Sigma Ingegneria utilizza le stampanti 3D HP Multi Jet Fusion per la produzione del Drone Helyx

Pubblicato il 31 ottobre 2019

Sigma Ingegneria, società di ingegneria italiana specializzata in applicazioni industriali, aerospaziali, della difesa e della ricerca, utilizza la tecnologia di stampa 3D HP Multi Jet Fusion per un progetto pilota chiamato Helyx.

Sigma Ingegneria è stata fondata nel 2004 e ha sede a Lucca. L’azienda, che oggi conta 22 addetti, crede fortemente nella ricerca e nello sviluppo ponendoli al centro dei suoi progetti, consentendo così un miglioramento continuo. Questo progetto innovativo si concentra sullo sviluppo di un drone First-Person View (FPV) per applicazioni racing e freestyle.

Grazie alle stampanti 3D HP Multi Jet Fusion, e il materiale HP 3D HR PA 11, Sigma Ingegneria ha potuto
sviluppare questo progetto pilota che esplora l’implementazione di tecnologie di progettazione generativa e di produzione additiva nell’industria dei veicoli aerei senza pilota (UAV). Adottata dal punto di vista produttivo, la tecnologia di stampa 3D ha permesso a Sigma Ingegneria di migliorare le prestazioni dei droni riducendone il peso (peso attuale: 87,5 g). Inoltre, grazie al 3D HP Multi Jet Fusion, l’azienda è riuscita a ridurre i tempi di produzione dei droni, ottenendo così anche una riduzione dei costi di produzione.

Il processo di progettazione si basa su tre fattori chiave che sono fondamentali per lo sviluppo di un telaio FPV: ridotta resistenza all’aria, peso ridotto e capacità di sopportare gli impatti. Questo insieme di parametri e le G-forces (fino a 7G) generate in volo hanno dato vita ad un quadricottero non convenzionale che evidenzia i vantaggi di combinare approcci progettuali innovativi con tecnologie di produzione avanzate come la tecnologia di stampa 3D. Il telaio del drone è stato progettato con il nuovo software Generative Design di Autodesk. Sono stati sviluppati tre cicli di progettazione per ottimizzare il peso e la resistenza del telaio del drone. Per fare questo sono state necessarie alcune preparazioni di file CAD, la prima delle quali è stata utilizzata per definire le geometrie da preservare. Una volta impostato il file, il software genera diverse possibilità di progettazione per soddisfare i requisiti precedenti. Tra queste soluzioni, il progettista può scegliere la migliore proposta, considerando diversi dati tecnici in base alle statistiche di ogni progetto.

 



Contenuti correlati

  • ProgettistaPiù 2023: Automazione in Acqua

    La Redazione di Automazione Oggi propone il 25 gennaio 2023, nell’ambito della seconda edizione del convegno in streaming ProgettistaPiù, frutto della sinergia tra Quine e TraceParts, una mattinata, dalle 9.30 alle 12.30, dedicata al tema “L’Automazione nei 4.elementi: ARIA. ACQUA. TERRA. FUOCO.“ La sessione dedicata all’Acqua, intitolata Acqua: “scoprire” il mare...

  • ProgettistaPiù 2023: l’Automazione nell’Aria

    La Redazione di Automazione Oggi propone il 25 gennaio 2023, nell’ambito della seconda edizione del convegno in streaming ProgettistaPiù, frutto della sinergia tra Quine e TraceParts, una mattinata, dalle 9.30 alle 12.30, dedicata al tema “L’Automazione nei 4.elementi: ARIA. ACQUA. TERRA. FUOCO.“...

  • Sew-Eurodrive migliora l’efficienza di di Nazari Automazioni con la sua tecnologia

    Azienda Italiana nata sul finire degli anni Novanta dalla passione per l’innovazione, Nazari Automazioni, con headquarters a Verzuolo (CN), sviluppa e realizza progetti e sistemi di automazione industriale, con proposte “chiavi in mano” in grado di garantire...

  • Cybersecurity per l’OT nel 2023: è tempo di passare ai fatti

    Ormai è universalmente noto che le operations che non sono in grado di sostenere tempi prolungati di inattività fisica, come le infrastrutture critiche, l’industria produttiva o le strutture iperconnesse, rappresentano bersagli particolarmente redditizi per i criminali informatici....

  • Le parole chiave per il 2023: Metaverso Industriale, AR/MR, AI e lavoro ibrido sono i trending topic secondo TeamViewer

    Prediction #1: Metaverso Industriale La digitalizzazione del lavoro è stato un tema centrale negli ultimi decenni, ma la digitalizzazione dei processi dei lavoratori cosiddetti frontline (o in prima linea), che si stima costituiscano circa l’80% della forza...

  • L’innovativo gateway AS-Interface 3

    L’interfaccia AS-i si è affermata da tempo come soluzione semplice ed economica per l’integrazione di sensori e attuatori sul campo. Ma da quasi 20 anni non sono state apportate modifiche a uno dei componenti più importanti del...

  • AM alla conquista dell’industria

    Reshoring produttivo, sostenibilità del processo e ricerca di nuovi materiali, qualità in aumento delle parti stampate e sviluppo di sistemi di automazione e software dedicati preparano la strada per l’ingresso, a pieno titolo, dell’additive manufacturing tra i...

  • Il nuovo sensore di visione 3D per bracci robotici di Omron

    I sensori FH-SMD di Omron possono essere montati su un robot per riconoscere le parti (sfuse) posizionate in modo casuale in tre dimensioni, offrendo assemblaggio con ingombro ridotto e operazioni di ispezione e pick & place difficili...

  • RFID o bar code?

    Ricordate quasi 20 anni fa? Quando c’era un’atmosfera positiva e la tecnologia RFID stava vivendo un boom? L’RFID (Radio Frequency Identification) non è una tecnologia nuova. La fisica che ne è alla base è stata sviluppata all’inizio...

  • Weerg_preventivatore
    Nuova piattaforma online Weerg per preventivi e progetti in pochi clic

    Costruire un preventivo e ordinare una produzione manifatturiera non è mai stato così semplice. Weerg, il primo service italiano di manifattura online nell’ambito delle lavorazioni CNC e stampa 3D, lancia online il nuovo portale weerg.com: una piattaforma...

Scopri le novità scelte per te x