HPE acquisirà Juniper Networks per accelerare l’innovazione nel networking

La combinazione delle offerte complementari delle due realtà garantisce un networking sicuro, unificato, cloud e AI nativo per promuovere l'innovazione dall'edge al cloud e oltre

Pubblicato il 10 gennaio 2024

Hewlett Packard Enterprise (HPE) e Juniper Networks, noti nelle reti native basate sull’intelligenza artificiale, hanno annunciato di aver stipulato un accordo definitivo in base al quale HPE acquisirà Juniper in una transazione interamente in contanti per 40,00 dollari per azione, pari a un valore patrimoniale di circa 14 miliardi di dollari.

Considerazioni

La combinazione dei rispettivi portafogli migliora il mix di prodotti di HPE portandolo verso soluzioni a maggiore potenziale di crescita e ne rafforza il business relativo al settore del networking ad alto profitto, accelerando la strategia di crescita sostenibile e redditizia di HPE.

Si prevede che l’acquisizione raddoppierà il business del networking di HPE, creando un nuovo soggetto che sarà protagonista del mondo del networking, con un portafoglio completo, e che offrirà a clienti e partner una nuova, interessante offerta per promuovere il valore del business.

L’esplosione dell’intelligenza artificiale e del business ibrido basato sul cloud sta accelerando la domanda di soluzioni tecnologiche sicure e unificate per connettere, proteggere e analizzare i dati delle aziende dall’edge al cloud. Queste tendenze, l’AI in particolare, continueranno a rappresentare le innovazioni più dirompenti per le aziende e HPE ha allineato il proprio portafoglio per sfruttare a pieno le potenzialità di queste tendenze IT cruciali, dove la rete è un componente di connessione critico.

Insieme, HPE e Juniper forniranno ai clienti di tutte le dimensioni un portafoglio completo e sicuro, che abilita l’architettura di rete necessaria per gestire e semplificare le loro esigenze di connettività in espansione e sempre più complesse.

Dichiarazioni delle parti

A seguito del completamento dell’operazione, Rami Rahim, CEO di Juniper Networks, guiderà le attività di networking combinate di HPE, riportando al presidente e CEO di HPE Antonio Neri.

“L’acquisizione di Juniper da parte di HPE rappresenta un importante punto di svolta nel settore e cambierà le dinamiche del mercato delle reti, fornendo a clienti e partner una nuova alternativa in grado di soddisfare le loro richieste più difficili”, ha affermato Neri. “Questa transazione rafforzerà la posizione di HPE nel senso di accelerare il macro-trend AI, espandere il nostro mercato globale e promuovere ulteriore innovazioni per i clienti, aiutandoli a collegare il mondo AI-nativo e quello cloud-nativo, generando allo stesso tempo un valore significativo per gli azionisti. Sono entusiasta di accogliere i talentuosi dipendenti di Juniper nel nostro team, unendo due società con portafogli complementari e comprovata esperienza nel guidare l’innovazione del settore”.

“Il nostro focus pluriennale su soluzioni innovative e sicure basate sull’AI ha portato alle performance eccezionali di Juniper Networks” ha affermato Rami Rahim. “Abbiamo fornito con successo esperienze utente eccezionali e semplificato le attività, e unendoci ad HPE, credo che potremo accelerare la prossima fase del nostro viaggio. Inoltre, questa combinazione massimizza il valore per i nostri azionisti attraverso un significativo premio interamente in contanti. Non vediamo l’ora di lavorare con l’altamente competente team di HPE per promuovere l’innovazione per aziende, fornitori di servizi e clienti cloud in tutti i settori, inclusi campus, filiali, data center e reti geografiche”.

Fonte foto Pexels_fauxels



Contenuti correlati

  • La Space Economy è pronta a decollare

    L’Economia dello Spazio, definita dall’OCSE come un complesso di attività che generano valore e vantaggi attraverso l’esplorazione, la ricerca e l’utilizzo dello Spazio, si estende su un’ampia gamma di settori. Da un lato si concentra su tutto...

  • IDC GenAI
    La GenAI primo motore degli investimenti infrastrutturali

    Secondo la più recente Worldwide Future of Digital Infrastructure Sentiment Survey di IDC, quasi otto aziende su dieci hanno dichiarato di ritenere l’infrastruttura digitale “importante” o “mission critical” per il successo delle proprie iniziative di business. La...

  • Dall’Edge al Cloud

    È in pieno sviluppo un progetto europeo per la messa a punto di un meta sistema operativo per gestire il ‘continuum’ dall’IoT al Cloud. Il suo principio di progettazione fa leva sulle capacità sia del Cloud sia...

  • sicurezza AI Axitea
    AI e sicurezza: come prevenire gli infortuni sul lavoro

    Di Marco Bavazzano, Amministratore Delegato di Axitea Ciclicamente, e con dispiacere, ci troviamo a leggere o ascoltare di storie di infortuni sul lavoro che hanno purtroppo spesso un epilogo tragico, con conseguenti bilanci, commenti e iniziative sulle...

  • AI per le intranet: uno strumento che integra e potenzia le capacità umane, senza sostituirle

    Già da tempo l’intelligenza artificiale fa parte della nostra vita quotidiana ed è usata da moltissime aziende, in Italia e nel mondo. Gli algoritmi intelligenti sono capaci di apprendere ed elaborare le informazioni e suggeriscono alle persone...

  • MCMA di primavera: 4.0 e AI per la manutenzione

    Manca poco all’appuntamento con MCMA Bergamo, evento per la Manutenzione Industriale e Asset Management,  in programma il 17 aprile alla Fiera di Bergamo. In Italia il mercato dell’intelligenza artificiale cresce in maniera energica. Nel 2023 segna un +52%, raggiungendo il valore...

  • AI verso un futuro più ‘umano’ e sostenibile

    Creare dei microprocessori in grado di replicare i sistemi di apprendimento biologico, così da rendere l’intelligenza artificiale più flessibile, efficiente e sostenibile anche dal punto di vista ambientale. È questa la sfida lanciata da un gruppo internazionale...

  • natuzzi SAP
    Natuzzi si affida a SAP per la transizione digitale dell’organizzazione

    Natuzzi è uno dei principali player mondiali nella produzione e distribuzione di arredamento di design e di lusso. Le sue capacità nel saper coniugare il design italiano con la manifattura artigianale valorizzano al meglio la tradizione del...

  • Modernizzare la tecnologia di produzione

    Intelligenza artificiale e soluzioni basate sul cloud per l’aggiornamento di software e sistemi di controllo presso lo stabilimento di produzione più grande d’Europa di un gigante del settore chimico Emerson è stata scelta dalla multinazionale chimica LyondellBasell...

  • AI: argomento di discussione globale

    Un’intelligenza artificiale affidabile può reinventare le aziende e contribuire a risolvere le sfide globali “Vago ma eccitante”. Queste parole sono state l’eufemismo del XX secolo, scarabocchiate a margine del famoso articolo di Tim Berners-Lee del 1989 in...

Scopri le novità scelte per te x