’ideazione e l’integrazione, fino ai requisiti di produzione e manutenzione. La maggior parte delle soluzioni esistenti presenta un design modulare con dimensioni variabili. Il portale di rete PCH, al contrario, integra una configurazione versatile in un unico ingombro compatto, differenziandosi notevolmente sul mercato.

Un’altra importante caratteristica consente agli utenti di sfruttare la potenza di IO-Link, estendendo la connettività agli IO remoti e limitando le connessioni cablate. La flessibilità di IO-Link consente inoltre agli utenti di configurare una porta di connessione come ingresso digitale (DI), uscita digitale (DO) o porta master IO-Link, fornendo maggiore valore per le applicazioni che includono sistemi di movimentazione dei materiali, assemblaggio di carrozzerie, linee di assemblaggioindustriali, strumenti estremità del braccio (EOAT) per robot e altre apparecchiature industriali automatizzate.

Le porte master I/O e IO-Link decentralizzate del portale di rete PCH, che fanno parte dell’ offerta di bus di campo/rete industriale di Parker Hannifin, aprono la strada a un’architettura ottimizzata delle macchine e a maggiori livelli di configurabilità, il tutto collegandosi alle valvole ISO serie H dell’azienda disponibili in cinque formati.

Il portale di rete PCH è in grado di comunicare con molti controller industriali poiché supporta i protocolli EtherNet/IP, PROFINET, Modbus TCP ed EtherCAT. Grazie a questa funzionalità, è ideale per una serie di applicazioni di produzione flessibili, ad esempio scenari con cambi macchina abituali e PLC non sempre accessibili oppure caratterizzati da ostacoli nell’impianto che rendono dispendioso in termini di tempo installare la soluzione, configurarla e risolvere i problemi.

Gli I/O configurabili con commutazione di circuiteria PNP/NPN reale e IO-Link su ciascuna porta facilitano le modifiche progettuali. Come ulteriore vantaggio, le funzioni di programmazione integrate (come i timer anti-rimbalzo e i registri di 40 errori, avvertenze ed eventi con marcatura temporale) semplificano la risoluzione dei problemi e l’integrazione, anche per i programmatori inesperti. Gli utenti possono eseguire la configurazione e la risoluzione dei problemi tramite laptop, tablet o telefono attraverso una connessione Bluetooth  protetta e bloccabile.

“Che siate integratori di sistemi che hanno bisogno di ridurre al minimo i costi delle macchine, tecnici dei controlli che desiderano accelerare i tempi di avviamento o professionisti della manutenzione che vogliono ridurre i tempi di fermo, il design flessibile, le interfacce intuitive e la diagnostica ottimizzata del portale di rete PCH daranno maggiore valore al vostro progetto”, afferma Patrick Berdal, European product manager, Electric Motion and Pneumatic Division di Parker. “Le aziende che operano nel mercato europeo dell’automazione industriale sono attualmente impegnate ad aiutare gli stabilimenti di produzione nel passaggio agli impianti di produzione di domani. Il portale di rete PCH può rendere più semplice, rapido ed economico il processo”.

Il portale di rete PCH, in grado di funzionare a temperature comprese tra -15 e +49 °C, è dotato di porte master IO-Link configurabili all’interno di un alloggiamento con grado di protezione IP65 e resistente agli spruzzi di saldatura per macchine orientate al futuro e pronte ai cambiamenti dell’architettura di rete.



Contenuti correlati

  • Layer di collegamento tra produzione e management

    Come si crea uno ‘strato software’ che faccia realmente convergere IT e OT? Efficienza, sicurezza e interoperabilità sono le 3 parole chiave A cosa ci riferiamo quando parliamo di Production & Management Integration Layer? È presto detto....

  • AEA apre al mondo dell’intelligenza artificiale nel percorso formativo

    I corsi specialistici di AEA – Aircraft Engineering Academy, l’accademia di formazione per tecnici manutentori aeronautici con sede ad Azzano San Paolo, in provincia di Bergamo, sono rivolti a chi opera nell’ambito della manutenzione aeronautica e basati su...

  • Innovazioni e tendenze nelle misure di processo

    I nuovi scenari della sensoristica sono guidati soprattutto dalle innovazioni tecnologiche e dalla rivoluzione digitale. Questi fattori consentono di monitorare i processi in modo più flessibile, economico e preciso, sfruttando appieno le potenzialità derivanti da un vasto...

  • Nuova generazione di unità display IQAN-MD5 da Parker Hannifin

    Parker Hannifin sta per trasformare il settore HMI (Human-Machine Interface) con l’ampliamento della serie IQAN-MD5 di unità display completamente programmabili con funzionalità grafiche, diagnostiche e di gateway CAN: la serie è ora disponibile nelle versioni da 5 e 8...

  • VWV: il sensore di vibrazione a batteria di ifm per la prevenzione dei guasti

    Il sensore di vibrazione VWV di ifm è alimentato a batteria e consente, associato al gateway ZB0929 (configurabile tramite un’interfaccia web integrata) e a moneo RTM (potente strumento per il condition monitorig), la rilevazione periodica delle condizioni...

  • Nuove interfacce HMI e Scada

    Integrazione, connettività e trasformazione digitale sono le principali leve con cui i fornitori di tecnologia cercano di rendere più competitive le offerte di interfaccia uomo-macchina. L’attuale fase di transizione vede la convivenza di numerose tendenze che consentono...

  • Rilevamento RFID per controllare la produzione

    I nuovi lettori RFID industriali di wenglor sono pensati per il rilevamento automatico a breve distanza, in modo affidabile, sicuro e preciso. La comunicazione in radiofrequenza e senza contatto rende possibile il controllo dei processi di produzione,...

  • Scanner indossabile Bluetooth di Datalogic per i settori logistica e produzione

    Datalogic, attiva a livello mondiale nei mercati dell’acquisizione automatica dei dati e dell’automazione industriale, presenta la serie CODiScan, un innovativo scanner indossabile Bluetooth, progettato per migliorare l’efficienza nei settori di trasporti e della logistica, vendita al dettaglio...

  • Alla fiera A&T di Torino Softeam presenta la sua ‘ricetta’ per la manutenzione predittiva

    Anticipare i guasti e i fermi macchina, individuare il livello ottimale nell’utilizzo degli asset e prevenire ogni imprevisto. Sono questi gli obiettivi che dovrebbero avere tutte le aziende manifatturiere per non compromettere il proprio business. Per arrivarci,...

  • Manutenzione equivale a maggior efficienza

    Implementare le soluzioni IIoT per il monitoraggio e la diagnostica attraverso gli standard OPC UA e Mqtt diventa meno complesso con la nuova famiglia di gateway che permette un accesso completo ai dati delle macchine La manutenzione...

Scopri le novità scelte per te x