Panasonic: miglioramenti nel notebook Toughbook 55

Pubblicato il 24 settembre 2021
Panasonic: miglioramenti nel notebook Toughbook 55

Panasonic presenta l’ultima versione del notebook Toughbook 55, migliorato in termini di prestazioni, connettività e sicurezza pur mantenendo la versatilità di sempre.

Al suo lancio nel 2019, il Toughbook 55 ha consentito agli utenti di personalizzare il proprio dispositivo in base alle diverse attività sul campo. Il nuovo Toughbook 55 mantiene un approccio modulare, ma è stato aggiornato con le ultime tecnologie ideali per i lavoratori mobili che operano in settori come servizi sul campo, automotive, servizi di emergenza e sicurezza.

Il notebook clamshell rugged di seconda generazione presenta una connettività migliorata con supporto eSim e opzione 4G per la funzione Dual Sim. Ulteriori miglioramenti sono la nuova connettività wifi (Intel Wireless 6 AX201) e Bluetooth 5.1 e il supporto per ThunderboltTM 4.

Per l’utilizzo di applicazioni più impegnative, come CAD, le prestazioni sono aumentate fino al 19% grazie all’introduzione del processore Intel CoreTM i5-1145G7 di 11esima generazione (con tecnologia Intel vPro).

Anche l’archiviazione è stata migliorata, grazie all’NVMe OPAL SSD, in grado di auto crittografarsi in tempo reale, liberando capacità di elaborazione e offrendo una maggiore protezione dei dati per quei settori che trattano informazioni sensibili come servizi di emergenza, forze di sicurezza e difesa. A rendere il Toughbook 55 ancora più sicuro, anche la tecnologia Microsoft Secured-core PC.

Il Toughbook 55 consente agli utenti di aumentare le capacità grafiche, perché in grado di supportare Intel Iris Xe Graphics; è inoltre possibile configurare il dispositivo sul campo per adattarlo al proprio settore di lavoro o a nuove applicazioni.

È sufficiente un click per inserire un lettore smartcard, ampliare lo spazio di memoria o aggiungere un lettore DVD o Blu-Ray, posizionando l’unità necessaria nello Slot Universale Toughbook.

Inoltre, l’area di espansione frontale permette di integrare rapidamente un lettore d’impronte digitali, un lettore HF-RFID o un normale lettore di smart card, oppure una seconda batteria.

Per evitare sprechi e costi extra, tutte le periferiche disponibili per la prima generazione del Toughbook 55 restano compatibili con il nuovo dispositivo.

Il Toughbook 55 pesa 2.08kg, 32.8mm di spessore e facile da trasportare grazie alla maniglia ergonomica. Ha un rating di protezione avanzato (IP53) contro polvere e schizzi d’acqua, resiste alle cadute da un massimo di 91 cm e può lavorare a temperature che vanno da -29 °C a +60 °C. Inoltre, durata media della batteria di 19 ore, con possibilità di estensione fino a 38 ore grazie all’utilizzo di una seconda batteria hot swap.

Il nuovo Toughbook 55 è disponibile in tre versioni: HD, Full HD e Full HD con touchscreen. Tutti i dispositivi sono disponibili a partire da settembre 2021 e dotati di una garanzia standard di 3 anni.

Il prezzo consigliato è a partire da 1.988 euro + IVA.



Contenuti correlati

  • Arduino Pro debutta a SPS Italia 2022

    Arduino Pro, la divisione di Arduino dedicata al mercato professionale, sarà presente a SPS Italia. Gli esperti del team saranno a disposizione per presentare tutte le funzionalità dei prodotti high tech delle lineePortenta e Nicla in particolare,...

  • Comau porta la precisione robotica ad alta velocità nella cosmetica

    Comau ha collaborato con Siscodata per sviluppare una cella robotica innovativa progettata per pulire e manipolare flaconi di cosmetici di fascia alta, prestampati, senza lasciare alcun graffio. Nell’ottica di aumentare la capacità di produzione di Cosmint –...

  • Lopigom sceglie l’Intelligenza Artificiale di Vedrai per crescere del 56% entro il 2023

    Per le aziende manifatturiere italiane adottare soluzioni di Intelligenza Artificiale è un’opportunità per orientarsi con lungimiranza nel mercato, prendere decisioni in materia di investimenti e acquisire vantaggi competitivi nei momenti cruciali del proprio sviluppo. A dimostrarlo è...

  • Delta presente a SPS Italia per una dimostrazione dei suoi Motion Controller basati su Codesys e di altri prodotti per l’automazione

    Delta presenterà alla fiera SPS Italia 2022 il proprio portafoglio prodotti per l’automazione industriale. I sistemi includono la serie AX di Motion Controller basata sull’ambiente di sviluppo Codesys, la nuova serie di servosistemi ASDA-B3 e il Motion...

  • Microsoft Italia a SPS per supportare le aziende del settore Manufacturing

    Microsoft Italia conferma l’impegno per la trasformazione digitale del mondo Manufacturing e annuncia la presenza alla fiera SPS nell’ambito del District 4.0, un percorso espositivo dedicato a quattro aree fondamentali del settore industriale con demo funzionanti e casi applicativi...

  • Tutto sotto controllo

    Lo svolgimento di test e vaccini si è dimostrato uno strumento efficace contro il coronavirus. Ci hanno aiutato ad uscire dal lockdown e a ritornare alla normalità. Ma qui la pandemia ha anche mostrato i limiti della...

  • Tecnologia e storia Hilscher protagoniste a SPS Italia 2022

    Hilscher prenderà parte dal 24 al 26 maggio prossimi alla decima edizione di SPS Italia, con un posizionamento inedito nel cuore del pad. 6, stand E044. Dopo i due anni di fermo imposti alla manifestazione dalla pandemia,...

  • Gefran a SPS presenta la digitalizzazione pervasiva e sostenibile

    Gefran partecipa alla decima edizione di SPS Italia, appuntamento dedicato alle tecnologie al servizio della trasformazione digitale, che torna in presenza dal 24 al 26 maggio (Padiglione 3, Stand F007). I visitatori saranno accolti in uno stand...

  • A SPS una Turck Banner Italia più forte di prima

    Turck Banner Italia, tra i principali fornitori di sensoristica, illuminatori e segnalatori industriali, sistemi bus e sicurezza, ritorna a SPS a Parma e si presenta rafforzata, riorganizzata e ancora più disponibile verso il mercato. “Siamo davvero felici...

  • A Milano si parla di trasformazione digitale e innovazione

    Lo sviluppo delle tecnologie digitali e delle relative implementazioni richiedono di modificare l’ambiente organizzativo delle aziende. Questi cambiamenti, in parte indotti dall’uso di nuove tecnologie, vengono spesso descritti come un processo chiamato “Digital Transformation”. La Digital Transformation...

Scopri le novità scelte per te x