Schmersal promuove un progetto Human-robot collaboration

Nel contesto di Industria 4.0 la collaborazione fra uomo e robot deve essere sicura: ecco cosa sta facendo per questo aspetto Gruppo Schmersal

Pubblicato il 22 aprile 2016

Gruppo Schmersal sponsorizza il progetto di ricerca beyondSPAI presso l’Università di Scienze Applicate di Bonn-Rhein-Sieg con un contributo di 45.000 euro. L’obiettivo del progetto, diretto da Norbert Jung, docente dell’Istituto per la Ricerca sulla Sicurezza, è quello di migliorare il livello di sicurezza durante le fasi collaborative fra uomo e robot nell’ambito della produzione industriale.
Con l’aiuto di un sistema sensoristico multi-livello e di un software intelligente, i robot industriali sono in grado di riconoscere quando si trovano accanto a un essere umano in modo da interrompere qualsiasi movimento pericoloso rapidamente. Per fare ciò vengono utilizzati sensori ottici e algoritmi speciali di processo delle immagini per riconoscere la presenza umana e la vera e proprio silhouette corporea. Questa tecnologia basata su sensori permette l’interazione diretta e sicura fra esseri umani e robot senza la necessità di applicare ripari protettivi aggiuntivi. Il progetto di ricerca si sviluppa su tre anni e fra gli sponsor è attivo anche il Ministero dell’Educazione e della Ricerca. Schmersal è l’unico partner dal settore industriale.

“L’utilizzo di robot autonomi supportati da sensori, che possono controllare e gestire se stessi in base alla situazione nella quale si trovano, permette una profonda ottimizzazione della produzione e dei processi. Ciò da un grande contributo alla realizzazione pratica dell’Industria 4.0. La sicurezza degli operatori nell’ambito della collaborazione uomo-robot deve sempre essere garantita e questo è il punto centrale in merito al quale stiamo contribuendo a questo importante progetto di ricerca” spiega Michael Mandel, Direttore Esecutivo di K.A. Schmersal. “Per circa 15 anni il Gruppo Schmersal ha svolto ricerche e attività di sviluppo nell’ambito della robotica e della sicurezza macchine. Siamo pronti allo interscambio produttivo di esperienze e pertanto partecipiamo attivamente a questo progetto promosso dall’Università di Scienze Applicate di Bonn-Rhein-Sieg”.

Un risultato del lavoro di ricerca e sviluppo Schmersal è il nuovo controllore di sicurezza. Il sistema è in grado di creare un’area di lavoro virtuale. Con l’aiuto del controllore di sicurezza il robot è in grado di monitorare la sua stessa posizione e la velocità dei movimenti. Se la forza e la velocità sono sufficientemente limitate e il robot si trova interamente all’interno della sua “gabbia” virtuale il robot stesso può interagire direttamente con l’operatore. Sviluppando il controllore di sicurezza Schmersal ha posto le basi per uno dei concetti safety utilizzati dai maggiori produttori di robot e che inizia a farsi strada nell’ambito dell’industria automotive (fra le altre). Mediante soluzioni custom è possibile implementare funzioni specifiche quali velocità sicura o movimento sicuro.



Contenuti correlati

  • Verso una nuova era della robotica

    Robot collaborativi, robot mobili e di servizio: il mondo della robotica industriale tradizionale sta cambiando, aprendo a nuove tecnologie e applicazioni. I robot al servizio dell’uomo, sempre più facili da usare, sono i protagonisti della nuova fase...

  • Verso una nuova era della robotica – versione integrale

    Robot collaborativi, robot mobili e di servizio: il mondo della robotica industriale tradizionale sta cambiando, aprendo a nuove tecnologie e applicazioni. I robot al servizio dell’uomo, sempre più facili da usare, sono i protagonisti della nuova fase di Industria 5.0....

  • OnRobot guida la crescita del mercato con D:PLOY

    Nel rispetto della propria missione di abbattere le barriere dell’automazione e portarne i vantaggi ad aziende di ogni dimensione, OnRobot introduce D:PLOY, la prima piattaforma automatizzata del settore per la creazione, esecuzione, monitoraggio e ridistribuzione di applicazioni...

  • nozomi networks IoT ot it
    Da Nozomi Networks il primo sensore di sicurezza per endpoint OT e IoT del settore

    Nozomi Networks Inc., tra i leader nella sicurezza OT e IoT, presenta Nozomi Arc, il primo sensore per la sicurezza degli endpoint OT e IoT del settore, pensato per accelerare in modo esponenziale i tempi di raggiungimento...

  • Affidabilità e precisione anche a distanza con i sensori OT300 e OT500 di Baumer

    Baumer presenta i nuovi sensori OT300 e OT500 aggiungendoli alla sua ampia gamma di sensori fotoelettrici. Questi prodotti offrono un ampio range di rilevamento (fino a 2,6 m) grazie alla tecnologia a “tempo di volo”. Indipendentemente dall’angolo...

  • Un nuovo logo per i rilevatori di gas

    Sensitron, azienda italiana produttrice di sistemi di rilevazione gas e parte del gruppo Halma, ha festeggiato i suoi 35 anni di attività con l’introduzione di un nuovo logo, che permetterà  di illustrare meglio gli obiettivi che l’azienda persegue e...

  • Sistemi di stoccaggio Matter più precisi e sicuri con le tecnologie Leuze

    Leuze è stata scelta da Matter per dotare la propria produzione di sistemi di movimentazione intralogistica e di stoccaggio di tecnologia di posizionamento. Leuze vanta infatti un predominio riconosciuto nello sviluppo e produzione di queste tecnologiche di altissima...

  • Unità di comando e segnalazione serie H per il settore alimentare da Schmersal

    Schmersal, azienda nota a livello mondiale che sviluppa e commercializza sistemi e soluzioni di sicurezza dedicati all’industria, presenta sul mercato la nuova serie H, una famiglia di dispositivi di comando e segnalazione espressamente progettata per soddisfare i...

  • Il principale produttore di alluminio del Golfo Persico si affida a Vectra

    Per essere sempre un passo avanti agli aggressori, il principale produttore di alluminio del Consiglio di cooperazione degli Stati del Golfo Persico (Gulf Cooperation Council, GCC) ha adottato la tecnologia di Vectra AI, tra i leader nel...

  • La transizione delle aziende europee

    In tutta Europa, l’industria manifatturiera è alle prese con una serie di sfide senza precedenti. La crescita esponenziale dei costi legati all’energia e l’instabilità della supply chain rappresentano al momento la causa dei maggiori problemi che le...

Scopri le novità scelte per te x