Schmersal: elettroserratura AZM 300 con codifica individuale

Pubblicato il 23 gennaio 2013

L’elettroserratura AZM 300 di Schmersal si differenzia significativamente dagli altri dispositivi di commutazione sul mercato. Grazie al suo sistema di ritenuta innovativo a forma di croce maltese, l´interblocco può essere azionato da tre lati, offrendo possibilità di applicazione universale. Lo stesso modello può essere utilizzato sia su porte a battente con cerniere sinistre e destre, sia su porte scorrevoli. Un altro significativo vantaggio di questa soluzione è che l’utilizzatore non necessita di alcun elemento aggiuntivo quale blocco porta o elemento di ritenuta, in quanto tutte queste funzioni sono integrate nell’elettroserratura. Una caratteristica pratica, questa, molto richiesta dai costruttori di macchine e impianti.

Un’ulteriore funzione pratica integrata nel nuovo AZM 300 è l’adattabilità della forza di ritenuta, ossia la funzione d´interblocco non legata alla sicurezza quando la protezione di sicurezza è sbloccata. Grazie a tale caratteristica, il sistema di interblocco può essere finemente regolato in modo da rispondere alle singole esigenze. Non è solo la struttura meccanica dell’AZM 300 ad essere innovativa, ma anche l’elettronica. Un sensore RFID integrato rileva l’identificazione e la codifica dell’attuatore. Ciò significa che l’utilizzatore può scegliere fra tre diverse varianti di codifica.

Nella versione di base il sensore riconosce ogni target della serie. Una seconda variante – codificata – permette di riconoscere un solo target individualmente. Il processo di teach-in può essere ripetuto un numero arbitrario di volte. Infine è disponibile una terza variante, che accetta unicamente il target riconosciuto alla prima accensione. In questo modo, l’utente può scegliere la versione più adatta alla propria applicazione. L´importanza di questa funzione nell´uso concreto non potrà mai essere troppo enfatizzata: ricerche di mercato e prove sul campo dimostrano continuamente che molti dispositivi di sicurezza vengono manomessi. Utilizzando di un’elettroserratura codificata individualmente, non è possibile escludere completamente la manomissione, ma almeno la si può rendere più difficile. La nuova elettroserratura serie AZM 300 soddisfa i requisiti del Performance Level e del Safety Integrity Level 3; classe di protezione IP69.

Schmersal: www.schmersal.it



Contenuti correlati

  • Stampanti Rfid di Sato: adatte per etichette di qualunque forma e spessore

    Ottomila eventi in un anno, fornendo tavoli, sedie, divani, tovaglie, frigoriferi, forni, casse di bicchieri, piatti e posate con una movimentazione di 3.200.000 pezzi in un anno e un totale di 70.000 oggetti etichettati e identificati univocamente....

  • Unità di comando e segnalazione serie H per il settore alimentare da Schmersal

    Schmersal, azienda nota a livello mondiale che sviluppa e commercializza sistemi e soluzioni di sicurezza dedicati all’industria, presenta sul mercato la nuova serie H, una famiglia di dispositivi di comando e segnalazione espressamente progettata per soddisfare i...

  • RFID o bar code?

    Ricordate quasi 20 anni fa? Quando c’era un’atmosfera positiva e la tecnologia RFID stava vivendo un boom? L’RFID (Radio Frequency Identification) non è una tecnologia nuova. La fisica che ne è alla base è stata sviluppata all’inizio...

  • Sato PJM tags
    La tecnologia PJM di Sato impiegata in Italia per la movimentazione di protesi

    La tecnologia PJM (Phase Jitter Modulation), nata per rendere efficienti i processi logistici con movimentazione di numerosi piccoli oggetti di valore elevato, è oggi utilizzata anche in Italia per gestire in modo efficiente e sicuro la movimentazione...

  • Nuove barriere ottiche di sicurezza Schmersal certificate ATEX per zone 2 G/D

    Schmersal presenta sul mercato una novità di grande rilevanza per chi, operando in ambienti a rischio di esplosione, non può permettersi di scendere a compromessi. Si tratta delle nuove barriere fotoelettriche di sicurezza ATEX serie EX-SLC ed...

  • Il tocco delicato

    I robot industriali sono convenienti per l’assemblaggio di precisione e per le attività di prelievo/imballaggio ad alta velocità. Con miglioramenti nelle funzionalità, come per esempio la visione artificiale, ogni nuova generazione offre capacità di manipolazione e flessibilità...

  • RFID e Bluetooth Low Energy a BIMU 2022

    Dal 12 al 15 ottobre 2022, a Fieramilano Rho, andrà in scena la 33° edizione di BI-MU, la principale fiera italiana dedicata all’industria costruttrice di macchine utensili, robot, tecnologie abilitanti, digital manufacturing e automazione. Nell’attuale scenario di...

  • Sistemi di identificazione e visione per produzioni infallibili

    Nel mondo della produzione, le tecnologie che conferiscono la capacità di riconoscere oggetti o codici in modo automatico sono sempre più richieste, per migliorare le funzionalità autonome e l’efficienza di macchine e impianti. Oggi, tutto il dominio...

  • Macchine per imballaggio con guide lineari di NSK

    Nata nel 1975, Österbergs Förpackningsmaskiner AB, uno dei maggiori costruttori di macchine per imballaggio nel mercato scandinavo, è specializzata in soluzioni flessibili su misura con qualità ottimale. Con sede centrala a Göteborg, in Svezia, l’azienda offre una gamma...

  • Un concentrato di efficienza

    L’utilizzo combinato degli azionamenti Unidrive M700, Commander C300 e Digitax HD di Control Techniques consente l’ottimale modulazione del flusso d’aria e la riduzione del consumo di energia dei macchinari per l’imballaggio Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x