OPC-UA, l’Industrial Internet da sogno a realtà

Pubblicato il 3 settembre 2015

Una delle maggiori sfide dell’Industrial Internet è l’interoperabilità. Molti fornitori utilizzano diversi tipi di dispositivi, ciascuno con i propri protocolli univoci per comunicare tra loro, rendendo difficile realizzare soluzioni connesse e sicure.

Molti clienti, poi, impiegano all’interno delle loro reti industriali diverse tecnologie di vendor anche concorrenti. Non sorprende quindi che molte organizzazioni abbiano difficoltà a integrare i sistemi con disparati dispositivi e apparecchiature.

Le aziende che aderiscono alla Fondazione OPC (OPC Foundation) hanno affrontato il problema e hanno creato un protocollo standard per il funzionamento delle macchine e dei sistemi software che ora possono comunicare tra loro nella stessa lingua.

 

Da OPC a OPC-UA

Lo standard OPC è stato ed è ampiamente adottato in tutto il mondo, ma finora soffriva la mancanza di alcune funzionalità a livello di sicurezza e di contestualizzazione.

A risolvere anche questo problema è però arrivato lo standard OPC-UA (Unified Architecture). OPC-UA ha una forte presenza in Europa e ha dimostrato di poter risolvere una serie di problemi che vanno al di là dei soli aspetti di automazione. Questo standard infatti si è evoluto passando da semplice sistema di trasmissione di dati a uno strumento che offre un percorso cifrato sia per i dati che per la configurazione, e continua ad evolversi con nuove funzionalità di rilevamento automatico delle periferiche connesse in rete e la possibilità di collegarli senza la necessità di configurazione manuale.

 

L’importanza di usare gli standard

Lo standard OPC-UA garantisce comunicazioni strutturate efficienti e sicure, favorendo una migliore connettività, la gestione di sistemi e interoperabilità a tutti i livelli, fondamento per la gestione degli asset industriali e delle loro performance.

Ma attenzione: gli standard non possono diventare standard se non li utilizziamo come standard. Se noi immaginiamo un futuro in cui le macchine intelligenti possono comunicare in modo trasparente per creare una rete intelligente in grado di fornire informazioni ricche e pertinenti alle infinite applicazioni e agli utenti per migliorare il flusso di lavoro, la produttività e l’efficienza, solo allora ci accorgeremo che la progettazione basata su standard OPC-UA è fondamentale al raggiungimento di tale obiettivo.

Se si vuole “vivere il sogno” dell’Industrial Internet, è necessario un approccio unificato agli standard.

L’utilizzo dello standard OPC-UA come protocollo di base per tutti i sistemi di automazione delle nostre organizzazioni per migliorare la gestione delle performance degli asset, aiuterà a realizzare il pieno valore del nostro sistema e dei servizi collegati.

Lo standard OPC-UA potrà avere un impatto significativo sui problemi di interoperabilità in molti settori industriali, ma solo se sarà ampiamente adottato.

Molti dei prodotti software distribuiti e supportati da ServiTecno sono già “OPC-UA Compliant”: GE Intelligent Platforms aderisce alla OPC Foundation ed i software della famiglia Proficy (HMI/SCADA iFix, Historian, WorkFlow, ecc.) sono già predisposti OPC-UA; Dream Report è già pronto per OPC-UA; Win911 rileva gli allarmi da OPC-UA; i driver GE-IP/IGS e SoftwareToolBox sono già compatibili con OPC-UA.

 

Enzo Maria Tieghi, CEO di ServiTecno Srl



Contenuti correlati

  • Migliorare la distribuzione di energia

    Grazie all’applicazione del sistema di automazione Proficy di GE Digital, il distributore di energia Getec Park.Swiss è stato in grado di modernizzare e migliorare la gestione dei suoi parchi serbatoi Getec Park.Swiss gestisce una vasta rete di...

  • Industria di processo: motore della crescita

    Cambiamenti geopolitici ed economici, scenario competitivo in evoluzione e difficoltà nella catena di approvvigionamento hanno portato verso nuovi modelli di business, integrazione dei principi ESG e adozione di tecnologie come l’intelligenza artificiale e il digital twin Le...

  • Soluzioni di controllo aperte per facilitare la comunicazione

    In un nuovo magazzino automatizzato realizzato per Kunming Shipbuilding Equipment, lo specialista KSec Intelligent Technology è riuscito ad aumentare l’efficienza del sistema e a soddisfare i requisiti di produzione intelligente. La tecnologia di controllo aperta di Beckhoff...

  • Se il problema è la security

    Evitare fermi alle linee e mantenere in funzione la produzione è fondamentale per ottenere risparmi sui costi anche nel settore del Pharma Una delle maggiori aziende europee attiva nell’ambito life science sviluppa nuovi progetti, testa materie prime,...

  • Soluzioni di cybersecurity per reti OT

    Prodotti e soluzioni che permettono di proteggere le reti OT (operations technology) industriali della fabbrica, i sistemi Scada e ICS da attacchi malevoli e dai cyber criminali Dalla teoria alla pratica: vediamo quali sono le soluzioni disponibili...

  • Addio a Vittorio Tieghi, uno degli ultimi pionieri della termometria e della strumentazione italiana

    Classe 1933, a 90 anni compiuti da poco, è venuto a mancare nelle scorse settimane Vittorio Tieghi, l’ultimo e il più giovane dei tre fratelli Tieghi fondatori della FAS, pionieri della strumentazione di misura e regolazione di...

  • La sfida continua di Analog Devices

    A Limerick, in Irlanda, Analog Devices ha il suo quartier generale e il suo hub, ADI Catalyst, realizzato per collaborare con i clienti, un luogo di ricerca, sviluppo di soluzioni innovative e scambio di idee. Qui si...

  • Proteggere l’automazione a livello globale

    Minimizzare i tempi di inattività, ridurre gli errori, aumentare la sicurezza negli ambienti automatizzati grazie a una migliore gestione dei dati: perché prevenire efficacemente i tempi di inattività della produzione con un monitoraggio intelligente oramai è una...

  • Ottimizzare l’uso delle utenze con l’automazione

    Secondo ServiTecno le organizzazioni industriali per essere sostenibili devono avere accesso a dati di alta qualità e comprenderli tramite gli analytics Leggi l’articolo

  • Le leve strategiche

    Efficienza energetica e sostenibilità sono veramente leve strategiche di crescita per le imprese? Sentiamo dalla voce delle aziende se è proprio così Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x