La smart factory integrata e sicura di E80 Group e Gambini

L'innovativo sistema integrato migliora la sicurezza della linea, incrementa l'efficienza delle operazioni e ottimizza la gestione degli spazi. Le fabbriche integrate di E80 Group vengono progettate in ottica sostenibile, come dimostra anche la partnership con Roto-Cart, a Castelminio (TV)

Pubblicato il 13 giugno 2022

Realizzare smart factory sempre più integrate, digitalizzate e sostenibili incrementando l’efficienza e la sicurezza lungo tutta la supply chain: con questo obiettivo E80 Group e Gambini hanno sviluppato una nuova linea converting completamente automatica, capace di interconnettere ulteriormente le operazioni produttive all’interno delle fabbriche del tissue. La nuova soluzione viene presentata nel corso della quarta edizione di iT’s Tissue, l’evento dedicato agli operatori e alle tecnologie del settore tissue, dal 6 al 10 giugno a Lucca, sostenuto da Rockwell Automation e Henkel, rispettivamente global e main partner della manifestazione.

Un’agenda di incontri a “porte aperte”, per conoscere novità e protagonisti dell’innovazione proprio là dove questa realizza, tra le aziende di un distretto che detiene il controllo di circa l’80% della produzione nazionale di tissue. E80 Group è ospite dell’open house Gambini ad Altopascio (Lucca).

Il sistema realizzato dalla multinazionale di Viano (Reggio Emilia), specializzata nello sviluppo e nell’installazione di avanzate soluzioni intralogistiche in contesto industriale, e Gambini, azienda leader nella costruzione di sistemi per la produzione di tissue, combina la movimentazione di bobine madri per mezzo di due tipologie di veicoli a guida automatica di E80 Group con il nuovo modello di svolgitore automatico brevettato da Gambini. Una soluzione che incrementa l’efficienza della supply chain, automatizzando e integrando le operazioni dell’area converting, e che migliora la sicurezza della linea, poiché evita di avere bobine sospese in presenza di operatori.

Le bobine madri vengono prelevate dall’area di stoccaggio da Unicorn, Laser Guided Vehicle (LGV) brevettato da E80 Group appositamente per il settore tissue. Progettato in ottica anti-spreco e a tutela della qualità del prodotto finale, questo veicolo trasporta e solleva bobine madri fino a 5 tonnellate di peso e con un diametro di 3 metri, impilandole in verticale fino a tre livelli, raggiungendo così i 9 metri. Tale efficienza si traduce in un’ottimizzazione degli spazi a magazzino fino al 7% e nella riduzione del rischio incendio perché si minimizza l’effetto “camino”.

Una volta portata nell’area converting, la bobina viene prelevata dall’Automated Guided Vechicle (AGV) ANT, che la movimenta all’interno dell’innovativo sistema automatico di svolgimento di Gambini. In questo modo si eliminano tutti i rischi connessi al sollevamento manuale della bobina ed è possibile effettuare il cambio tra una e l’altra in modalità flying splice, senza l’uso del nastro adesivo e senza la presenza di operatori, mentre la bobina è sospesa.

ANT, oltre ad orientare in modo automatico la bobina a seconda dello svolgitore che andrà ad alimentare, interfacciandosi con l’LGV Unicorn, trasporta bobine incomplete o non conformi dall’area di converting a magazzino, così come le anime delle bobine stesse.
Le soluzioni di intralogistica su misura di E80 Group permettono di ottimizzare anche le altre operazioni della supply chain grazie a robot di pallettizzazione specifici per il settore tissue, sistemi di controllo pallet, fasciatori ed etichettatrici robotizzate e sistemi di stoccaggio.

Ad oggi, il Gruppo ha realizzato più di 350 fabbriche integrate, installato oltre 2.500 sistemi robotizzati, 6.500 veicoli automatici a guida laser e, dal 2016, 40 magazzini automatici ad alta densità, in diverse parti del mondo. Fiore all’occhiello, è la piattaforma software SM.I.LE80 (Smart Integrated Logistics) che garantisce l’integrazione tra sistemi e flussi e la massima tracciabilità dei prodotti movimentati, dall’ingresso delle materie prime alle spedizioni dei prodotti finiti.

Tutte le soluzioni di E80 Group sono inoltre concepite progettando in modo sempre più sostenibile, riducendo al minimo l’impatto ambientale durante le fasi di produzione, assemblaggio e installazione dei sistemi. Negli ultimi tre anni il Gruppo ha diminuito il consumo interno di energia del 19%, gli scarti di lavorazione del 13%, l’inquinamento acustico del 7% e i tempi di produzione e montaggio del 23%. La sostenibilità è un valore condiviso con collaboratori, partner e clienti; tra questi ultimi Roto-Cart, azienda padovana all’avanguardia nel settore tissue, dove sono presenti anche le soluzioni di Gambini, certificata Forest Stewardship Council ed Ecolabel per i suoi processi e prodotti (carta igienica, rotoli di asciugatutto, tovaglioli e prodotti Away From Home).

La partnership con E80 Group ha permesso di unire l’impegno per un business sostenibile, dalla riduzione degli sprechi e dei consumi energetici fino alla carbon footprint, con l’obiettivo di realizzare una smart factory completamente integrata, a Castelminio (Treviso). È proprio qui che E80 Group organizza nei giorni di iT’s Tissue un tour per i clienti interessati a conoscere un impianto che rappresenta ad oggi lo stato dell’arte in termini di integrazione e flessibilità, dall’ingresso delle materie prime alla pallettizzazione e dalla gestione del magazzino alla piena interazione con il sistema ERP del cliente, fino al carico del camion.

Grazie a tecnologie innovative e ad analisi approfondite dei processi logistici dei clienti, E80 Group ha anticipato il concetto di Industria 4.0 sin dagli anni Novanta. Nel corso del tempo, ha introdotto un modello all’avanguardia di fabbrica sicura ed interconnessa in settori di largo consumo come food, beverage e tissue, centrali per la crescita del Gruppo. Le soluzioni intralogistiche concepite a Viano sono state esportate e adottate da aziende in varie parti del mondo, come Papelera San Andrés de Giles in Argentina, Sofidel per gli impianti in Usa e in Europa, a Texas Tissue Converting, compagnia con sede a Houston, Texas, solo per citarne alcune.



Contenuti correlati

  • Rockwell Automation è stata nominata Visionaria

    Rockwell Automation è  stata nominata azienda Visionaria per il suo FactoryTalk ProductionCentre e Plex Sistems è stata nominata Leader per la sua piattaforma per la produzione intelligente nel Gartner Magic Quadrant per la valutazione dei sistemi di esecuzione...

  • Soluzione di pallettizzazione collaborativa di OnRobot

    OnRobot Palletizer è una soluzione di pallettizzazione collaborativa completa, progettata da OnRobot per eliminare le complessità fisiche e finanziarie dei processi di pallettizzazione. Compatibile con robot collaborativi e robot industriali leggeri dei brand Doosan, Fanuc, Omron, Techman...

  • Rockwell Automation supporta la digitalizzazione del settore cartario

    Nell’ambito dell’evento iT’s Tissue, che si è svolto a inizio giugno a Bologna, Rockwell Automation ha mostrato le sue soluzioni per aiutare le aziende ad accelerare l’innovazione. In qualità di partner globale dell’evento e di fornitore di automazione, Rockwell...

  • Nuova versione del software MiR per prestazioni più fluide, intelligenti e veloci degli AMR

    Mobile Industrial Robots (MiR) presenta una nuova versione del software che consente ai suoi robot mobili autonomi (AMR) di essere più robusti e scalabili e veloci. Inoltre, i robot saranno dotati di integrazione con altri sistemi e...

  • Omron scara i4H
    Nuovi robot Scara Omron i4H per uso alimentare

    Omron ha aggiunto nuovi robot per uso alimentare alla linea di scara i4H per una movimentazione sicura nei settori Food and Beverage e del packaging. Il grasso e l’olio alimentari Omron sono registrati NSF H1 e certificati ISO 21469. I...

  • Selezionare lo strumento giusto

    Kuka impiega SuperTest quale strumento decisionale per scegliere, progetto per progetto, come compilatore C/C++ e libreria standard utilizzare per garantire la sicurezza funzionale dei suoi robot avanzati Leggi l’articolo

  • Consorzio CLPA supera i 4.000 associati

    CLPA (CC-Link Partner Association) ha superato un’importante pietra miliare nel suo percorso mirato alla promozione e lo sviluppo delle tecnologie aperte per le comunicazioni industriali “state-of-the-art”. Il Consorzio conta ormai oltre 4.000 membri in tutto il mondo,...

  • Dove robotica e motion si integrano, nasce RTA Robotics

    RTA Robotics, start-up attiva nel settore della robotica, è stata fondata come start-up innovativa ad aprile 2022 ed è attiva nella vendita e integrazione di robot antropomorfi e Scara offerti alla filiera dei costruttori di macchine automatiche industriali e dei system...

  • Coval presa a vuoto
    Sistemi di presa tramite vuoto Coval per robot e cobot

    Coval offre sistemi di presa per applicazioni automatizzate, dalla presa di pezzi singoli a strati completi. La gamma è adatta per equipaggiare sia cobot che robot, traducendosi in un catalogo di prodotti modulari, standard, progettati per soddisfare...

  • Faurecia ha esteso l’utilizzo di 3DExperience per simulare la logistica degli AGV

    Faurecia, società parte del gruppo Forvia, uno dei più grandi fornitori del settore automobilistico globali, ha esteso l’uso della piattaforma 3DExperience di Dassault Systèmes per ottimizzare le operazioni logistiche in entrata dei veicoli a guida autonoma. Faurecia...

Scopri le novità scelte per te x