Texas Instruments lancia il driver per motore DRV3255-Q1

Pubblicato il 26 febbraio 2021

Texas Instruments (TI) ha presentato un driver per motore DC brushless (BLDC) Grado 0, altamente integrato, per sistemi di azionamento dei motori ad alta potenza a 48 V, come gli inverter di trazione e i motorini di avviamento/generatore di veicoli elettrici mild hybrid (MHEV). Il DRV3255-Q1 può aiutare i progettisti a ridurre le dimensioni dei sistemi motore anche del 30%, offrendo la più alta corrente di azionamento del gate del settore per maggiore protezione e maggiore potenza di uscita. Essendo in grado di soddisfare i più severi requisiti di sicurezza, il nuovo driver per motore è stato progettato secondo il processo di sviluppo della sicurezza funzionale di TI certificato da TÜV SÜD e contribuisce a raggiungere il livello di integrità della sicurezza automobilistica ASIL D. 

Per contribuire a ridurre le emissioni di gas serra a livello globale, le case automobilistiche stanno aumentando la produzione di MHEV che utilizzano sistemi di azionamento dei motori a 48 V per ridurre le emissioni del motore a combustione interna di un veicolo. Il nuovo driver di TI, conforme alla sicurezza funzionale, consente ai costruttori di progettare un sistema di azionamento per motore che rende possibile realizzare sistemi MHEV fino ad ASIL D; inoltre, consente di erogare fino a 30 kW di potenza del motore, andando a migliorare il tempo di risposta di un sistema di azionamento per motori a 48 V per veicoli pesanti.

Per ulteriori informazioni sul è possibile scaricare il white paper “Come costruire un sistema di azionamento per motore MHEV da 48 V e 30 kW piccolo e con sicurezza funzionale”.

Riduzione dell’ingombro su scheda fino al 30% 

Il DRV3255-Q1 è il primo driver per motore BLDC trifase da 48 V del settore a integrare la logica di cortocircuito attiva high-side e low-side, che elimina i transistor esterni e la logica di controllo. Grazie all’integrazione della logica di cortocircuito attiva ed alla risposta dinamica ai guasti, il nuovo driver per motore consente ai progettisti non soltanto di semplificare i loro progetti, ma anche di erogare fino a 30 kW di potenza del motore, andando a ridurre l’ingombro su scheda e il costo in distinta base per i sistemi di azionamento per motore a 48 V.

La caratteristica della logica di cortocircuito attiva offre ai progettisti di sistema la flessibilità per posizionare le connessioni dei transistor metallo-ossido-semiconduttore a effetto di campo (MOSFET) in base alle esigenze del sistema e aiuta a prevenire guasti catastrofici del sistema causati dalle sovratensioni. La risposta dinamica ai guasti porta automaticamente il driver per motore in modalità di cortocircuito attivo in condizioni di sovratensione e protegge quindi il motore del veicolo e i componenti elettrici dalle sollecitazioni di sovratensione, ottimizzando le prestazioni del sistema.

Miglioramento dei tempi di risposta con protezione dei sistemi di azionamento per motore a 48 V in condizioni gravose
Il nuovo driver fornisce i livelli di potenza in uscita più elevati del settore in modo da migliorare i tempi di risposta del sistema di azionamento per motore a 48 V e consente quindi ai conducenti, anche di veicoli pesanti come SUV e camion, di accelerare più rapidamente dopo un arresto. Per i motori che richiedono correnti fino a 600 A, il DRV3255-Q1 offre la corrente di azionamento del gate più alta del settore, in grado di pilotare direttamente Mosfet di carica del gate fino a 1.000 nC.

Inoltre, questo driver per motore AEC-Q100 (Automotive Electronics Council) Grado 0 protegge i sistemi powertrain a 48 V da transienti di commutazione fino a 95 V e da condizioni di distacco del carico (load-dump) in un ampio campo di temperature (da -40 °C a 150 °C), eliminando quindi la necessità di circuiti di protezione.

Semplificazione della conformità ISO 26262 fino ad ASIL D
Realizzato pensando alla sicurezza funzionale, il DRV3255-Q1 è stato progettato utilizzando il processo di sviluppo hardware di sicurezza funzionale certificato di TI e include meccanismi di sicurezza e documentazione integrati, come Failure Mode, Effects and Diagnostic Analysis (FMEDA) e un manuale di sicurezza funzionale. Oltre ai meccanismi di sicurezza per le modalità di guasto interne del dispositivo, i pin di ingresso/uscita digitali resistono a valori nominali massimi assoluti fino a 75 V per proteggere il DRV3255-Q1 da una sovratensione di alimentazione esterna a 12 V. 

Package e disponibilità
Il DRV3255-Q1 è ora disponibile presso TI in un package quad-flat a 64 pin. Bobine complete e in quantità personalizzate sono disponibili già ora disponibili su TI.com. Su TI.com sono disponibili diverse opzioni per il pagamento e per la spedizione.

 



Contenuti correlati

  • Alumotion ha svelato il nuovo kit robotico di finitura plug-and-play a MECSPE 2022

    Alumotion ha scelto il prestigioso palcoscenico di MECSPE 2022 per presentare al mondo la prima cella robotica completa per la finitura di parti di carpenteria. La nuova soluzione subito pronta all’uso, ingegnerizzata internamente presso il laboratorio di Cernusco...

  • White paper CLPA: come sviluppare dispositivi che sfruttino i benefici del TSN

    Il consorzio CLPA (CC-Link Partner Association) ha pubblicato un white paper sull’ecosistema di sviluppo per dispositivi di automazione compatibili con lo standard TSN (Time Sensitive Networking) liberamente scaricabile. Creato per i vendor di prodotti per l’automazione, “Come...

  • 1.400 pennelli all’ora

    È attiva da qualche settimana la nuova linea di produzione disegnata da MGG per Pennelli Cinghiale che porta l’automazione nel mondo dei pennelli Leggi l’articolo

  • Reply minacce informatiche
    Automation e AI sono la chiave per difendersi dalle minacce del mondo digitale

    La cybersecurity rappresenta oggi una priorità assoluta e contestuale all’implementazione di nuove tecnologie, dato il ruolo cruciale che sono arrivate ad occupare nelle nostre vite private e professionali. Smart Home, Connected Car, Delivery Robot: l’evoluzione non si...

  • Il mondo dell’automazione si scopre resiliente

    Di necessità, virtù: i diversi avvenimenti che hanno messo alla prova la tenuta del sistema industriale italiano hanno lasciato un’eredità positiva nelle imprese, tra investimenti lungimiranti e un rinnovato interesse per l’automazione. Dalla Ripresa alla Resilienza: il...

  • Ansible Red Hat
    Il ruolo fondamentale dell’automazione in un mondo sempre più complesso

    Gli ultimi anni hanno dimostrato che le imprese vogliono che applicazioni, dati e risorse si trovino ovunque abbia più senso per il loro business e per i loro modelli operativi, il che significa poter eseguire l’automazione ovunque....

  • Hannover Messe 2022, un ritorno in presenza al momento giusto

    Si è conclusa la prima Hannover Messe in presenza dopo due anni di pandemia. Espositori e organizzatori tracciano un bilancio pienamente positivo. Hannover Messe ha dimostrato che la trasformazione industriale procede a grandi passi e che l’industria...

  • GreenCobot a MECSPE 2022

    Dopo il successo riscosso a IPACK-IMA 2022, GreenCobot parteciperà a MECSPE 2022, la fiera B2B dedicata all’industria manifatturiera che si terrà al polo BolognaFiere dal 9 all’11 giugno 2022. Occasione privilegiata di incontro per buyer e aziende, la...

  • Il nuovo contoller discreto per valvole Emerson per l’arresto di emergenza

    Emerson ha presentato TopWorx DX PST con HART 7. Le unità forniscono dati preziosi sulle valvole e informazioni diagnostiche, rendendo possibile la trasformazione digitale delle applicazioni di processo. Il nuovo DX PST si integra perfettamente con le valvole e...

  • L’innovazione è andata in scena a SPS Italia 2022

    La seconda giornata di SPS Italia 2022, svoltasi a Parma dal 24 al 26 maggio, ha ospitato la tavola rotonda, incentrata sul tema dell’innovazione e del trasferimento tecnologico, organizzata da MADE Competence Center Industria 4.0. Il Centro di...

Scopri le novità scelte per te x