Pannelli operatore multi-touch per applicazioni impegnative

Pubblicato il 13 novembre 2015

Con la serie ETT, Sigmatek presenta all’edizione 2015 della SPS IPC Drives di Norimberga dei pannelli operatore che combinano in modo ottimale le funzionalità multi-touch hardware e software.

Dotati di un processore dual-core basato su architettura ARM EDGE2 (2x 800 MHz), i pannelli ETT offrono prestazioni elevate, con basso consumo energetico, 512 MB di RAM DDR per il programma interno e memoria dati, 512 MB di storage (microSD) per la registrazione dei dati, delle ricette e la gestione degli allarmi, acceleratore grafico 2D e 3D.

Nei nuovi HMI Sigmatek viene utilizzata la tecnologia touch capacitiva proiettiva (PCT), i cui sensori sono protetti da un robusto e solido vetro frontale (protezione IP 65). Questa tecnologia distingue e gestisce input a più dita, così come l’uso di pennini e guanti sottili. Per ora, ci sono cinque formati di visualizzazione ETT: 8,4 – 10,4 – 12,1 – 15 e 19 pollici in formato classico 4:3.

Lo spessore contenuto di soli 48 mm permette di montare i pannelli direttamente sulla macchina, in una consolle operativa o integrarli nel quadro elettrico. Le interfacce si adattano a qualsiasi configurazione di macchine e attrezzature: 2x Ethernet, 1x CAN Bus, 2x USB 2.0 e 1x USB OTG (On-the-Go). In aggiunta su ognuno sono presenti 8 ingressi e 8 uscite digitali, che possono essere utilizzati per i dispositivi di comando e segnalazione, quali interruttori, torri di segnalazione e interruttori di modalità operativa. Gli ETT non richiedono una ventola di raffreddamento e tutte le connessioni si trovano sul fondo, cosa che semplifica l’installazione e la manutenzione. Affidabilità, robustezza e compatibilità elettromagnetica (EMC) sono proprietà essenziali degli HMI Sigmatek. La superficie di vetro integrata spessa ben 4 millimetri è a tenuta di polvere e facile da pulire.

Esternamente, i pannelli multi-touch ETT presentano un elegante e moderno design frameless. La retroilluminazione del logo può essere controllata tramite l’applicazione in un colore qualsiasi (RGB). L’ETT può quindi essere perfettamente integrato nel design aziendale della macchina o dell’attrezzatura. Il logo rimane acceso anche quando lo schermo entra in modalità stand-by. È anche possibile programmare una funzione allarme e far lampeggire la retroilluminazione con una particolare colorazione quando si verifica un errore.

Solo quando hardware e software interagiscono perfettamente, il multi-touch dà il meglio di sé. I pannelli Sigmatek sono dotati di un sistema operativo real-time basato su Linux e offrono il tool di sviluppo orientato agli oggetti Lasal, ben attrezzato per la creazione intuitiva di applicazioni multi-touch.



Contenuti correlati

  • L’alternativa biogas

    La tedesca Ormatic offre un’automazione affidabile degli impianti di biogas grazie all’impiego di iFix e Proficy Historian Leggi l’articolo

  • MAS Elettronica Agritech
    Agritech, obiettivo connettività e blockchain per un uso ottimizzato delle risorse

    Solitamente, quando si parla di connettività, tecnologie IoT e 5G, ma anche digitalizzazione e blockchain si tende ad associare questi argomenti all’industria di nuova generazione, in particolar modo a settori come l’automotive, il farmaceutico e il manifatturiero....

  • Inovance Technology Europe, la sua prima volta a SPS di Norimberga

    Inovance Technology Europe parteciperà per la prima volta alla SPS di Norimberga, dove l’azienda esporrà il suo portfolio completo di prodotti per l’automazione industriale, guidato dalla sua gamma principale di prodotti quali azionamenti e servoazionamenti AC. A...

  • Controllo ed HMI per il robot cartesiano

    I robot cartesiani, grazie alla loro precisione, compattezza, affidabilità e modularità, stanno guadagnando quote di mercato rispetto ai più blasonati robot antropomorfi. Soprattutto nella configurazione a portale essi offrono importanti vantaggi competitivi rispetto ai robot antropomorfi sia...

  • HMI e Scada, evolversi è d’obbligo

    Siamo oggi in presenza di soluzioni HMI e Scada sempre più evolute. Secondo alcuni esperti di settore, infatti, alle interfacce e ai sistemi tradizionali restano pochi anni di vita, a meno di non evolversi prevedendo l’integrazione con...

  • Da Copa-data, zenon: HMI per la gestione semplificata della complessità

    La smart factory è ormai chiamata a una flessibilità produttiva che risponde alle logiche della mass customisation, dove l’IoT – Internet of Things, permette di disegnare strategie in base ai dati raccolti, elaborati e visualizzati. La complessità...

  • Funzionamento intuitivo per macchine complesse

    Realizzato in collaborazione con Copa-Data, il nuovo concept operativo pensato per le linee di riempimento ha permesso a SIG di sviluppare un HMI dal design innovativo basato su zenon Leggi l’articolo

  • Con WinCC Unified di Siemens le macchine COMI diventano più smart!

    COMI è un importante azienda italiana che opera nel settore dell’industria del frigorifero, progettando e costruendo macchine di termoformatura altamente specializzate e personalizzate in base alle esigenze dei propri clienti. Fondata nel 1973, si consolida presto come...

  • HMI da MAS Elettronica: quando sicurezza e connettività contano

    MAS Elettronica è una realtà italianissima impegnata nel fornire soluzioni embedded affidabili e innovative ai vari settori applicativi industriali. Fra i prodotti di punta dell’azienda sono presenti le interfacce uomo-macchina come risposta integrata a un mercato in...

  • Automazione avanzata per la raccolta dei rifiuti

    Integrando le soluzioni di automazione di Mitsubishi Electric, l’azienda piemontese Nord Engineering ha sviluppato un innovativo sistema di sollevamento polivalente bilaterale per la raccolta dei rifiuti. Anche per la gestione dei cassonetti più pesanti e ingombranti, questo...

Scopri le novità scelte per te x