Tutte le novità Mitsubishi Electric a SPS Italia 2016

Pubblicato il 26 aprile 2016

Mitsubishi Electric si presenta a SPS IPC Drives Italia con soluzioni integrate studiate per i diversi settori, sfruttando i concetti della quarta rivoluzione industriale, Industry 4.0. Molte le novità assolute a SPS.

In prima linea il rinnovamento e l’ampliamento della gamma LVS (Low Voltage Switchgear) con i nuovi contattori S-T e salvamotori MMP-T. I primi risultano all’avanguardia per completezza di gamma, range di alimentazione e bassissimo consumo della bobina e le dimensioni estremamente compatte. I salvamotori MMP-T, invece, sono la soluzione ideale per la protezione di motori con capacità di apertura fino a 100 kA.

A questi si aggiungono gli interruttori in aria, i magnetotermici, i modulari e gli strumenti per la misurazione energetica e la raccolta dati serie ME96 ed Eco Monitor, che posizionano Mitsubishi Electric come player di primo livello nell’ambito della protezione, della distribuzione e della misurazione di grandezze elettriche.

Sarà presentata la nuova gamma di inverter FR-F800, caratterizzata da semplicità di messa in servizio e versatilità, che impiega lo stesso processore avanzato degli FR-A800, dispone di un PLC integrato e di funzioni mirate alla gestione ottimale del consumo energetico e del controllo PID per applicazioni Fan&Pump e HVAC. FR-F800 è in grado di adattarsi alle più svariate esigenze applicative, rappresentando una soluzione economica estremamente flessibile e performante, grazie anche alla facilità di integrazione con i principali bus di campo e reti Ethernet based, quali CC-Link IE, Profinet, Ethernet/IP, Ethercat.

Novità anche per la piattaforma modulare di automazione e di processo MELSEC iQ-R, che con l’integrazione delle nuove CPU Safety iQ-R e dei moduli di I/O remoti di sicurezza su rete CC-Link IE, permette il controllo sia di programmi generici che di sicurezza nello stesso sistema.
Conforme agli standard di sicurezza riconosciuti a livello internazionale, la CPU di sicurezza permette ai dispositivi di sicurezza di essere collegati tramite la rete CC-Link IE senza la necessità di una rete dedicata separata. La CPU di sicurezza è facilmente programmabile tramite GX Works3, e utilizza le nuove funzionalità integrate per la security di programmi e impianti.

Novità importanti anche per la piattaforma di automazione compatta iQ-F: sono ora disponibili le funzionalità per il controllo del movimento avanzato grazie al Simple Motion Module FX5-40SSC-S, scheda motion control in grado di controllare fino a 4 assi con funzioni di posizionamento, sincronizzazione, taglio al volo e camme elettroniche. Il controllo degli assi avviene tramite il potente Motion bus in fibra ottica SSCnet III/H con velocità di comunicazione pari a 150 Mbps in full duplex totalmente immune ai disturbi.

Particolarmente interessante la soluzione comprensiva dei nuovi servo MR-JE-B con rete SSCnet III/H integrata ed encoder assoluto di serie sui servomotori che permettono di risolvere applicazioni anche complesse di motion control con un sistema “cost effective”.

Altra novità a SPS è il GOT MOBILE, soluzione web-based intelligente per il monitor remoto dell’impianto. Nato dalla necessità di avere accesso a tutte le informazioni in qualsiasi momento e ovunque ci si trovi, è la soluzione che consente la connessione contemporanea agli HMI GOT2000 di dispositivi remoti quali PC, tablet e smartphone. Ogni client connesso all’HMI può lavorare in modo indipendente e visualizzare/operare su pagine differenti sviluppate con lo stesso tool di programmazione dei GOT2000. GOT MOBILE partecipa alla riduzione totale dei costi di produzione aumentando la produttività e riducendo i tempi di fermo macchina.

In ambito robotico, sarà presentato il modulo Safety MELFA SAFEPLUS, che consente ad un robot industriale standard di lavorare a ripari aperti ed in perfetta armonia con l’uomo. Grazie alle funzionalità certificate, l’operatore può condividere in totale sicurezza lo spazio di lavoro del robot interagendo con esso. Inoltre, saranno introdotti i modelli Multiple Resistant (H2O2), SCARA e Antropomorfi, ideali per mercati particolarmente critici come il Food e il Life Science. Infine, la gamma dei robot verticali viene ampliata con l’introduzione dei modelli da 35, 50 e 75 kg, ideali per la gestione robotizzata del fine linea e della pallettizzazione.

Nel mondo del processo, grazie all’expertise e all’alto know-how di tipo ingegneristico e di sistema in ambito ambientale ed energetico, Mitsubishi Electric propone le soluzioni basate su DCS (Distributed Control System) PMSX Pro e Scada MAPS, i Video Wall installati nelle sale controllo e le soluzioni per smartphone che consentono il costante monitoraggio dei processi produttivi unitamente ad una ottimizzazione delle risorse umane nella gestione degli impianti.

Mitsubishi Electric è fortemente impegnata anche nella realizzazione e messa in pratica dei principi alla base di Industry 4.0, grazie alle tecnologie e concetti e-F@ctory che aumentano l’efficienza, riducono i tempi di commercializzazione e aumentano la flessibilità.
Il concetto di e-F@ctory, implementato all’interno delle proprie fabbriche produttive sin dal 2000, è la prova di come Mitsubishi Electric ha l’esperienza, le soluzioni e i partner giusti per l’automazione del futuro in ambito industriale.



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x