Stampaggio a iniezione più preciso e di impostazione ancora più semplice

Con la nuova serie Roboshot Alpha-SiB di presse per lo stampaggio a iniezione, Fanuc consolida la sua già forte posizione di mercato nell'industria europea della plastica

Pubblicato il 23 ottobre 2021

Numerosi miglioramenti  al controllo, al software e alle prestazioni della macchina, introdotte sulla nuova serie Roboshot Alpha-SiB di presse per lo stampaggio a iniezione, offrono ai clienti Fanuc innumerevoli vantaggi, rispettando pienamente i requisiti di elevate prestazioni, massima sostenibilità e facilità d’uso attraverso il design completamente elettrico. Sia le officine di stampaggio che i contoterzisti che servono settori come quello medico, automobilistico, elettrico, ottico e dell’imballaggio potranno beneficiare di questa nuova pressa tecnologicamente avanzata.

Al centro dei miglioramenti di Roboshot Alpha-SiB c’è la nuova interfaccia utente ad alte prestazioni Fanuc Panel iH Pro, che dispone di un ampio display da 21,5″ con risoluzione Full HD. Supportata da tasti aggiuntivi per una maggiore praticità di utilizzo, la nuova HMI facilita l’impostazione della macchina, assicura una migliore visualizzazione dei dati e presenta una grafica migliorata. Inoltre, con il suo sistema operativo basato su Windows 10 IoT, Panel iH Pro facilita la raccolta dei dati, in particolare con la connettività multi-USB per chiavette di memoria (compatibile con USB 3.0), fotocamere, lettore di codici 2D, dispositivi Rfid e altro.

Il nuovo controllo offre una disposizione flessibile del layout dello schermo, compresa la capacità di visualizzazione split-screen che consente ai clienti l’esecuzione di due funzioni sulla stessa schermata. Come risultato, gli operatori possono – per esempio – visualizzare le pagine di impostazione della macchina mentre interagiscono contemporaneamente con i dispositivi periferici, come un robot o un dispositivo di controllo della temperatura. È anche possibile richiamare sul display il manuale della macchina, per aiutare gli utilizzatori quando hanno bisogno di supporto per una particolare funzione di impostazione o operazione.

L’interfaccia Panel iH Pro di Fanuc assicura un funzionamento intuitivo tramite comandi swipe, pinch o multi-touch simili a quelli di uno smartphone. Inoltre è stata estesa la capacità dell’HMI in relazione alla memorizzazione dei dati, alla storia del monitoraggio del processo, allo storico degli allarmi e al registro delle operazioni della macchina.

Il miglioramento delle funzionalità del software è una delle caratteristiche principali della nuova Alpha-SiB. Sono state aggiunte al software standard di Roboshot funzioni che includono la sequenza di autospegnimento, una funzione di controllo preventivo della contropressione, la possibilità di modificare in modo automatico i parametri di avvio, la modalità di gestione dell’operatore (opzione con accesso Rfid) e un sistema di valutazione della qualità (quando Linki2 è installato).

Il software opzionale Fanuc Linki2 per la gestione della produzione e delle informazioni sulla qualità supporta i browser web su PC e dispositivi tablet. Linki2 può essere eseguito anche direttamente sullo schermo della pressa Roboshot, mentre grazie alla comunicazione OPC-UA integrata sono disponibili interfacce per Euromap 77 e 63 per consentire lo scambio di dati con sistemi ERP o MES.

Un’altra utile ottimizzazione del software riguarda la manutenzione preventiva tramite apprendimento automatico (estensione delle funzionalità AI). Roboshot Alpha-SiB può stimare i livelli di usura della valvola all’interno della vite di plastificazione in base al comportamento dell’anello di controllo. In questo caso, il monitoraggio AI del riflusso di materiale rileva i cambiamenti della forma d’onda in relazione al livello di usura, avvisando del rischio di un potenziale problema prima che questo influisca sul processo. L’usura estende i tempi di reazione e influenza l’accuratezza del processo; per questo motivo, questa caratteristica si rivela estremamente vantaggiosa per gli utenti di Roboshot.

La struttura modulare nativa di Roboshot consente di integrare moduli e accessori per stampaggi più complessi, come l’unità di iniezione orizzontale, l’unità verticale per lo stampaggio multimateriale/multicolore, l’unità a iniezione per impieghi gravosi (utilizzata, per esempio, nella produzione di componenti automobilistici con pareti spesse, come i componenti POM per sistemi di sicurezza dei veicoli). La nuova Alpha-SiB consente inoltre lo stampaggio MIM (Metal Injection Moulding) con polvere di metallo per la produzione di componenti di precisione dedicati all’industria medicale e ottica.

Grazie ai tempi di risposta più rapidi resi possibili dall’interfaccia HMI, i miglioramenti delle prestazioni della pressa includono una maggiore velocità di iniezione fino a 350 mm/s. Sono stati apportati anche altri miglioramenti relativi alle prestazioni: pressioni di iniezione standard più elevate, una maggiore disponibilità di diametri vite e il controllo assi aggiuntivi fino a 4 servo centrali di controllo.

Quest’ultimo punto riprende l’integrazione della tecnologia servo-elettrica per lo stampaggio, al posto dei tradizionali cilindri idraulici. Come i modelli della generazione precedente, la nuova Alpha-SiB è gestita da servomotori e azionamenti Fanuc completamente elettrici.
Oltre ad assicurare un maggiore rispetto dell’ambiente, la tecnologia elettrica è molto più pulita e conveniente rispetto all’idraulica (poiché non comporta alcuno smaltimento dell’olio), rendendo questo progresso importante per settori come quello medico, dove l’assenza di particolati e vapori in ambienti puliti si rivela di importanza fondamentale.

Roboshot Alpha-SiB è pienamente conforme alla norma ISO 20430, lo standard internazionale di sicurezza per le macchine per lo stampaggio a iniezione. La serie Alpha-SiB è disponibile da subito nei modelli con forza di chiusura da 50, 100, 130, 150 e 220 tonnellate, con diverse capacità di iniezione. Modelli con capacità superiore (250, 300 e 450 tonnellate) seguiranno nei prossimi mesi.



Contenuti correlati

  • Alex Bellini fatbike cambiamenti climatici
    In viaggio con la mountain bike sostenibile per raccontare i cambiamenti climatici

    Il progetto Eyes On Ice di Alex Bellini riparte dai ghiacci, dalle regioni polari, quei territori inospitali e ostili, ma affascinanti e immensi da cui dipende la nostra sopravvivenza, elementi indispensabili per regolare i delicati equilibri che...

  • Alessandro Minuzzo - Relicyc
    Riciclo e tracciabilità della plastica: il caso Relicyc alla Settimana della Sostenibilità

    Relicyc è tra i protagonisti della Settimana della Sostenibilità 2024, l’evento organizzato da Confindustria Veneto Est dal 19 al 22 marzo per diffondere la cultura dello sviluppo sostenibile tra le imprese del territorio. Primaria realtà nel settore...

  • Fanuc alla fiera Didacta 2024 per promuovere la robotica nelle scuole

    Il mismatch tra domanda e offerta di lavoro è costato all’Italia 38 miliardi di euro solo nel 2022. L’attuale offerta formativa complessiva potrebbe riuscire a soddisfare solo il 60% della domanda potenziale nel prossimo quinquennio, con una...

  • Quickparts Italia: Open House presso lo stabilimento di Pinerolo il 29 febbraio

    Quickparts Italia annuncia l’Open House in calendario il 29 febbraio 2024, presso il suo stabilimento all’avanguardia di Pinerolo. L’evento, specificamente rivolto agli esperti del settore dei prodotti industriali, promette una giornata approfondita di esplorazione tecnologica, casi di studio dei...

  • Al Politecnico di Milano ideato un sistema di stampa 3D all’avanguardia

    La sinergia con Leister, multinazionale svizzera che progetta e realizza sistemi per la saldatura e la lavorazione della plastica, è nata da un’idea maturata nell’ambito del progetto “Cultura Meccanica” del Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano con l’obiettivo di sviluppare conoscenze...

  • Macchine ceramica, plastica e packaging: giro d’affari da 16 miliardi nel 2023

    Supera quota 16 miliardi il fatturato complessivo generato dai costruttori italiani di macchine e attrezzature per la ceramica, la plastica e gomma e l’imballaggio. Nel dettaglio, il giro d’affari dei tre settori rappresentati da Acimac (Associazione Costruttori...

  • Plastica vegetale per posate monouso e non solo

    La plastica derivata dal petrolio è oggi ritenuta un rifiuto pericoloso a livello internazionale. La microplastica ha infatti invaso ogni parte del nostro ecosistema, e anche i nostri corpi. La ricerca di soluzioni alternative, realizzate con materiali compostabili ma il cui...

  • Asta per ‘collezionisti’

    L’industria della plastica è un settore dinamico e diversificato che svolge un ruolo importante in una vasta tipologia di comparti, dalla tecnologia medicale all’ingegneria automobilistica. In un momento in cui l’efficienza e il rapporto costi-benefici sono fondamentali,...

  • 3D_Systems_stampante_3D_estrusione_pellet
    La stampante a estrusione di pellet di 3D Systems accelera i processi di termoformatura

    A causa delle interruzioni delle forniture, i produttori si rivolgono alla produzione additiva (PA) per creare prodotti di alta qualità più rapidamente e a costi contenuti. Molte aziende specializzate nella termoformatura di materie plastiche, stanno facendo leva...

  • ACF 650 Amut Comi Bosch Rexroth
    Termoformatrice multistazione con automazione Bosch Rexroth

    Grazie all’utilizzo della piattaforma software ideata da Bosch Rexroth, Amut Comi lancia sul mercato una nuova generazione di termoformatrici. “Ci occupiamo della costruzione di macchine termoformatrici, principalmente per ciò che riguarda la produzione di imballaggi per alimenti,...

Scopri le novità scelte per te x