Schneider Electric entra nel progetto Kaombo grazie a Saipem

Pubblicato il 30 marzo 2015

Saipem ha siglato un contratto con Schneider Electric. Quest’ultima dovrà progettare, costruire due edifici tecnici totalmente integrati (chiamati anche moduli E-House) a supporto del progetto deep offshore  Kaombo FPSO in Angola, operato da Total E&P Angola con una quota del 30% sul Blocco 32.

Il progetto di sviluppo Kaombo prevede l’utilizzo di due unità galleggianti di produzione, stoccaggio e scarico (FPSO), ognuna con una capacità produttiva di 115mila barili al giorno, in grado di produrre 50 MW di energia elettrica utilizzando turbine a gas. Il gas associato sarà esportato all’impianto a terra Angola LNG.

Il progetto Kaombo include 59 pozzi sottomarini, connessi attraverso circa 300 km di tubature sottomarine. La consegna del primo edificio tecnico per il progetto Kaombo avverrà nei primi mesi del 2016, per una prima produzione di greggio attesa per il 2017.

Situata a 260 km dalle coste di Luanda (Angola), in acque con una profondità fra i 1.400 e i 1.950 metri, il progetto Kaombo svilupperà campi estrattivi che si estendono su un’area di 800 km quadrati, con riserve stimate di 650 milioni di barili. Saipem France è il Contractor che ha in carico l’Engineering, il Procurement, la Fornitura, la Costruzione ed il Commissioning delle due FPSO. Per Total, tali unità saranno i primi impianti di produzione con torretta ormeggiata basati sulla conversione di due petroliere very large crude carriers (VLCC).

La Decisione Finale di Investimento per sviluppare il progetto è stata presa nell’aprile 2014, a conclusione di un’intensiva attività di ottimizzazione che ha ridotto la spesa capitale da 20 miliardi a 16 miliardi di dollari. Le soluzioni E-House di Schneider Electric rispondono a tutte le specifiche tecniche e agli standard definiti dal cliente per il progetto Kaombo.

Ognuno dei due moduli E-House sarà lungo 30 metri, avrà un’altezza di 20 metri sviluppati su due piani e peserà circa 1.300 tonnellate. La fase di Design Engineering e di Project Management saranno curate dall’E-House Engineering Center di Schneider Electric della zona Asia-Pacifico, sito a Brisbane in Australia. La costruzione, l’integrazione delle apparecchiature e i test saranno realizzati in una yard offsite a Batam, in Indonesia. L’integrazione finale delle unità FPSO si svolgerà a Singapore, prima del trasferimento finale verso le cose dell’Angola.

“Il progetto Kaombo FPSO è di elevato profilo, cost-effective e procede a passo veloce,  pertanto i nostri clienti cercano un partner di progetto forte per realizzare le E-House. Realizzare un modulo E-House è veramente complesso, ed è sul cammino critico del progetto. Schneider Electric dispone delle molteplici competenze richieste, quali competenze strutturali, elettriche, HVAC, Fire&Gas. Comprendiamo l’importanza strategica di questi moduli per il progetto Kaombo e quanto sia strategico per Total e per i suoi partners. I nostri team si sono impegnati a consegnare la soluzione nei tempi previsti, con piena soddisfazione del cliente, dando prova dei nostri valori: siamo appassionati, aperti, diretti ed efficaci” dichiara Patrick Albos, Oil&Gas President at Schneider Electric.



Contenuti correlati

  • Trend Micro ransomware
    Più sicurezza per l’Industrial IoT

    Trend Micro ha raggiunto un ulteriore traguardo nella messa in sicurezza dei progetti IoT e dell’Industry 4.0, in seguito alla firma di un accordo con Pro-face by Schneider Electric. L’Industry 4.0 rappresenta una convergenza radicale delle tecnologie...

  • Nuova soluzione Metal Jet S100 di HP

    In occasione dell’International Manufacturing Technology Show (IMTS) 2022, in corso a Chicago fino al 17 settembre, HP ha annunciato la disponibilità commerciale della sua soluzione Metal Jet S100. Accelerando progetti e prodotti innovativi e stampando in digitale...

  • Una meccatronica sostenibile

    AGV, AMR, shuttle e carrelli intelligenti, soluzioni di trasporto e movimentazione ‘smart’, sempre più protagonisti nella logistica e intralogistica, permettono una maggiore efficienza, aumentano la flessibilità e migliorano la sicurezza degli addetti Leggi l’articolo

  • Un futuro tra sostenibilità e ‘automazione universale’

    Alla più recente edizione della fiera di Hannover, Schneider ha illustrato la propria visione sul futuro dell’industria, necessariamente proiettato verso un modello di sviluppo sostenibile, basato al 100% su tecnologia digitale ed energia elettrica. Anche l’automazione industriale...

  • Vieni a prendere un caffè…

    Manutenzione predittiva di un robot pick&place in una linea di produzione di capsule di caffè? Ci pensa Schneider Electric Leggi l’articolo

  • Il digital twin di alcune navi Saipem: navigazione virtuale e interconnessione dei dati

    La flotta Saipem Drilling Offshore è composta da 13 navi, tra cui navi da perforazione, navi semisommergibili e jack up dislocate in tutto il mondo. Ogni mezzo ha un sistema informatico dedicato su cui tutti i dati...

  • Controllo digitale dell’acqua

    L’acquedotto della Campania occidentale adotta una soluzione tecnologica custom-made per gestire e monitorare i suoi 100 km di condotte direttamente dalla control room in remoto Leggi l’articolo

  • Schneider Electric rinnova le soluzioni di gestione dei motori

    Schneider Electric ha rinnovato le sue soluzioni di gestione dei motori. Con un approccio olistico si ottimizzano le prestazioni, si migliora il ritorno sull’investimento, aumentano efficienza e sostenibilità dell’intero impianto. I motori sono asset critici, al cuore...

  • La nuova soluzione software digital twin di Schneider Electric

    EcoStruxure Machine Expert Twin di Schneider Electric è una soluzione software digital twin scalabile per gestire l’intero ciclo di vita della macchina. Questo software permette ai costruttori di macchine di creare modelli digitali di macchine reali, per poterle...

  • EcoStruxure Service Plan di Schneider Electric anche per gli inverter

    EcoStruxure Service Plan di Schneider Electric, già disponibile per gli asset elettrici (di media e bassa tensione come trasformatori, quadri, interruttori) e per i sistemi di gestione dell’energia, è ora disponibile anche per gli inverter. Ora i clienti...

Scopri le novità scelte per te x