PackLab sceglie EcoStruxure di Schneider Electric

Pubblicato il 19 febbraio 2020

PackLab, azienda mantovana nata nel 1999 e specializzata nella produzione di etichettatrici autoadesive lineari, ha scelto le tecnologie Schneider Electric -nel quadro della piattaforma e architettura EcoStruxure – per realizzare una macchina rivolta al mercato del pharma che rispetti i requisiti della nuova normativa specifica CFR 21 parte 11.

Questa normativa prevede uno standard di trattamento dei dati che garantisca il controllo degli accessi alla macchina, la raccolta e conservazione dei dati di log per consentire di soddisfare le necessità di tracciabilità e serializzazione del prodotto, in ogni sua parte.

Schneider Electric ha supportato PackLab sviluppando una interfaccia HMI adatta alle richieste normative del settore farmaceutico, ma si è dimostrata anche un partner con cui creare soluzioni già pronte al futuro. Con i software EcoStruxure Machine Advisor e Augmented Operator Advisor, PackLab si assicura la possibilità di gestire in remoto il parco installato ai fini di offerta di servizio, manutenzione in tutto il ciclo di vita; inoltre, si consente agli operatori che useranno la macchina di sfruttare le tecnologie di realtà aumentata per lavorare in modo più efficiente, produttivo e smart.

Una macchina simile sarà presentata a Interpack, in programma dal 7 al 13 maggio a Düsseldorf, come esempio di etichettatrice completamente digitalizzata e sostenibile, che sfrutta al meglio la connettività trasformando i dati energetici rilevati ai fini di gestione e controllo, e con consumi paragonabili a un elettrodomestico di casa.



Contenuti correlati

  • Sistemi per il trasporto dei prodotti più flessibili con il multi carrier di nuova generazione

    Schneider Electric, – l’azienda più sostenibile al mondo nel 2021 secondo Corporate Knights, e leader nella trasformazione digitale della gestione dell’energia e dell’automazione – presenta il multi carrier Lexium MC12, pensato per trasportare, raggruppare e posizionare prodotti...

  • Smart sensor: quanto ne abbiamo bisogno!

    La sensoristica è presente in ogni aspetto della nostra esistenza. Ci serve per vivere, lavorare, divertirci. Per produrre di più, meglio e a costi più bassi. Però c’è un problema: la crisi dei semiconduttori Leggi l’articolo

  • Skill digitali per l’industria del futuro: quali le competenze più richieste?

    Secondo alcuni studi poco meno di un terzo dei dipendenti oggi possiede le competenze necessarie per rispondere alle sfide aziendali. Nell’era della digital transfomation assumono un peso rilevante le competenze trasversali che vanno dalla capacità di relazionarsi...

  • Partenze motore TeSys Giga di Schneider Electric

    La nuova generazione di partenze motore TeSys Giga di Schneider Electric porta con sé molte innovazioni che offrono un’esperienza più flessibile, semplice e sostenibile a quadristi, OEMs, progettisti, system integrator, facility manager. Con i suoi 56 brevetti la...

  • Piattaforme cloud industriali per ridisegnare la gestione degli asset

    Nel mondo dell’automazione, le piattaforme industrial IoT (IIoT) aiutano a migliorare i processi decisionali nell’amministrazione delle risorse, e a controllare con maggior efficienza impianti e infrastrutture. La pandemia da Covid-19 ha inoltre contribuito ad accrescere il divario...

  • Soluzioni Schneider Electric per Universal Pack

    Nel quadro di una partnership solida e collaudata, Universal Pack, azienda specializzata in progettazione e costruzione di macchine confezionatrici verticali per il confezionamento mondose nei settori farmaceutico e food, sia per polveri sia per liquidi, ha scelto Schneider Electric per...

  • Interconnessione delle macchine: soluzioni pronte al futuro

    L’azienda farmaceutica italiana Alfasigma interconnette le macchine di otto linee produttive nel suo stabilimento di Pomezia con Data Wizard: il quadro stand alone che capta e trasforma segnali elettrici in informazioni chiave per l’OEE. Una soluzione scalabile,...

  • Sistemi aperti vs tradizionali

    EcoStruxure Automation Expert di Schneider Electric è un sistema aperto pensato per massimizzare l’efficienza ingegneristica. Compatibile con i sistemi attuali e predisposto per facilitare aggiornamenti e migrazioni future, la soluzione permette di automatizzare le attività a più...

  • Stratus e Schneider Electric spostano le operazioni del data center all'edge
    Stratus e Schneider Electric spostano le operazioni del data center all’edge

    Stratus Technologies annuncia con Schneider Electric il rilascio delle architetture EcoStruxure Micro Data Center standardizzate sulle piattaforme Edge Computing di Stratus per accelerare il passaggio delle tradizionali capacità del data center all’ambiente di fabbrica. Le nuove architetture...

  • Quali sono i punti di forza e gli svantaggi dell’edge computing?

    Parliamo ora di edge computing. Un’idea non nuova per la fabbrica o per impianti che necessitano, ad esempio, di un sistema di controllo o di un monitoraggio sul posto. E anche un’idea non nuova in ottica di...

Scopri le novità scelte per te x