Power over Ethernet alla base degli smart building del XXI secolo

Panduit ha rilasciato un nuovo white paper che fornisce una guida per la realizzazione di edifici digitali intelligenti

Pubblicato il 25 gennaio 2020

Panduit ha realizzato un white paper dal titolo “Power over Ethernet – Fixed Network Foundation Layer for 21st Century Smart Buildings”, dove illustra il modo in cui la tecnologia Power over Ethernet – PoE ottimizzerà i processi e migliorerà le prestazioni degli edifici, creando al contempo ambienti di lavoro completamente connessi e sostenibili dal punto di vista ambientale. Il documento evidenzia il ruolo fondamentale che lo sviluppo delle infrastrutture continuerà a svolgere nella convergenza di dati e alimentazione nei prossimi anni.

Il concetto di edilizia intelligente sta rivoluzionando le regole nel mondo delle aziende di progettazione e installazione di infrastrutture. Le reti Ethernet e l’alimentazione PoE sono diventate parte integrante del Building Information Modelling (BIM) e dei Building Management System (BMS), gettando le fondamenta per la realizzazione di edifici a elevate prestazioni. Gli standard e le applicazioni di ultima generazione stanno creando le basi per incrementare la produttività dei dipendenti, ma anche per miglioramenti in termini di salute, sicurezza e connettività.
In questo scenario Ethernet, e nello specifico l’infrastruttura PoE che associa la comunicazione dati su IP alla distribuzione di energia via cavo Ethernet, sta diventando la piattaforma tecnologica dominante. Basarsi su un’unica rete presenta il vantaggio di un’installazione più semplice e una richiesta di manutenzione minore, oltre a fornire migliori prestazioni e interoperabilità tra i diversi elementi dell’edificio. La tecnologia PoE è una soluzione collaudata, fattibile ed economica per alimentare i dispositivi digitali infrastrutturali degli edifici attraverso un’unica rete. Grazie alle prospettive di performance offerte, che riducono al contempo la congestione dei cavi, il PoE rappresenta la base fisica ideale per gli smart building.

Il white paper di Panduit è rivolto ai tecnici, agli architetti, ai progettisti e ai professionisti delle building operations. Commentando lo studio, Stuart McKay, senior business development manager, Enterprise, Panduit Emea, ha dichiarato: “Ovunque si guardi, dai componenti e dispositivi ai sistemi e alle applicazioni, l’infrastruttura di comunicazione degli edifici digitali ha il compito di consentire velocità di dati più elevate e maggiore larghezza di banda in tutto l’edificio, fino ai desktop. Di conseguenza, coloro che progettano e costruiscono edifici, hanno bisogno di informazioni chiare su come implementare o aggiornare l’infrastruttura di rete per soddisfare questi requisiti”.
Il white paper di Panduit nasce proprio con questo scopo divulgativo.



Contenuti correlati

  • E smart sia, anche la rete

    Occorre una rete dati ‘intelligente’ per trasmettere in modo sicuro e rapido le informazioni raccolte dai dispositivi degli smart building al sistema BMS e garantire le prestazioni ottimali degli edifici ‘intelligenti’ Leggi l’articolo

  • Dati e potenza sullo stesso cavo

    Trasferire dati e potenza sul medesimo cavo permette di ridurre sia i tempi che i costi di installazione e manutenzione in ambito industriale, civile e automotive Leggi l’articolo

  • Tre chiavi per il futuro

    Innovazione, digitalizzazione e sostenibilità: queste le parole chiave della strategia di IMQ per il prossimo futuro, come ha sottolineato l’AD del gruppo, Antonella Scaglia Leggi l’articolo

  • Emerson Coriolis PoE
    Trasmettitore ad effetto Emerson PoE efficiente e scalabile

    Emerson introduce un dispositivo di misurazione della portata ad effetto Coriolis Power-over-Ethernet (PoE) per i settori food & beverage, lifescience e chimico. Il trasmettitore ad effetto Coriolis Micro Motion 1600 è progettato per essere una soluzione scalabile...

  • Partnership fra Qs Group e Sew-Eurodrive per la termoformatura

    QS Group S.p.a. è un’azienda italiana con sede a Cerreto d’Esi (AN- Italia) che, grazie alla grande esperienza e il know-how acquisiti in 50 anni di attività, si posiziona fra i più importanti player mondiali nella progettazione...

  • 9 novembre, open day master di alta formazione tecnologica e sostenibilità

    D-house laboratorio urbano – luogo in cui la tecnologia incontra moda, arte e design realizzando soluzioni innovative, sostenibili e high-tech grazie alle collaborazioni con partner internazionali all’avanguardia – aprirà le porte per far conoscere il suo know-how....

  • Tra digitalizzazione, automazione e sostenibilità, i 75 anni di Lenze

    Lenze celebra quest’anno 75 anni di attività e per l’occasione ha presentato i risultati record raggiunti nell’anno fiscale 2021-2022, con una serie di eventi dedicati ai clienti e alla stampa tenutisi tra il 12 e 13 ottobre...

  • L’ultimo white paper di CLPA mostra come il TSN può incrementare la produzione

    I principi e le applicazioni della manifattura intelligente sono sempre più indispensabili per ottenere un vantaggio competitivo in un mercato globale agguerrito e frenetico. Pertanto, le aziende devono poter accedere alle più recenti tecnologie abilitanti per supportare...

  • RS Italia festeggia 30 anni di attività

    Per festeggiare i suoi 30 anni di attività, RS Italia, marchio commerciale di RS Group plc, (LSE: RS1), fornitore omnicanale globale di prodotti e servizi a valore aggiunto, il 22 ottobre scorso ha organizzato la piantagione di...

  • Lanxess sceglie Emerson per la tecnologia di automazione avanzata 

    L’azienda chimica Lanxess ha scelto Emerson come Global Alliance Partner per la tecnologia di automazione, migliorando la relazione a lungo termine già esistente. Aggiornando i sistemi di controllo e sicurezza e trasformando digitalmente i propri impianti di...

Scopri le novità scelte per te x