Smart factory, Ethernet e OPC-UA: Lapp anticipa il futuro del networking industriale

Pubblicato il 15 novembre 2019

La rapida diffusione di sistemi di comunicazione industriale basati su Ethernet, che nel 2018 hanno superato i fieldbus tradizionali in termini di nodi installati, ha reso imprescindibile la disponibilità di una rete avanzata per la trasmissione di dati all’interno delle fabbriche intelligenti. LAPP, azienda esperta nello sviluppo e produzione di soluzioni integrate nella tecnologia di cablaggio e collegamento, anticipa il futuro del networking industriale progettando soluzioni a supporto dell’Industrial Ethernet, reso ancora più performante dagli standard OPC-UA e TSN.

L’interoperabilità è sicuramente una delle maggiori sfide dell’Industria 4.0 e, in tal senso, il settore del networking industriale si è trovato, da un lato, a dover facilitare la pianificazione e la progettazione delle reti in presenza di un elevato numero di protocolli non compatibili tra loro e, dall’altro, a superare i vincoli dell’Ethernet, in termini di assenza di determinismo e impossibilità di trasmettere dati accurati, in tempo reale. Al fine di superare questa barriera, sono state sviluppate nuove soluzioni, tra cui figura l’Open Platform Communications’ Unified Architecture (OPC-UA). Si tratta di uno standard aperto per comunicazioni strutturate, efficienti e sicure da macchina a macchina e tra queste ultime, il sistema ERP e il cloud, a favore della massima compatibilità, come avvenne in passato per i PC con l’introduzione della porta USB. Già ampiamente accettato come standard per l’Industry 4.0, l’OPC-UA si arricchisce della funzione realtime grazie al Time Sensitive Networking (TSN), nato originariamente per la trasmissione sincronizzata di segnali audio nelle sale da concerto.

In tal senso, LAPP offre competenza, esperienza e soluzioni e accompagna system integrator, costruttori di macchine e utilizzatori finali nella progettazione di un adeguato livello fisico di rete, in grado di assicurare una trasmissione di dati semplice ed efficiente su tutti i livelli della piramide dell’automazione industriale. Un’offerta molto ampia di soluzioni per l’Industrial Data Communication, tra cui spicca Etherline, la linea completa di sistemi per il Networking industriale, che include:

cavi Etherline, oltre 30 famiglie di prodotti adatti a coprire un’ampia gamma di applicazioni in posa fissa, mobile e speciali, come ad esempio posa interrata o in condizioni ambientali critiche. In virtù del diametro contenuto, sono inoltre ideali per applicazioni in spazi ridotti;
patch Etherline, soluzioni precablate plug&play che assicurano tempi di assemblaggio ridotti, disponibili con connettori RJ45 e M12;
Etherline Access, switch industriali dotati di 4, 5, 8 o 16 porte fast Ethernet, sia in versione Managed che Unmanaged.
Infine, sono degni di nota i connettori industriali Epic Data RJ45 e M12 (codifica D e X), ideati per il cablaggio in campo, senza l’impiego di utensili speciali.

“La diffusione di nuovi standard di trasmissione dati rappresenta un’opportunità di riflessione sul futuro dei cavi Ethernet e LAPP si è a lungo interrogata circa le esigenze delle smart factory, al fine di sviluppare soluzioni appropriate” dichiara Marco Artoli, Product Manager di LAPP, che continua: “Oltre a impegnarsi nel ‘ridimensionamento’ dei cavi a supporto dell’utilizzo degli standard OPC-UA e TSN per rendere Ethernet ancora più idoneo alle smart factory, LAPP promuove una più razionale progettazione delle reti. In tal senso, affidarsi alla consulenza del Team di esperti LAPP è garanzia di un servizio dall’elevato valore aggiunto”. Quindi conclude: “L’equipe LAPP lavora sempre in sinergia con i progettisti e i responsabili tecnici dell’azienda cliente per studiare insieme le migliori soluzioni di cablaggio sulla base delle singole esigenze”.



Contenuti correlati

  • CLPA continua a sviluppare nuove opzioni di sviluppo dello standard TSN

    L’ecosistema di sviluppo dello standard TSN (Time-Sensitive Networking) si sta espandendo ulteriormente, grazie ad una serie di nuove soluzioni per la realizzazione di prodotti compatibili con CC-Link IE TSN. Il continuo aumento di opzioni hardware e software disponibili...

  • Comunicazione sicura tra ambiente IT e sistemi OT con ctrlX Core di Bosch Rexroth

    I fornitori di tecnologie devono reagire ai cambiamenti richiesti dal mercato in maniera più flessibile e veloce in modo da effettuare, per esempio, modifiche alla produzione con poco preavviso: questo è possibile solo attraverso una comunicazione IT...

  • Nuovi convertitori FOC trasmettono i dati del bus di campo via fibra ottica

    Turck Banner Italia, tra i principali fornitori di sensoristica, illuminatori e segnalatori industriali, sistemi bus e sicurezza presenta nuovi optoaccoppiatori per la trasmissione di comunicazioni fieldbus tramite cavo in fibra ottica (FOC). I dispositivi a uno o...

  • Connettori cilindrici M16 per terminazioni a crimpare da binder

    Assemblaggio più efficiente grazie a binder, noto produttore di connettori cilindrici industriali, che offre i modelli misura M16, come quelli della serie 423, per terminazioni a crimpare. La tecnologia di crimpaggio consente di cablare i connettori velocemente...

  • Da Infor le previsioni sull’evoluzione del settore manifatturiero

    Per le aziende del settore manifatturiero e le smart factory, il 2023 si presenta come un anno di grandi sfide, che ha ereditato i numerosi problemi causati dalla pandemia, primo fra tutti le interruzioni della supply chain....

  • Realtà Virtuale per il Virtual Commissioning dei Sistemi Manifatturieri Complessi

    Il Virtual Commissioning permette di simulare il comportamento fisico di macchine e impianti industriali, utilizzando modelli digitali tridimensionali. Con opportuni strumenti di Realtà Virtuale, i tecnici possono immergersi nella simulazione, familiarizzando con le macchine di futura installazione,...

  • Inserti portacontatti push-in con bloccaggio a scatto Click-in da Phoenix

    I connettori rettangolari Heavycon di Phoenix Contact sono utilizzati per il cablaggio dal quadro elettrico per la connessione di potenza, segnale e bus di campo. Ora la gamma prodotti viene ampliata con nuovi inserti portacontatti Push-in a...

  • Quattro pilastri della Smart Factory

    I pilastri della Smart Factory, che determineranno la produzione automotive del futuro, comprendono: digitalizzazione, intralogistica, integrazione IT-OT ed ecosistemi industriali. Che cosa bisogna aspettarsi ora in termini di mobilità ambientale. Leggi l’articolo

  • RT-Labs introduce U-Phy: un bus di campo unificato attivato via software

    RT-Labs ha annunciato il lancio di U-Phy, una nuova soluzione basata su software che gli sviluppatori di dispositivi industriali possono utilizzare per eseguire su progetti hardware aperti con due dei più diffusi protocolli di comunicazione industriale (fieldbus):...

  • Quello che c’è da sapere sull’Intralogistica 4.0

    Una delle sfide di Industria 4.0 riguarda l’evoluzione del settore dell’intralogistica. Solo ponendo al centro dell’innovazione processi digitalizzati, interazione uomomacchina e tecnologie abilitanti si può essere competitivi sui mercati globali, garantendo la massima sicurezza per gli operatori....

Scopri le novità scelte per te x