Con OpenRadioss, Altair Radioss è disponibile come tecnologia open-source

Il solutore per l'analisi agli elementi finiti Altair Radioss, noto nel settore, è ora disponibile come soluzione open source OpenRadioss è ora disponibile in tutto il mondo

Pubblicato il 19 settembre 2022

Altair ha annunciato che Altair Radioss, un codice di simulazione dinamica ad elementi finiti (FEA) collaudato nel settore, è ora disponibile come tecnologia open source con il nome di OpenRadioss. Con OpenRadioss Altair si propone di accelerare il ritmo globale dell’innovazione e di affrontare le sfide multidisciplinari in costante aumento, in particolare i cambiamenti climatici e gli obiettivi di sostenibilità, che tutti i settori industriali devono affrontare.

Da oltre 30 anni Radioss è un prodotto software commerciale di successo utilizzato in tutto il mondo per aiutare i principali OEM del settore automobilistico a sviluppare veicoli con prestazioni di crash a 5 stelle, le aziende aerospaziali a simulare atterraggi “duri” e i produttori di elettronica di consumo ad analizzare gli eventi di impatto, come le cadute dei cellulari.

“Radioss è una tecnologia di prim’ordine per risolvere eventi dinamici transitori con una robustezza e un’accuratezza eccezionali. È uno strumento facilmente scalabile, che fornisce risultati numericamente coerenti e affidabili”, ha dichiarato James R. Scapa, fondatore e CEO di Altair. “Rimanendo fedele alla filosofia dell’architettura open di Altair, OpenRadioss permette a tutti di contribuire, di guidare le proprie innovazioni, di sviluppare e condividere i propri modelli e di sperimentare entrando nel codice. Questo rende OpenRadioss uno strumento agile e sempre all’avanguardia, indipendentemente dal settore in cui opera”.

Con OpenRadioss, Altair prevede progressi tecnologici più rapidi, che accelereranno la ricerca volta a risolvere le sfide più complesse di oggi. Inoltre, la nuova community di OpenRadioss beneficerà di una base di codice completa e comprovata, di un’architettura software moderna con la più avanzata struttura parallela ibrida (SMP+MPI) e di robusti metodi numerici basati su schemi di integrazione temporale espliciti.

Questa comunità internazionale altamente impegnata, composta dalle migliori università del mondo, dalle start up più innovative, dai maggiori fornitori di tecnologia e dai migliori ricercatori del settore, estenderà le capacità di OpenRadioss, diffondendo il codice a nuovi utenti, industrie e organizzazioni. Questo rivoluzionario modo di collaborare colma il divario tra la ricerca all’avanguardia e le esigenze dell’industria e sfrutta l’esperienza di Altair nel mantenere questa piattaforma software open di livello produttivo per sviluppare tecnologie avanzate, condividere le migliori pratiche e arricchire le library di modelli intorno a OpenRadioss.

“OpenRadioss è una svolta per il mondo accademico, per gli istituti di ricerca e per l’industria, e dà agli utenti la possibilità di modificare codici maturi per il proprio uso, senza dover partire da zero, e di collaborare per accelerare il ritmo dell’innovazione”, ha dichiarato Elham Sahraei, professore associato di ingegneria meccanica alla Temple University. Inoltre, OpenRadioss può leggere ed eseguire modelli scritti con la sintassi LS-DYNA*, consentendo alla comunità di contribuire e armonizzare la costruzione di modelli. OpenRadioss si propone come il software open-source più accessibile e potente per la simulazione accurata di eventi dinamici multi-fisici complessi. Per saperne di più su OpenRadioss, la sua filosofia, le sue funzionalità e per unirsi alla comunità OpenRadioss, visitate il sito www.openradioss.org.



Contenuti correlati

  • Libertà e apertura per tutti: questo il trend nell’automazione secondo Bosch Rexroth

    La trasformazione nell’automazione industriale è ben avviata e farà un grande passo avanti nel 2022. Le richieste di semplicità e flessibilità dal punto di vista tecnologico e di indipendenza dalle filiere globali stanno aumentando in modo significativo....

  • Cinque miti da sfatare sulla sicurezza dei container

    L’open source è alla base della maggior parte delle tecnologie innovative, come l’intelligenza artificiale e machine learning, l’edge computing, il serverless computing e, non ultima, la containerizzazione. Come in ogni settore dell’IT, la questione della sicurezza non...

  • Per Pittarello un pret-a-porter ‘software designed’ firmato Nutanix

    Pittarello, storica azienda che vende da oltre trent’anni calzature, prodotti di abbigliamento e accessori, ha scelto le soluzioni software Nutanix per rinnovare l’infrastruttura IT, portando ancora più sicurezza e scalabilità al business, il tutto con una gestione...

  • Come colmare il gap tra sicurezza e innovazione

    Il concetto di sicurezza è tradizionalmente visto come un ostacolo all’innovazione. I team DevOps vogliono essere liberi di esplorare la propria creatività e abbracciare tecnologie cloud-native, come Docker, Kubernetes, PaaS e le architetture serverless, ma la sicurezza...

  • Siemens al Festival dell’Acqua 2022

    La manifestazione, ideata e promossa da Utilitalia, propone tre giorni di riflessioni e approfondimenti con esponenti della politica, tecnici ed esperti del settore. Il contenimento degli effetti dei cambiamenti climatici, la digitalizzazione, l’impatto del Piano Nazionale di...

  • AVEVA annuncia una partnership strategica con Aras

    Aveva e Aras hanno siglato una collaborazione OEM esclusiva per la realizzazione di soluzioni per la gestione del ciclo di vita degli asset. Aveva, attraverso la piattaforma Aras Innovator, fornirà una serie di soluzioni Asset Lifecycle Management scalabili,...

  • Altair digital twin
    Digital Twin, la tecnologia che piace alle aziende fa il botto

    Altair ha reso noti i risultati di un’indagine internazionale indipendente che conferma un’impennata nell’adozione della tecnologia digital twin a livello mondiale. L’indagine, condotta su oltre 2.000 professionisti, ha misurato in che modo le organizzazioni – in tutti...

  • Dire addio al manichino da crash test?

    Altair, esperata nella scienza computazionale e nell’intelligenza artificiale (AI), ha reso noti oggi i risultati di un’indagine internazionale indipendente, che conferma un’impennata nell’adozione della tecnologia digital twin a livello mondiale. L’indagine, condotta su oltre 2.000 professionisti, ha...

  • Copa-Data lancia zenon 11: soluzioni software per rispondere alle sfide del futuro

    Copa-Data ha rilasciato zenon 11, l’ultima versione della sua piattaforma software per l’automazione industriale. Questa nuova versione introduce la MTP Suite, uno strumento potente e rivoluzionario che permette la produzione modulare per applicazioni in ambito automotive, food&beverage, life...

  • Una giusta soluzione software: Phoenix Contact presenta PLCnext Technology

    I settori di applicazione della tecnologia dell’automazione ricorrono sempre più frequentemente alle tecnologie provenienti dall’ambiente IT. Questo avviene poiché le esigenze poste all’automazione, e in particolare ai PLC, sono sempre nuove e in costante evoluzione, motivo per...

Scopri le novità scelte per te x