Tra digitalizzazione, automazione e sostenibilità, i 75 anni di Lenze

Pubblicato il 3 novembre 2022

Lenze celebra quest’anno 75 anni di attività e per l’occasione ha presentato i risultati record raggiunti nell’anno fiscale 2021-2022, con una serie di eventi dedicati ai clienti e alla stampa tenutisi tra il 12 e 13 ottobre scorsi presso la sede Lenze di Extertal, nel distretto di Hannover. Nella foto qui a fianco, i festeggiamenti per i 75 anni di Lenze lo scorso 15 ottobre in Lenze Italia, con la direzione al completo: da sinistra a destra, Carlo De Regis – Managing Director Lenze Italia presso stabilimento Isola Rizza (VR), Sergio Vellante – Deputy Vice President South Europe & South America, e Andrea Barbolini – Managing Director Lenze Italia.

L’azienda nell’ultimo anno fiscale ha infatti raddoppiato gli ordini in ingresso, cresciuti del 50% rispetto al precedente esercizio a quota 1,1 miliardi di euro. I ricavi per l’anno fiscale 2021-2022 sono saliti a 832,6 milioni di euro, con una crescita del 21% sull’anno precedente, mentre il risultato operativo è stato pari a 91,8 milioni, così come ulteriormente migliorato è stato l’equity ratio al 63,1%, che mostra la forte stabilità finanziaria del Gruppo.

Lenze Italia 75 anni automazione digitalizzazione meccatronicaI 75 anni di storia ed esperienza, unitamente ai risultati finanziari record che fanno dell’ultimo anno uno dei migliori di sempre, permettono quindi a Lenze di guardare avanti e prepararsi con coraggio ai cambiamenti che le sfide odierne sul mercato richiedono. Sfide che l’azienda riassume in quattro trend, a partire dalla tendenza all’onshoring nel settore industriale, in ragione delle tensioni geopolitiche e a seguito delle difficoltà generate dalla pandemia negli ultimi due anni, fenomeno che porterà alla nascita di nuovi stabilimenti produttivi in ottica di ‘glocalizzazione’. La digitalizzazione è un secondo grande trend, che consente di sviluppare innovative soluzioni di automazione, ottimizzando le produzioni facendo fronte alla pressione in crescita sui costi e all’aumento dei prezzi delle risorse e dell’energia. Strettamente legato è quindi il tema della decarbonizzazione e del cambiamento climatico, che impone la ricerca di efficienze e riduzione dei consumi energetici, e infine in parallelo il cambiamento demografico, con le difficoltà a reperire figure professionali dotate delle necessarie competenze.

“Anche in un simile quadro di mercato turbolento, l’automazione resterà un settore vincente negli anni a venire – ha quindi dichiarato Christian Wendler, CEO di Lenze -. L’industria deve accrescere velocemente il suo impegno nella riduzione delle emissioni di carbonio. Stiamo aiutando i nostri clienti a sviluppare processi di produzione sostenibili ed efficienti dal punto di vista energetico, grazie ad automazione e digitalizzazione. In particolare, a causa della crescente pressione sui costi e delle sempre più severe normative ambientali, stiamo offrendo ai nostri partner nel comparto delle piccole e medie imprese soluzioni atte a incrementare il loro valore aggiunto, supportate dagli smart data: sfruttando i nostri molti anni di esperienza e la nostra conoscenza di dominio, siamo infatti in grado di analizzare e interpretare i loro dati macchina generando insight rilevanti per i nostri clienti. In tal modo siamo in grado di mappare con precisione il fabbisogno energetico di una macchina e di ridurne il consumo di energia in media fino al 30%. L’automazione è la chiave per un successo duraturo”.

Lenze Italia 75 anni automazione digitalizzazione Mecathinics Competence Center

Inaugurazione del Mechatronic Competence Campus (MCC) in Germania a Extertal. A destra, il CEO Lenze Christian Wendler

Per il futuro, Lenze intende quindi puntare moltissimo sulla collaborazione con fornitori, clienti, startup e istituti di ricerca, nella convinzione che l’incontro di idee ed esperienze in ecosistemi aperti e collaborativi sia essenziale per far scaturire soluzioni e servizi innovativi e nuovi modelli di business. In questa direzione vanno gli investimenti messi in campo per la creazione di un Mechatronic Competence Campus (MCC) presso la sede di Extertal, un luogo che raccoglie tutte le competenze di meccatronica del Gruppo e dove sviluppare nuove soluzioni di azionamento che uniscono meccanica, elettronica e software. Le attività e i lavori iniziati nell’estate 2022 presso il Digital Hub Industry a Brema hanno inoltre consentito di avviare innovative forme di collaborazione, in stretta cooperazione con l’Università di Brema per offrire alle PMI un ecosistema per lo scambio aperto di idee e lo sviluppo di progetti sperimentali.

Durante l’evento per il suo 75esimo anniversario, l’azienda ha infine presentato Nupano (nome che sta per New Panorama), piattaforma aperta di automazione che consente ai costruttori di portare la digitalizzazione in maniera facile all’interno delle loro macchine. La piattaforma consente di implementare funzionalità software in modo semplice e senza possedere specifiche competenze IT, trasferendole direttamente dal digital twin nel cloud della macchina su qualunque tipo di PLC, abbattendo così la barriera tra mondo OT del controllo macchina e le infinite possibilità offerte dalle moderne tecnologie IT. In questo modo i costruttori di macchine possono differenziare la propria offerta sul mercato grazie a nuovi servizi digitali, generando valore aggiunto e aprendo nuove fonti di ricavo, abbracciando nuovi modelli di business. Garantendo al contempo la sicurezza delle soluzioni e la tutela della proprietà intellettuale delle applicazioni, oltre ad assicurare la facile e trasparente gestione degli aggiornamenti alle ultime versioni sviluppate delle app disponibili grazie a un sistema di gestione più efficiente del lifecycle delle applicazioni software installate sulle macchine.

Lenze Italia 75 anni automazione digitalizzazione piattaforma Nupano

La piattaforma aperta Nupano di Lenze per portare la digitalizzazione nelle macchine

Marco Zambelli



Contenuti correlati

  • Rinascimento digitale: l’alleanza per un futuro digitale e sostenibile

    Una grande alleanza globale, che promuove lo scambio delle informazioni e il confronto tra esperti di discipline diverse, per aiutare persone, aziende e ambiente ad affrontare le sfide del terzo millennio, in una visione prospettica stimolata dalle...

  • RS Italia è in cima alla classifica delle imprese responsabili e sostenibili

    La certificazione Platinum colloca RS Italia nell’1% delle aziende più sostenibili. Il rating è stato elaborato da EcoVadis, la principale piattaforma collaborativa per la valutazione delle performance aziendali nel campo dello sviluppo sostenibile, che ha valutato ogni...

  • Tecnologia e sostenibilità

    Da Industria 4.0 ora traghettiamo verso Transizione 5.0 il cui punto fermo è la sostenibilità ambientale: un passo importante verso un futuro industriale intelligente, collaborativo e a impatto zero. Un futuro che vede digitale e sostenibilità alleate...

  • Premio L’Imprenditore dell’Anno 2024 EY
    Capitale umano, sostenibilità e IA al centro degli investimenti delle imprese italiane

    Persone al centro, impatto sociale e ambientale, innovazione: sono queste le parole d’ordine dell’imprenditoria italiana emerse dall’indagine condotta da EY Private, in collaborazione con SWG, realizzata in occasione del lancio della XXVII edizione del Premio L’Imprenditore dell’Anno...

  • Allianz survey: 8 aziende su 10 fiduciose sulle esportazioni: arriverà il sole dopo la tempesta

    Dalla pandemia all’invasione dell’Ucraina, fino alle riaccese tensioni in Medio Oriente, il susseguirsi di crisi ha creato un ambiente complicato e incerto per gli esportatori. Il 2024 potrebbe portare un po’ di luce e consentire di vedere...

  • VEM_PPL_4241
    Sinergia tra aziende e università, l’impegno di VEM verso la formazione accademica

    Il Magnifico Rettore dell’Università di Bologna, Giovanni Molari, ha visitato l’headquarter di VEM Sistemi a Forlì per conoscere e salutare gli studenti impegnati nelle lezioni della Laurea ad orientamento professionale in Tecnologie dei Sistemi Informatici che il...

  • Olimpiadi Fanuc della robotica, vince l’IIS Marzotto-Luzzatti di Valdagno

    La seconda edizione delle Olimpiadi Fanuc della Robotica, concorso di robotica industriale rivolto agli studenti delle Scuole Secondarie di Secondo Grado e agli Istituti Tecnici Superiori, ideata da Fanuc con il patrocinio di Politecnico di Milano, Anipla,...

  • Sicurezza e rischi nell’era digitale

    Rischi e pericoli sulle macchine cambiano con l’evoluzione della tecnologia: il nuovo Regolamento Macchine adegua la normativa ai requisiti relativi ai sistemi con algoritmi evolutivi, digitalizzazione, robotica, software e cybersecurity Pubblicato in Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il...

  • Un occhio all’aria compressa

    L’automazione può migliorare efficienza energetica, produttività e flessibilità in azienda. E il monitoraggio dei sistemi di aria compressa? Una soluzione ifm electronic garantisce anche in questo caso risparmi consistenti a fronte di investimenti contenuti Ifm è una...

  • Festo presenta soluzioni per l’industria moderna a SPS Italia 2024

    Nel contesto della fiera SPS Italia 2024, Festo presenterà il suo approccio “Blue World” per ridurre l’impatto ambientale della produzione industriale. L’azienda, inoltre, introdurrà tre nuove soluzioni tecnologiche: l’unità valvole VTUX, il sistema remote IO CPX-AP-A e...

Scopri le novità scelte per te x