Il segmento SaaS dei servizi cloud pubblici sperimenterà un Cagr del 20% circa dal 2020 al 2022

Pubblicato il 18 settembre 2021

Negli ultimi due decenni i servizi cloud pubblici sono ‘decollati’ e l’anno prossimo dovrebbero guadagnare quasi mezzo trilione di dollari. Il segmento Software as a Service (SaaS) dei servizi cloud pubblici noto come Cloud Application Services, è quello che maggiormente contribuisce alle entrate totali relative alle spese cloud ed è previsto per i prossimi anni un andamento brillante di questo ambito. Secondo i dati presentati da Wette.de, la spesa degli utenti finali SaaS per le applicazioni cloud pubbliche raggiungerà i 145,5 miliardi di dollari nel 2021 e si prevede che registrerà un tasso di crescita annuale composto (Cagr) del 19,34% dal 2020-2022.

I servizi cloud come concetto possono essere fatti risalire agli anni ’60, ma hanno iniziato a prendere la loro forma attuale dopo l’inizio del nuovo millennio. Si tratta di un settore diventato quasi indispensabile nell’attuale era digitale. Cloud Application Services, che è il segmento SaaS dei servizi cloud pubblici, ha generato il 36,73% della spesa degli utenti finali del 2021, il più grande di tutti i segmenti.

La spesa degli utenti finali all’interno del segmento dovrebbe raggiungere 145,5 miliardi di dollari nel 2021, un aumento del 20,55% su base annua dal 2020. Si prevede che il segmento registrerà un ulteriore +18,14% nel 2022 e raggiungerà 171,9 miliardi di dollari.
La dimensione totale del mercato della spesa degli utenti finali per i servizi cloud è stimata intorno ai 396,15 miliardi di dollari nel 2021 e si prevede che raggiungerà un valore pari a oltre 480 miliardi di dollari nel 2022.

Dopo il segmento dei servizi per le applicazioni cloud, quello dei servizi di infrastruttura cloud (IaaS) risulta fra i più promettenti con un valore che si stima pari a 91,54 miliardi di dollari ma dovrebbe crescere di più nel 2022, fino a un previsto +32,86%.
Si prevede inoltre che i servizi di infrastruttura delle applicazioni cloud (PaaS) genereranno 80 miliardi di dollari di spesa per gli utenti finali e si prevede che supereranno la soglia dei 100 miliardi di dollari nel 2022.

Rex Pascual, editore di Wette, ha commentato: “I servizi cloud sono diventati onnipresenti nell’economia globale, vengono infatti utilizzati in molti mercati emergenti interessanti come giochi, fintech e blockchain, tra gli altri. Il segmento SaaS all’interno dei servizi cloud sembra particolarmente forte e la pandemia del 2020 ha finito per evidenziare ancore di più l’importanza di tali strumenti, consolidando ulteriormente il suo già brillante futuro“.

Leggi l’originale in inglese

Fonte foto Pixabay_geralt



Contenuti correlati

  • Modernizzare la tecnologia di produzione

    Intelligenza artificiale e soluzioni basate sul cloud per l’aggiornamento di software e sistemi di controllo presso lo stabilimento di produzione più grande d’Europa di un gigante del settore chimico Emerson è stata scelta dalla multinazionale chimica LyondellBasell...

  • Astarte Seco Google Cloud
    Dataset IoT, Seco rilascia il modulo Astarte di Clea come SaaS su Google Cloud

    Seco ha reso disponibile modulo Astarte di Clea su Google Cloud Marketplace. Questa integrazione permette agli utenti di Google Cloud Marketplace di accedere con facilità a un framework avanzato per l’esecuzione di operazioni basate sui dati IoT....

  • Paessler: come ottimizzare la gestione e il controllo degli ambienti cloud

    Negli ultimi anni, i responsabili delle infrastrutture IT si sono trovati ad affrontare questioni complesse legate al cloud e a porsi numerose domande sull’approccio migliore da adottare. Tante domande sul cloud È conveniente spostare i carichi di...

  • La mobilità in un mondo iperconnesso

    Con l’introduzione del concetto di metamobilità, nuove prospettive di innovazione migrano dal settore dei trasporti alle applicazioni industriali Internet delle Cose, Cloud Computing e Big Data hanno amplificato gli effetti della rivoluzione informatica, trasformando il mondo fisico...

  • Soluzione software sicura e affidabile per la comunicazione OPC e la connettività cloud IoT

    Softing Italia presenta dataFEED OPC Suite, una soluzione software per la comunicazione OPC UA e OPC Classic e per la connettività cloud in un unico prodotto. Tramite il server OPC UA integrato comprensivo di Store And Forward, fornisce un...

  • 5 fattori che rallentano i processi di approvvigionamento secondo Iungo

    Con la crisi del Mar Rosso, l’Italia perde 95 milioni di euro al giorno: sono queste le stime di Confartigianato, che ha calcolato l’entità dell’impatto causato dalla riduzione del traffico delle navi mercantili tra l’Oceano Indiano e...

  • I magnifici dieci dell’innovazione tecnologica

    Le tecnologie che tradurranno in pratica le scelte strategiche delle aziende, sospinte e guidate dall’Intelligenza Artificiale e orientate a favorire una crescita sostenibile, contribuiranno a massimizzare il valore dei dati, a raggiungere gli obiettivi Esg, ad attrarre...

  • Il viaggio sostenibile

    Sensori connessi, robotica, azionamenti adattivi: i concetti avanzati di automazione sono fondamentali per una produzione efficiente dal punto di vista energetico e di risparmio delle risorse La domanda di energia, l’uso di materie prime e, soprattutto nelle...

  • Cybersecurity in cloud, servono gli strumenti giusti

    La natura degli ambienti cloud richiede ai team tecnici e di sicurezza di adottare un mindset diverso per gestire la nuova superficie di attacco Le industrie manifatturiere sono un obiettivo primario per i criminali informatici. In un...

  • Come sarà la supply chain del futuro?

    Resiliente, sostenibile e tecnologica, ecco le caratteristiche che dovrà avere la supply chain nel 2024 Costruire supply chain resilienti è diventato un compito più arduo del previsto, complice l’attuale situazione economica a cui si aggiunge l’esigenza delle...

Scopri le novità scelte per te x