Nel nome dell’integrazione

Dalla rivista:
Efficiency & Environment

 
Pubblicato il 19 novembre 2019

Tante le novità e soprattutto interessanti quelle che arrivano dal fronte dei nuovi materiali grazie al supporto di chimici, fisici e nanotecnologi. Non mancano le sorprese come le vernici solari e il biofotovoltaico

Leggi l’articolo



Contenuti correlati

  • Incrementare la produzione di energia grazie alle rinnovabili: il progetto di MCE Lab

    In un periodo in cui l’indipendenza energetica è l’argomento di maggior attualità e terreno di scontro politico e tecnico, MCE Lab ha fatto un’analisi delle soluzioni concrete per incrementare la produzione di energia elettrica in Italia, con...

  • Ricerca applicata alle imprese: approvati i progetti all’avanguardia di SENEC, Unisalento e CNR Nanotec

    SENEC, azienda nota a livello internazionale nel settore dell’autosufficienza energetica, insieme all’Università del Salento ed al CNR Nanotec di Lecce, si è aggiudicata due progetti nell’ambito dell’iniziativa “Riparti” promossa dalla Regione Puglia. L’iniziativa è nata per finanziare...

  • Schneider Electric PF Pressofusioni Fiorentine
    Pressofusioni Fiorentine più sostenibile grazie a Schneider Electric

    PF Pressofusioni Fiorentine S.r.l. è un gruppo specializzato nel settore dello stampaggio in pressofusione di minuterie metalliche ed accessori per l’alta moda, quali illuminazione, serramentistica, automotive ed oggettistica. Trattano materiali come la zama e l’ottone e lavorano...

  • Tanti modi possibili per gestire e produrre l’energia

    La diffusione dei sistemi di accumulo può cambiare in modo radicale la fruibilità delle fonti di energia rinnovabili, che diventano meno intermittenti e più affidabili. Anche l’energia nucleare sta cambiando, con la ricerca che si concentra su...

  • elmec solar fotovoltaico
    Energie rinnovabili, tre miti da sfatare sul fotovoltaico

    Le energie rinnovabili sono destinate ad una crescita estremamente importante nei prossimi anni. In Europa si stima infatti che entro il 2026 il solo fotovoltaico potrebbe costituire quasi la metà della potenza energetica globale. Il 2021 si...

  • Il solare in aree non interconnesse

    Socomec ha fornito i propri sistemi di accumulo dell’energia al produttore indipendente di energia rinnovabile Albioma, per l’implementazione in diverse isole francesi di 9 produzioni fotovoltaiche abbinate a soluzioni di accumulo di energia della batteria Leggi l’articolo

  • Acquisizione semplice dei dati meteo

    La nuova stazione meteorologica di Phoenix Contact è ora disponibile. La soluzione preinstallata con controllore PLCnext acquisisce i valori di velocità e direzione del vento, temperatura, irraggiamento, umidità e quantità delle precipitazioni. Questi dati meteorologici possono essere...

  • Quanti dati. Come fare?

    Il volume dei dati cresce anno dopo anno e le imprese continuano ad avere difficoltà a utilizzarli e a generare valore per il business. Come fare? Leggi l’articolo

  • Più sicurezza in futuro con i test per l’elettromobilità

    Con il crescere d’importanza della mobilità elettrica, le infrastrutture di ricarica e l’elettronica di potenza sono chiamate ad assolvere nuove funzioni e a fornire maggiori prestazioni. I test di sicurezza elettrica e funzionali devono quindi adattarsi a...

  • Tracciamento degli inseguitori solari nel parco fotovoltaico di Falkenberg

    Il tracciamento degli impianti solari permette ai gestori di aumentare significativamente la quantità di energia generata. Questo è il motivo per cui Elektro Ecker, nel suo parco fotovoltaico, si affida a una soluzione di Phoenix Contact che...

Scopri le novità scelte per te x