Storm Reply realizza per Audi un chatbot che sfrutta l’AI per la gestione della conoscenza interna

Pubblicato il 9 gennaio 2024

Storm Reply, società del Gruppo Reply specializzata in soluzioni e servizi innovativi basati sul cloud, sta supportando la casa automobilistica Audi nel rendere più veloce, efficiente e affidabile l’accesso alle informazioni interne grazie ad un chatbot, basato sulla Retrieval Augmented Generation (RAG), che sfrutta le potenzialità dell’Intelligenza Artificiale.

Il chatbot, sviluppato da Storm Reply, consente a tutti i dipendenti Audi di ottenere risposte, in modo più facile e semplice, a richieste riguardanti diversi ambiti: dalle documentazioni di progetto, alle valutazioni dei rischi, fino ai contatti di persone interne all’azienda. Lo strumento fornisce solo risposte pertinenti e rilevanti per l’azienda: se non sono disponibili dati sufficienti per elaborare una risposta appropriata, il chatbot lo comunica all’utente invece di costruire una risposta non completamente corretta.

Questo innovativo chatbot, realizzato tramite il  servizio Amazon SageMaker, sfrutta la Retrieval Augmented Generation (RAG) per ottimizzare la qualità delle risposte. Questo approccio consente infatti di rendere più precise le risposte tramite il prompt engineering senza la necessità di modificare il modello generativo di base. Grazie a questo strumento i dipententi di Audi possono avere un accesso facile, veloce e sicuro alle informazioni, aumentare la produttività e la qualità del lavoro e delle decisioni, oltre a rendere più efficiente la comunicazione interna.

Michael Pawelke, Product Owner AWS Foundation Services di Audi AG, ha commentato: “Il chatbot sviluppato da Storm Reply è un ottimo esempio di come la tecnologia possa essere utilizzata per risolvere casi d’uso pratici in tempi molto brevi. Grazie alla Generative AI abbatte le barriere che ostacolano la raccolta di conoscenze per i nostri stakeholder interni e non richiederà ulteriori sforzi per essere esteso ad altri utilizzi”.

Filippo Rizzante, CTO di Reply, aggiunge: “Il chatbot migliora notevolmente il lavoro quotidiano dei dipendenti. È in grado di integrare dati provenienti da fonti diverse per mantenere la knowledge base aggiornata. La sicurezza è stata integrata fin dall’inizio: l’architettura del chatbot è stata sviluppata in un Virtual Private Cloud (VPC) per garantire la sicurezza dei dati e la privacy degli utenti”.



Contenuti correlati

  • La Space Economy è pronta a decollare

    L’Economia dello Spazio, definita dall’OCSE come un complesso di attività che generano valore e vantaggi attraverso l’esplorazione, la ricerca e l’utilizzo dello Spazio, si estende su un’ampia gamma di settori. Da un lato si concentra su tutto...

  • sicurezza AI Axitea
    AI e sicurezza: come prevenire gli infortuni sul lavoro

    Di Marco Bavazzano, Amministratore Delegato di Axitea Ciclicamente, e con dispiacere, ci troviamo a leggere o ascoltare di storie di infortuni sul lavoro che hanno purtroppo spesso un epilogo tragico, con conseguenti bilanci, commenti e iniziative sulle...

  • AI per le intranet: uno strumento che integra e potenzia le capacità umane, senza sostituirle

    Già da tempo l’intelligenza artificiale fa parte della nostra vita quotidiana ed è usata da moltissime aziende, in Italia e nel mondo. Gli algoritmi intelligenti sono capaci di apprendere ed elaborare le informazioni e suggeriscono alle persone...

  • MCMA di primavera: 4.0 e AI per la manutenzione

    Manca poco all’appuntamento con MCMA Bergamo, evento per la Manutenzione Industriale e Asset Management,  in programma il 17 aprile alla Fiera di Bergamo. In Italia il mercato dell’intelligenza artificiale cresce in maniera energica. Nel 2023 segna un +52%, raggiungendo il valore...

  • AI verso un futuro più ‘umano’ e sostenibile

    Creare dei microprocessori in grado di replicare i sistemi di apprendimento biologico, così da rendere l’intelligenza artificiale più flessibile, efficiente e sostenibile anche dal punto di vista ambientale. È questa la sfida lanciata da un gruppo internazionale...

  • AI: argomento di discussione globale

    Un’intelligenza artificiale affidabile può reinventare le aziende e contribuire a risolvere le sfide globali “Vago ma eccitante”. Queste parole sono state l’eufemismo del XX secolo, scarabocchiate a margine del famoso articolo di Tim Berners-Lee del 1989 in...

  • Nuove frontiere per robotica e AI

    Marc Segura, presidente della Divisione Robotics di ABB, individua tre fattori trainanti per le soluzioni di AI guidate dalla robotica “Il 2024 vedrà una crescente attenzione relativamente al ruolo dell’AI. Da robot mobili e cobot, all’abilitazione di...

  • AI e sicurezza fisica: come prevenire gli infortuni sul lavoro secondo Axitea

    Ciclicamente, e con dispiacere, ci troviamo a leggere o ascoltare di storie di infortuni sul lavoro che hanno purtroppo spesso un epilogo tragico, con conseguenti bilanci, commenti e iniziative sulle misure da intraprendere per evitare che tali...

  • PwC: nel 2028 il mercato dell’AI nel settore alimentare varrà 43,4 miliardi di dollari

    Sono queste alcune evidenze della ricerca realizzata dal Team Innovation di PwC Italia sugli usi e le potenzialità dell’Intelligenza Artificiale Generativa nell’industria alimentare. PwC stima che il valore del mercato dell’AI nell’industria alimentare mondiale raggiungerà $43,4 miliardi...

  • Intralogistica Italia scalda i motori: arrivano i primi temi dell’edizione 2025

    La logistica corre ed è in continuo mutamento, non tanto nelle logiche, quanto nelle tecnologie che la determinano e che richiedono sempre più multidisciplinarietà. Per questo, a un appuntamento fieristico come Intralogistica Italia, servono una serie di...

Scopri le novità scelte per te x