Trofeo Smart Project Omron 2023: una 16a edizione all’insegna della responsabilità

Il Trofeo Smart Project Omron è un'attività contemplata nel dell’Istruzione e del Merito e sponsorizzata da SPS Italia

Dalla rivista:
Automazione Oggi

 
Pubblicato il 8 maggio 2023

Si è conclusa lo scorso giovedì, 4 maggio 2023, la 16a edizione del Trofeo Smart Project Omron, il cui evento finale, come da tradizione, si è tenuto presso la sede romana del Ministero dell’Istruzione e del Merito.

E come sempre accade durante questa iniziativa, la storica cornice monumentale del Ministero si è animata, riempita dell’energia e dell’entusiasmo di questi giovani talenti, studenti del IV e V anno delle scuole secondarie di secondo grado, coordinati dal loro docente, che si sono messi alla prova per dimostrare le loro abilità realizzando un progetto di automazione industriale con i software forniti gratuitamente da Omron, quotidianamente impiegati dagli ‘addetti al lavori’ nel mondo manifatturiero.

Inoltre, in base al Protocollo d’Intesa siglato con il Ministero, l’attività di preparazione alla partecipazione al Trofeo viene conteggiata all’interno dei Ptco, i Percorsi per le competenze Trasversali e per l’Orientamento.

La gara, che quest’anno ha coinvolto oltre 50 scuole provenienti da tutta Italia, ha visto arrivare in finale solo dieci progetti, vagliati da una giuria di esperti. Due studenti ‘selezionati’ per progetto – laddove i lavori finiscono spesso per oltrepassare i confini stessi della classe, per coinvolgere studenti appartenenti ad altri dipartimenti degli istituti – insieme al docente responsabile, hanno avuto la possibilità di esporre i propri lavori alla presenza dei Dirigenti ministeriali, della stampa specializzata e dei responsabili di Omron, che hanno infine proclamato i vincitori delle varie categorie: Studenti, Progetti, Scuole.

Ogni anno la selezione diventa sempre più difficile, di fronte non solo alla crescita qualitativa dal punto di vista tecnico dei progetti in gara, ma anche dell’abilità comunicativa degli studenti, che vincendo i ben comprensibili timori e nervosismi di fronte alla platea di esperti, hanno saputo esporre i loro lavori in modo chiaro, competente ed efficace. Ma la gara è gara, così i migliori studenti, i progetti selezionati e le scuole giunte in finale hanno vinto borse di studio e materiale didattico.

GUARDA LA VIDEO INTERVISTA A

Michele Dibenedetto
Market Manager Educational Project presso Omron Industrial Automation Europe

I vincitori dell’edizione 2023

La classifica della Categoria Miglior “Progetto” ha premiato:
1. Lavorazione ecologica del marmo
Docente: Roberto Biasci
Studenti: Gabriele Da Prato – Mattia Musetti
Classe V – IIS Domenico Zaccagna- Massa Carrata

2. Motor Gripper
Docente: Giuliano Monti
Studenti: Riccardo Sbardelatti – Samuele Cavani
Classe V – ITIS Enrico Fermi – Modena
3. Earthless Smart Cultivation
Docente: Giuseppe Marti
Studenti: Mohamed Bakr – Nicola Faroni
Classe V – IIS Castelli – Brescia

Il podio della Categoria “Studenti” era composto da:
1. Francesco Gualandi
ITIS Enrico Fermi (MO)
2. Niccolò Marinelli
ITIS Enrico Fermi (MO)
3. Andrea Montecchi
ITIS Enrico Fermi (MO)

Per la Categoria “Scuole” sono stati premiati gli istituti:
1. ITIS Enrico Fermi (MO)
2. IIS Benedetto Castelli (BS)
3. ENFAPI di Lurate Caccivio (CO)

Il Premio “Eccellenza nella comunicazione”, assegnato da una giuria congiunta costituita da rappresentanti di Omron e della stampa tecnica specializzata presenti in sale, ha premiato la presentazione di:
Federico Maini – Alessandro Marchesini dell’ITI Leonardo Da Vinci di Carpi (MO)

Il Premio Speciale “Environmental Care”, per il progetto più in linea con i criteri ESG di sostenibilità, legati all’Agenza ONU 2030, è andato al progetto:
Lavorazione ecologica del marmo della Classe V – IIS Domenico Zaccagna- Massa Carrata

Il Premio Speciale “Scuola Esordiente”, assegnato all’istituto meglio classificato fra quelli che non hanno partecipato negli ultimi tre anni al Trofeo, è andato all’ITT G. e M. Montani di Fermo, per il progetto “The Drink Factory”, giunto peraltro unidicesimo, quindi al docente Michele Faro con gli studenti Micro Yan e Filippo Mercattili.

Il Premio Speciale i-Automation, assegnato al lavoro che meglio ha riassunto le tematiche di innovazione e spirito pionieristico è andato al progetto “Linea di semina automatica” del docente Pasquale Martino con gli studenti Nicholas Cicuzza e Mattia Scarselletta dell’ ITIS Morosini di Ferentino (FR).

Ilaria De Poli @depoli_ilaria



Contenuti correlati

  • Mecspe: oltre 2.000 aziende a Bologna dal 6 all’8 marzo

    Torna a Bologna la 22ª edizione di Mecspe, la principale fiera dedicata alle innovazioni per l’industria manifatturiera organizzata da Senaf, punto di riferimento del settore e occasione d’incontro tra tecnologie di produzione e filiere industriali. Dal 6...

  • Camera Immersiva Interattiva formazione
    Una camera immersiva interattiva per la formazione del personale medico e sanitario

    A Torino c’è una nuova Immersive Interactive Room: un luogo dove tecnologia, creatività e innovazione didattica creano un ambiente multisensoriale con l’obiettivo di migliorare la formazione di studenti e operatori sanitari, aumentare la sicurezza in ambito sanitario...

  • STEM: un mondo ancora al maschile? Le riflessioni di Omron

    Le cifre non mentono. Ci sono ancora troppe poche donne nel settore dell’automazione e nei ruoli STEM in generale. “Incoraggiare un maggior numero di donne a perseguire carriere nell’automazione è importante a molti livelli. L’automazione è essenziale...

  • Efficienza energetica data-driven

    Ridurre il consumo di energia per le attività industriali è un imperativo. Per questo un produttore di apparecchiature per il vuoto ha scelto un partner come Omron per raggiungere l’obiettivo Con l’aggravarsi del problema della carenza di...

  • Soluzioni di cybersecurity per reti OT

    Prodotti e soluzioni che permettono di proteggere le reti OT (operations technology) industriali della fabbrica, i sistemi Scada e ICS da attacchi malevoli e dai cyber criminali Dalla teoria alla pratica: vediamo quali sono le soluzioni disponibili...

  • Data Steward: a UniTo si formano i nuovi specialisti dei dati

    È stato recentemente presentato il nuovo Corso Universitario di Aggiornamento Professionale (CUAP) per Data Steward dell’Università di Torino, attivato con il sostegno della Compagnia di San Paolo. L’introduzione di un Corso Universitario di Aggiornamento Professionale (CUAP) per Data Steward all’Università di Torino risponde alla crescente...

  • Omron presenta i nuovi robot mobili autonomi della serie MD per carichi di media intensità

    Omron annuncia il lancio dei robot mobili autonomi (AMR) MD-650 e MD-900 con carico medio (650 kg e 900 kg). Queste aggiunte ampliano la linea di robot autonomi Omron per soddisfare le esigenze di un’ampia gamma di...

  • Mecspe 2024 fiera
    Mecspe al via la fiera del manifatturiero: focus su giovani e formazione

    Il manifatturiero italiano è costantemente a caccia di professionisti e di nuove risorse, i dati Unioncamere – Anpal, indicano infatti che la manifattura avrà bisogno di ben 500.000 addetti entro il 2027 e almeno 50.000 diplomati ITS...

  • ABB scuola Vittuone
    Giochi interattivi e quiz con ABB per insegnare la sostenibilità ai più piccoli

    Costantemente attiva nel costruire un futuro sostenibile per persone e ambiente, ABB si distingue anche per il forte impegno nel coinvolgere scuole e università per formare le future generazioni. L’azienda non vede l’istruzione come un semplice mezzo...

  • Procurement, 6 tendenze contro le fluttuazioni di mercato per il 2024 secondo Iungo

    Crisi del Mar Rosso e altre tensioni geopolitiche, progressi tecnologici, atteggiamento di prudenza da parte dei consumatori e inediti impegni di sostenibilità stanno disegnando una nuova era economica caratterizzata da volatilità, catene di fornitura regionalizzate e dominio...

Scopri le novità scelte per te x