Oscilloscopi Tektronix: nuovi modelli con i suggerimenti degli utenti

Pubblicato il 14 giugno 2019

Farnell lancia sul mercato due nuovi oscilloscopi Tektronix. Nella fase di sviluppo dei nuovi MDO serie 3 e MSO serie 4, Tektronix ha chiesto agli utenti di segnalare i problemi riscontrati e ha costruito degli oscilloscopi in grado di soddisfare le esigenze quotidiane degli ingegneri in quanto a funzionalità e prestazioni. I nuovi oscilloscopi MDO serie 3 e MSO serie 4 si basano sul successo riscosso tra gli utenti nell’utilizzo degli MSO serie 5 e 6. Entrambi sono dotati di un’interfaccia utente con touchscreen intuitiva, che incorpora le interazioni touch tipiche di cellulari e tablet, di un display più grande e con la maggior risoluzione nella loro categoria e, infine, di un moderno design industriale.

Sono adatti ad applicazioni quali: progettazione embedded e IoT, progettazione nel campo dell’energia, istruzione, test e troubleshooting industriali, nonché per l’installazione e la manutenzione di sistemi.

MDO serie 3 – Uno strumento versatile per tutti gli ingegneri

Il modello MDO serie 3 offre un’elevata versatilità e mira a essere uno strumento di test compatto e versatile, ideale da tenere sul banco da lavoro, poiché misura solo 15 cm in profondità e, allo stesso tempo, è dotato dell’interfaccia utente intuitiva di Tektronix e di comandi tipici di altri modelli. Caratterizzato da un elegante design industriale, questo apparecchio molto versatile offre: il display da 11.6 pollici (risoluzione HD 1920 x 1080) con touch capacitivo, larghezza di banda da 100 MHz a 1 GHz, possibilità di aggiungere l’hardware di un analizzatore di spettro da 1GHz o 3GHz; un generatore di funzioni arbitrarie, canali digitali e decodifica, attivazione e ricerca bus seriali. Una volta registrato il prodotto, è disponibile un misuratore di DVM/frequenza gratuito e a prova di futuro con larghezza di banda e opzioni completamente aggiornabili.

MSO Serie 4 – Visibilità versatilità e usabilità per qualunque banco

Il modello MSO serie 4 è stato progettato per soddisfare le esigenze di un’ampia gamma di applicazioni, oltre a migliorare l’esperienza di utilizzo grazie alle numerose funzionalità di alta qualità: display 13.3 pollici (risoluzione HD 1920 x 1080) con touch capacitivo; larghezze di banda da 200 MHz a 1,5 GHz, risoluzione verticale grazie agli ADC a 12 bit che forniscono 16 volte la risoluzione verticale dei tradizionali ADC a 8 bit, consentendo agli utenti di rilevare i segnali di interesse e minimizzare gli effetti dei rumori indesiderati; offre sei canali in ingresso, evitando così l’utilizzo di un secondo oscilloscopio per applicazioni complesse come i sistemi integrati o la progettazione di sistemi di alimentazione; tecnologia FlexChannel che consente di convertire qualunque canale di ingresso analogico in otto canali digitali semplicemente collegando una sonda logica. Una volta registrato il prodotto, è disponibile un misuratore di frequenza a 8 cifre gratuito, visualizzazione di spettro opzionale; generatore di funzioni arbitrarie; misurazione e analisi della potenza; e decodifica, attivazione e ricerca bus seriali e larghezza di banda e opzioni completamente aggiornabili.



Contenuti correlati

  • Digital twin, il modello Industria 4.0 guida lo sviluppo dei gemelli digitali

    I digital twin favoriscono la transizione delle imprese verso i paradigmi della quarta rivoluzione industriale, ma, per implementarli in maniera efficace, la sola integrazione di nuova tecnologia non basta: servono solide competenze in materia di analisi e...

  • Gestire asset industriali con intelligenza e con l’EAM 4.0

    Nel mondo industriale, vincoli sempre più stringenti di controllo dei costi, conformità con le normative, aumento dell’efficienza, sostenibilità del business, accrescono il ruolo delle piattaforme di gestione del ciclo di vita dei beni aziendali. Leggi l’articolo

  • UDOO KEY ha superato il goal di 10.000 dollari in 90 minuti

    UDOO KEY, la piattaforma AI più flessibile al mondo, è una nuovissima soluzione AI-first basata su Raspberry Pi RP2040 e ESP32. Abilita applicazioni di machine learning nei linguaggi di programmazione e librerie più popolari, tra cui TinyML,...

  • Internet of everything: quattro passi per una strategia data-driven

    di Alberto Bazzi, responsabile Advanced Technologies di Minsait in Italia La crescente interconnessione di oggetti, processi, dati e persone è una delle caratteristiche che definiscono il nostro tempo e la condizione necessaria per la rivoluzione digitale che...

  • Panasonic: miglioramenti nel notebook Toughbook 55
    Panasonic: miglioramenti nel notebook Toughbook 55

    Panasonic presenta l’ultima versione del notebook Toughbook 55, migliorato in termini di prestazioni, connettività e sicurezza pur mantenendo la versatilità di sempre. Al suo lancio nel 2019, il Toughbook 55 ha consentito agli utenti di personalizzare il proprio...

  • Piattaforme cloud industriali per ridisegnare la gestione degli asset

    Nel mondo dell’automazione, le piattaforme industrial IoT (IIoT) aiutano a migliorare i processi decisionali nell’amministrazione delle risorse, e a controllare con maggior efficienza impianti e infrastrutture. La pandemia da Covid-19 ha inoltre contribuito ad accrescere il divario...

  • Edge e IoT: sono asso nella manica delle aziende e dei cybercriminali
    Edge e IoT: sono assi nella manica delle aziende e dei cybercriminali

    Nel prossimo futuro è prevedibile che i dispositivi IoT e le strutture di edge computing miglioreranno e saranno sempre più numerosi. Ma molte aziende non sono ancora abbastanza preparate per stare al passo con questo cambiamento così...

  • Intervista a Max Mauri, CEO di Seco

    Seco è un’azienda italiana che opera nel mercato dell’alta tecnologia, progettando, sviluppando e producendo soluzioni per il medicale, l’automazione, l’aerospace e la difesa, il vending, il wellness fino ad arrivare all’Intelligenza Artificiale, e alla creazione di soluzioni...

  • I wearable nell’industria

    I dispositivi wearable vengono sempre più utilizzati nell’industria man mano che aumentano i campi d’impiego: dalla logistica alla safety, dalle operation alla manutenzione i dispositivi indossabili facilitano le attività degli operatori anche da remoto Leggi l’articolo

  • I risultati della ricerca “Industrial IoT: A Reality Check” di Reply

    La nuova ricerca “Industrial IoT: A Reality Check” di Reply esplora due aree chiave che stanno spingendo la crescita dell’IoT all’interno del mercato industriale: smart factory e smart transport & logistics. Connettendo macchinari e strumenti, l’Industrial IoT...

Scopri le novità scelte per te x