Razer e ClearBot insieme per pulire gli oceani in modo smart

Pubblicato il 8 giugno 2021

In occasione della Giornata Mondiale degli Oceani, Razer, tra i leader del lifestyle gaming, annuncia una partnership con ClearBot, azienda specializzata nella pulizia dei rifiuti marini. In linea con la roadmap decennale di sostenibilità #GoGreenWithRazer, la collaborazione rientra nell’iniziativa Green Investments di Razer, che mira a sostenere le startup focalizzate su ambiente e sostenibilità, fornendo loro strumenti e competenze per aiutarle a crescere.

Con circa 11 milioni di tonnellate di plastica che entrano negli oceani ogni anno, le aziende specializzate nella pulizia degli oceani sono spesso in difficoltà, a causa di tecnologie datate, costi elevati e poca efficienza. Il team di ClearBot progetta robot che sfruttano l’AI-vision per identificare diversi tipi di rifiuti plastici marini e raccoglie informazioni su questi inquinanti negli oceani per proteggere la vita acquatica. I robot di ClearBot vengono impiegati per recuperare i rifiuti plastici marini, che vengono poi smaltiti in modo responsabile.

Pulizia dei rifiuti marini con l’Intelligenza Artificiale
In virtù della partnership, ingegneri e progettisti di Razer hanno offerto tempo e competenze tecniche per aiutare a trasformare il prototipo di ClearBot in un prodotto scalabile e commerciabile. Sfruttando la vasta conoscenza e il know-how di Razer, ClearBot è stata in grado di evolvere il design del robot rendendolo più intelligente ed efficiente.

Il robot di nuova concezione e completamente automatizzato dispone di funzionalità di machine learning e AI all’avanguardia che possono rilevare la plastica marina nel raggio di due metri in acque agitate. Può raccoglierne fino a 250 kg in un solo ciclo ed è alimentato dall’energia solare.

Per favorire la partecipazione attiva della community durante la Giornata Mondiale degli Oceani, ClearBot ha stabilito una call to action tramite il suo programma per raccogliere i dati sui rifiuti plastici marini. La community è incoraggiata a caricare sul sito web dell’azienda le foto dei rifiuti che si trovano in acque aperte. Il team di ricerca e progettazione di ClearBot aggiungerà queste informazioni al proprio database per migliorare l’algoritmo di AI di rilevamento dei rifiuti del robot.

Sneki Snek ritorna con un nuovo traguardo raggiunto
Lo scorso marzo, Razer ha risposto alle richieste della community e ha rinnovato il suo impegno per il movimento #GoGreenWithRazer guidato dalla mascotte Sneki Snek. In collaborazione con Conservation International, l’azienda ha esteso il suo obiettivo di protezione degli alberi dagli iniziali 100.000 esemplari a 1 milione. Sono 300.000 gli alberi salvati ad oggi e, per celebrare questo traguardo, Razer ha deciso di lanciare un nuovo articolo a tema Sneki Snek ogni 100.000 alberi salvati, fino al raggiungimento dell’obiettivo finale.

Con 300.000 alberi protetti, Razer ha ora lanciato due nuovi articoli. La Razer Sneki Snek Eye Mask ha un  design imbottito con finitura vellutata per un comfort da sogno e un riposo indisturbato. Il Razer Sneki Snek Floor Rug protegge i pavimenti dall’usura quotidiana ed è realizzato con smorzatori di rumore per un movimento senza ostacoli della sedia. In linea con gli obiettivi di sostenibilità della mascotte Razer, sia la maschera che i tappetini sono realizzati con materiali riciclati al 100%.

Per invogliare e motivare i fan di Sneki Snek ad aiutare a salvare ancora più alberi, Razer ha anche svelato il prossimo prodotto che sarà lanciato quando sarà tagliato il traguardo di 400.000 alberi: Razer Sneki Snek Slippers. La calzatura morbida e soffice assicura che ogni passo fatto sia verso un mondo più sostenibile. Disponibili esclusivamente su Razer.com, il ricavato di ogni articolo di merchandising Sneki Snek venduto andrà a Conservation International e contribuirà a salvare 10 alberi.

 



Contenuti correlati

  • L’Azienda Ospedaliera Marche Nord si dota di un robot ad ultravioletti grazie alla Commissione Europea

    In arrivo presso l’Azienda Ospedaliera Marche Nord, il robot in grado di disinfettare le stanze di degenza ospedaliera utilizzando la sola luce ultravioletta. Lo strumento, fornito gratuitamente dalla Commissione Europea, assicurerà un ambiente sterile in corsia riducendo...

  • I MiR200 diventano anche banco di lavoro mobile

    DeWalt Industrial Tools, azienda parte del gruppo Stanley Black&Decker, si annovera i leader nel settore degli elettroutensili professionali. All’interno dello stabilimento di Corciano, alle porte di Perugia, che si estende per 15.000 mq e in cui lavorano...

  • Alla fine della linea…

    I robot a portale di Rollon sono utilizzati con successo nella produzione di talloni per pneumatici Leggi l’articolo

  • Comau e Siemens: approccio innovativo per una facile programmazione dei robot

    Comau ha realizzato la Comau Next Generation Programming Platform, un protocollo che implementa lo standard di comunicazione Uniform Robotics Data Interface (URDI) semplificando la programmazione dei robot. Questa soluzione favorisce l’integrazione completa fra la gamma di robot...

  • 500 robot Fanuc produrranno auto elettriche nello stabilimento Ford di Colonia

    Il noto produttore mondiale di soluzioni di automazione e costruttore di robot Fanuc fornirà a Ford 500 robot per lo sviluppo della linea di veicoli elettrici della casa automobilistica statunitense. I robot troveranno impiego nello stabilimento di Colonia,...

  • Più efficienza in magazzino

    Normagrup ha ottenuto maggiore flessibilità e agilità in magazzino e ottimizzato la tracciabilità dei prodotti grazie all’integrazione dei robot mobili di Omron Leggi l’articolo 

  • epson scaraflex
    Gli Scara Epson diventano collaborativi con un rivestimento speciale

    Epson e l’azienda Economa Engineering hanno sviluppato un nuovo dispositivo intelligente, semplice e conveniente che garantisce un lavoro collaborativo più sicuro tra esseri umani e robot, oltre che a velocità operative molto più elevate rispetto alle soluzioni...

  • Il mercato dei robot in Italia mostra un ottimo potenziale di crescita

    L’Italia è il 6° Paese al mondo con il maggior numero di installazioni robotiche secondo la Federazione Internazionale di Robotica. Allo stesso tempo, ogni azienda robotica in Italia copre una base di potenziali clienti molto più ampia di qualsiasi...

  • Semplice come un videogioco

    Un team franco-americano di esperti di robotica ha ideato un nuovo modo di controllare e programmare la prossima generazione di robot Leggi l’articolo

  • Il Cobot Motoman HC20DT vince il premio Red Dot

    Se finora i cobot erano robot piuttosto piccoli, caratterizzati da carichi utili fino a 10 kg e uno sbraccio di circa 1.200 mm, Motoman HC20DT ne ridefinisce il campo di applicazione. Con un carico utile di 20...

Scopri le novità scelte per te x