PNRR, digitalizzazione e competenze, il punto sulle PMI del manifatturiero

Oltre il 75% delle piccole e medie imprese operanti nel settore manifatturiero in Italia ha già fatto ricorso o ha intenzione di far ricorso agli incentivi previsti dal PNRR (di queste, oltre il 41% ne sta già facendo uso). È quanto emerge dai dati dell'Osservatorio sulle PMI italiane e sulla loro digitalizzazione

Pubblicato il 5 ottobre 2022

Qonto, che a luglio 2022 ha lanciato la terza edizione del proprio Osservatorio sulle PMI italiane e sulla loro digitalizzazione, ha tracciato un quadro generale sulle imprese del settore manifatturiero, indagando in particolare il loro comportamento nei confronti degli incentivi previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), il loro stato di digitalizzazione, il tema della formazione e le competenze maggiormente richieste.

Lo studio è stato condotto su un campione di oltre 1.000 PMI attive in tutto il territorio italiano e operanti in diversi settori.

PNRR: oltre il 75% delle imprese utilizza le risorse messe a disposizione

Oltre il 75% delle piccole e medie imprese operanti nel settore manifatturiero intervistate ha dichiarato di avere già fatto ricorso o aver intenzione di far ricorso agli incentivi previsti dal PNRR (di queste, oltre il 41% ne sta già facendo uso).
Tra gli interventi coperti dalle agevolazioni, i più richiesti e scelti da oltre la metà delle imprese siciliane sottoposte all’indagine emergono la formazione (44%) e l’accesso al credito di imposta (62%).

La decisione di accedere ai finanziamenti è stata in buona parte influenzata dai recenti avvenimenti economici e geopolitici, lo dichiara oltre il 67% delle imprese che aderiranno al PNRR entro la fine del 2022. Per oltre l’80% delle imprese, gli interventi previsti grazie ai fondi PNRR avranno principalmente effetti nel lungo periodo, mentre per il 19% gli interventi avranno effetto nel breve termine.

Le opportunità del PNRR facilitano il processo di digitalizzazione

Tra gli stanziamenti previsti, il 91% tra le PMI che stanno già sfruttando o approfitteranno dei fondi messi in campo dal PNRR, hanno deciso di investire nella digitalizzazione del proprio progetto di impresa.
Per quasi il 77% delle PMI che stanno utilizzando o hanno intenzione di utilizzare le risorse del PNRR, il digitale (e più nello specifico l’implementazione di nuovi strumenti digitali o il loro aggiornamento) avrà un ruolo fondamentale o molto importante rispetto alla tipologia di intervento che si prevede di realizzare.

Competenze manageriali e digitali: la spinta per colmare il gap

La survey di Qonto ha evidenziato come le competenze manageriali e le competenze digitali, oggi più che mai necessarie per essere maggiormente competitivi sul mercato, siano ritenute anche per le imprese siciliane tra le più difficili da reperire.
Non a caso, per oltre il 76% delle aziende del settore manifatturiero che scelgono di investire in formazione utilizzando le risorse del PNRR, gli investimenti in quest’area si focalizzeranno sullo sviluppo di competenze digitali, mentre per il 64% sullo sviluppo delle competenze manageriali.

Cybersecurity e disaster recovery sempre più attuali

L’indagine svolta rivela che cybersecurity e disaster recovery sono temi sempre più attuali anche per le PMI che operano nel manifatturiero, infatti per oltre il 60% degli intervistati sono previsti investimenti in questo campo nei prossimi 2 anni.

In foto i fondatori di Qonto

 

 



Contenuti correlati

  • Flexible Manufacturing Digital Roadshow: lo smart manufacturing secondo Omron

    In questa video intervista tratteremo di innovazione. Durante infatti le tre giornate dell’evento Flexible Manufacturing Digital Roadshow, organizzato da Omron presso la sede di Omron Automotive Electronics Italy a Frosinone, è stato possibile sperimentare le tecnologie e le soluzioni...

  • Boom per la Digital Transformation in UE: entro il 2027 si sfioreranno i 900 miliardi di dollari di fatturato

    Digitalizzazione e digital transformation vanno di pari passo con gli investimenti: questo è il concetto che emerge da una serie di ricerche condotte sulle principali testate internazionali dell’universo economico. Le prime conferme in merito giungono da Maximize Market...

  • Clusit diventa partner di Cyber 4.0

    Non esiste digitalizzazione senza sicurezza: questa tesi, alla base delle attività di sensibilizzazione, divulgazione e formazione erogate da Clusit, Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica, è anche il pilastro su cui si basa la neo avviata collaborazione...

  • Affrontare il futuro con l’agritech

    Quando si parla di connettività, tecnologie IoT e 5G, ma anche digitalizzazione e blockchain, si pensa all’industria di nuova generazione. Tuttavia, le nuove tecnologie hanno già fatto il loro ingresso anche nel settore agricolo Leggi l’articolo

  • Come cambiare le carte in tavola?

    Rapidità e affidabilità, queste le caratteristiche che rendono vantaggiosi e performanti i cambi di produzione, oltre ad aiutare i produttori a ridurre gli errori e a sfruttare una pianificazione proattiva delle risorse. Le proposte di ServiTecno Leggi...

  • Tre chiavi per il futuro

    Innovazione, digitalizzazione e sostenibilità: queste le parole chiave della strategia di IMQ per il prossimo futuro, come ha sottolineato l’AD del gruppo, Antonella Scaglia Leggi l’articolo

  • Digitale: pronti ad accelerare?

    La crescita in Italia del mercato del digitale, dopo una forte impennata nel 2021, vive un momentaneo rallentamento dovuto alle incertezze del quadro macro-economico. Tuttavia, le stime a medio termine indicano una fortissima accelerazione della trasformazione digitale,...

  • Settore idrico: Siemens presenta a Ecomondo 2022 un portfolio integrato

    Giving the best for our most precious resource. For an efficient and sustainable water industry (Dare il meglio per la nostra risorsa più preziosa. Per un settore idrico efficiente e sostenibile): con questo motto, Siemens partecipa a Ecomondo...

  • Ivan Stanzial, Managing Director di Archiva Group
    Migliorare i processi e soddisfare gli obiettivi della trasformazione digitale

    A cura di Ivan Stanzial, Managing Director di Archiva Group Oggi la digitalizzazione dei processi deve porsi tre obiettivi: migliorare la customer satisfaction e l’esperienza utente, aumentare l’efficienza dell’ecosistema aziendale, rendendolo sempre più flessibile e resiliente, e...

  • Tra digitalizzazione, automazione e sostenibilità, i 75 anni di Lenze

    Lenze celebra quest’anno 75 anni di attività e per l’occasione ha presentato i risultati record raggiunti nell’anno fiscale 2021-2022, con una serie di eventi dedicati ai clienti e alla stampa tenutisi tra il 12 e 13 ottobre...

Scopri le novità scelte per te x