Techedge prevede l’assunzione di 500 persone in Italia nel 2022

Pubblicato il 24 marzo 2022

Il Gruppo Techedge guidato da Domenico Restuccia, tra le principali digital transformation company italiane operativo su scala internazionale, ha chiuso il 2021 con oltre 2500 persone in organico a livello globale assumendone, lo scorso anno, 450 solo in Italia e si prepara a crescere ancora.

L’azienda, che conta di chiudere il 2022 con un fatturato di 300 milioni, è pronta a rafforzarsi ulteriormente accogliendo al suo interno, in Italia ed entro fine anno, 500 nuovi talenti di cui 100 già assunti dal primo gennaio ad oggi.

La campagna di reclutamento per il 2022 si rivolge a donne e uomini provenienti da un corso di studio di matrice STEM, quindi scientifico-tecnologica, punta ad attrarre 300 junior e 200 experienced per le sedi di Milano, Brescia, Torino, Padova, Lucca e Roma e figure che, in linea con i valori del Gruppo, alle competenze tecniche uniscano un approccio alla tecnologia come strumento per supportare modelli innovativi di economia circolare perseguendo un cambiamento che ponga l’essere umano sempre al centro.

Siamo sempre molto contenti quando le persone – fa sapere Marzia Campanelli, Techedge Global Talent Officer scelgono di tornare da noi dopo un’esperienza lavorativa altrove, perché apprezzano particolarmente il nostro approccio verso le persone ed il nostro modo di vivere l’azienda.  In questi casi, riteniamo che la sostenibilità e la circolarità si tocchino con mano”.

Per la crescita il Gruppo ricerca persone appassionate di tematiche quali la mobilità e i prodotti connessi, le architetture cloud, i dati e l’intelligenza artificiale, l’analisi funzionale e lo sviluppo software. Niente stage o contratti temporanei: anche da neolaureati si entra in Techedge direttamente con contratto a tempo indeterminato, cui seguono almeno due settimane di formazione immersiva.

“La nostra organizzazione – aggiunge Marzia Campanelli, Techedge Global Talent Officer è molto fluida e anche i senior sono sempre raggiungibili. Inoltre abbiamo messo in campo per i nuovi Techedgers vere opportunità come il percorso Fast Track che prevede acceleratori sia economici che di formazione, dedicati a chi vuole crescere”.

 

Il Gruppo Techedge, che ha partnership attive con le maggiori Università italiane con cui promuove anche Master di settore, attua da sempre un modello di lavoro ibrido: “Anche in questo caso in Techedge siamo stati precursori – continua Campanelli e lo smartworking era già utilizzato prima della pandemia. Si discute molto se chi lavora da casa sia veramente produttivo: noi ragioniamo al contrario perché il nostro business è basato sulla capacità di portare in campo progetti, ed i progetti vivono di risultati. Siamo sempre più convinti che il nostro futuro vedrà le persone vivere l’ufficio come luogo di socialità e di scambio dove si consolidano i rapporti umani e dove la creatività e l’innovazione prendono vita. Chi sente la responsabilità del risultato non ha bisogno di controllo, ma di confronto e ispirazione e di poter dare ogni giorno il proprio contributo in modo progressivamente autonomo”.

Ecco del dettaglio le professionalità ricercate: Backend Developer, Frontend Developer, ICT Project Manager oltre ad Analisti Funzionali, Power BI Consultant, Qlik Consultant, SAP S4 Developer, Integration Specialist, Software Solution Architect, Cloud Solution Architect.

È possibile candidarsi sul sito.



Contenuti correlati

  • L’automazione: un’opportunità unica di carriera

    L’ automazione esiste da decenni, ma nella maggior parte dei casi è stata adottata in modo limitato, assicurando una produttività più elevata a specifici ambiti aziendali piuttosto che facilitando una trasformazione sistematica. Negli ultimi 15 anni qualcosa...

  • I robot alla conquista delle PMI

    La metà delle PMI italiane sta pianificando l’introduzione di robot in azienda, mentre il 14% li ha già introdotti. Questi i risultati di una ricerca effettuata da fruitcore robotics, azienda di deep-tech nata in Germania nel 2017,...

  • Johnson Controls e Accenture: due OpenBlue Innovation Center basati su AI

    Accenture e Johnson Controls collaboreranno alla realizzazione e alla gestione di due nuovi OpenBlue Innovation Center, che supporteranno lo sviluppo di prodotti e servizi a marchio JCI per i sistemi di controllo degli edifici che utilizzano tecnologie...

  • La nuova soluzione software digital twin di Schneider Electric

    EcoStruxure Machine Expert Twin di Schneider Electric è una soluzione software digital twin scalabile per gestire l’intero ciclo di vita della macchina. Questo software permette ai costruttori di macchine di creare modelli digitali di macchine reali, per poterle...

  • Il manifatturiero adotta l'intelligenza artificiale. Lo dice Google Cloud
    La soluzione per l’analisi dei dati Altair Unlimited

    Altair, tra i leader nel settore della scienza computazionale, dell’HPC (High Performance Computing) e dell’intelligenza artificiale (AI), è entusiasta di annunciare il lancio dell’appliance Altair Unlimited per l’analisi dei dati, una soluzione “chiavi in mano” che democratizzerà...

  • Rinnovato il board di Ucimu-Sistemi per Produrre per il 2022-23

    Chiamata a rinnovare le cariche sociali, l’assemblea dei soci di UCIMU-Sistemi per Produrre, ha confermato Barbara Colombo alla presidenza della associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazioneper il biennio 2022-2023. Barbara Colombo (FICEP, Gazzada...

  • Schneider Electric nomina Silvia Olchini Vice Presidente Secure Power

    Silvia Olchini è il nuovo Vice Presidente della divisione Secure Power di Schneider Electric Italia; la manager ha assunto questo ruolo a partire dal 1 luglio 2022. La nomina arriva dopo l’esperienza in Schneider Electric nella Business...

  • ABB apre un campus di innovazione e formazione presso B&R in Austria

    ABB ha inaugurato il suo nuovo campus per l’innovazione e la formazione presso la sede di B&R a Eggelsberg, in Austria, centro globale per l’automazione di macchine e fabbriche del gruppo. Il campus creerà fino a 1.000...

  • Pharma 4.0: il ruolo centrale della robotica e dell’automazione

    Nel biomedicale e nelle produzioni altamente regolamentate, sono sempre più utilizzati robot capaci di operare in ambienti sterili, o a contaminazione controllata, e capaci di sopportare cicli intensivi di sanificazione. Un esempio sono le soluzioni robotiche di...

  • Macchine utensili. Ottimo il 2021, il 2022 ancora in crescita secondo Ucimu

    Il 2021 è stato un anno decisamente positivo per l’industria italiana costruttrice di macchine utensili, robot e automazione che ha registrato incrementi a doppia cifra per tutti i principali indicatori economici: produzione, export, consegne sul mercato interno...

Scopri le novità scelte per te x