Pilz – SPS Award 2012

Dalla rivista:
Automazione Oggi

 
Pubblicato il 6 luglio 2012

Rispetto ai sistemi cablati punto-punto le reti di comunicazione offrono una serie di vantaggi. Tra tutti quello più evidente è il risparmio di tempo e materiali rispetto al cablaggio dei singoli segnali, la riduzione di punti di connessione e il conseguente cablaggio permette di raggiungere un migliore grado di affidabilità. L’utilizzo delle reti di comunicazione consente la realizzazione di sistemi di controllo distribuiti sia su piano orizzontale (comunicazione fra controllo di attuatori e lettura sensori) sia verticale (coordinamento fra controllore di linea e singole celle d’automazione). Altri vantaggi supportati dalle reti di comunicazione sono un migliore approccio alla ricerca di guasti, l’intercambiabilità e l’interoperabilità dei dispositivi unitamente a una veloce riconfigurabilità in caso di ampliamenti dell’impianto.

Le reti trovano utilizzo a tutti i livelli della piramide dell’automazione partendo dai dispositivi in campo passando per la macchina, cella produttiva, sottosistema, sistema, fabbrica fino all’impresa in tutta la sua complessità. In tutti questi livelli, con particolare attenzione agli aspetti strettamente legati alla produzione, le reti offrono un valido supporto alla comunicazione di dati di controllo, diagnosi e sicurezza funzionale.

La spinta data dall’obiettivo di contenere i costi, cercando di massimizzare la connettività dei dispositivi, ha portato a considerare tecnologie distanti dall’ambiente industriale per collegare i diversi domini applicativi di un controllo d’impianto produttivo. Questo è ben rappresentato dai protocolli Ethernet e IP-based, considerati e utilizzati in passato solo per il livello alto della gerarchia dei controlli, che trovano applicazione, sotto diverse forme più o meno proprietarie, come reti di comunicazione anche a livello di campo.
Il termine sicurezza, inteso come safety, viene utilizzato per descrivere le strategie necessarie per svolgere una particolare funzione che mantenga il rischio correlato a una situazione di pericolo a livelli accettabili. Tali funzioni vengono definite come funzioni di sicurezza. Tra i requisiti necessari alla loro realizzazione è contemplata l’integrità e la plausibilità dei segnali che devono essere elaborati per svolgere la funzione.

Il documento prende in esame le attuali tendenze nell’uso delle reti Ethernet based per realizzare applicazioni con intelligenza distribuita, controllo multilivello, diagnostica e sicurezza funzionale. In particolare si pone l’attenzione alle caratteristiche della rete in termini di misure di sicurezza implementate per la gestione di dati safety-related per un particolare protocollo descritto nella norma IEC 61784-3-18, Safetynet p.

Pilz: www.pilz.it

Foto: Giovanni Sangiorgio di Pilz ritira l’SPS Award 2012



Contenuti correlati

  • Unità di comando e segnalazione serie H per il settore alimentare da Schmersal

    Schmersal, azienda nota a livello mondiale che sviluppa e commercializza sistemi e soluzioni di sicurezza dedicati all’industria, presenta sul mercato la nuova serie H, una famiglia di dispositivi di comando e segnalazione espressamente progettata per soddisfare i...

  • B2Best Award – SuperPremio dell’universo B2B

    La Giuria di esperti e professionisti del B2Best Award promosso da Anes, Associazione Nazionale Editori di Settore, ha concluso le valutazioni dei numerosi progetti candidati alla 1° edizione del SuperPremio dell’universo B2B, iniziativa nata dagli organizzatori della B2B Marketing Conference. E...

  • Micon 5 Safety: micro-pulsante con sistema di contatti a due canali da Rafi

    I pulsanti a corsa breve della serie MICON 5 realizzati da RAFI sono ora disponibili anche nella versione MICON 5 SAFETY con sistema di contatti a due canali. Con una superficie di base di soli 5,1 x...

  • Nuove barriere ottiche di sicurezza Schmersal certificate ATEX per zone 2 G/D

    Schmersal presenta sul mercato una novità di grande rilevanza per chi, operando in ambienti a rischio di esplosione, non può permettersi di scendere a compromessi. Si tratta delle nuove barriere fotoelettriche di sicurezza ATEX serie EX-SLC ed...

  • EFQM Global Award 2022: 5 diamanti per Bosch Rexroth Italia

    Durante la cerimonia degli EFQM Global award 2022 tenutasi a Lione, Bosch Rexroth Italia è stata premiata con cinque diamanti per l’eccellenza della propria organizzazione, sottolineando i risultati eccezionali raggiunti nella cultura organizzativa d’impresa. Un’organizzazione capace di...

  • Assegnati i premi Ucimu 2022: 8 le tesi premiate a 33.Bi-Mu

    La cerimonia di consegna degli attestati e dei premi si è svolta a FieraMilano Rho nel contesto di 33.BI-MU, la biennale internazionale dedicata all’industria costruttrice di macchine utensili a asportazione, deformazione e additive, robot, digital manufacturing e...

  • Wachendorff presenta l’encoder Ethernet/IP più compatto al mondo

    Wachendorff, proposta da AME Articoli Materiali Elettronici, ha ampliato la sua gamma di encoder basati su Ethernet: sono ora disponibili encoder con protocollo EtherNet/IP, tra cui il più compatto al mondo, il modello WDGA58F. Il team di ricerca e...

  • Progetto APL completato con successo. Nasce Ethernet APL

    Dopo quasi 4 anni di stretta e fruttuosa collaborazione tra le quattro principali organizzazioni di sviluppo degli standard, FieldComm Group, ODVA, OPC Foundation e Profibus&Profinet International (PI), unita al significativo supporto di 12 importanti partner del progetto...

  • TSN: Ethernet con le corsie preferenziali

    Sfruttando le ‘corsie preferenziali’ definite dai protocolli di rete TSN (Time Sensitive Networking), è possibile far arrivare al destinatario le informazioni considerate critiche sempre al momento giusto Leggi l’articolo

  • Stay safe!

    Non c’è safety senza security e viceversa, Pilz ne è convinta. Da qui l’impegno verso un approccio olistico alla sicurezza per garantire la protezione di uomo e macchina Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x