Moxa sostiene l’iniziativa di OPC Foundation

Moxa sostiene l'iniziativa di OPC Foundation di estendere l'architettura unificata OPC UA a livello di campo con le tecnologie di rete TSN

Pubblicato il 27 marzo 2019

Moxa ha annunciato la sua partecipazione all’iniziativa FLC (Field Level Communications) promossa da OPC Foundation sottolineando il suo continuo impegno nello sviluppo di tecnologie rete TSN (Time Sensitive Networking).
Per questo motivo, Moxa è diventata anche uno dei primi sostenitori del comitato promotore FLC Steering Committee, un gruppo composto da aziende leader nel settore dell’automazione industriale come ABB, Beckhoff, Bosch-Rexroth, B&R, Cisco, Hilscher, Hirschmann, Huawei, Intel, Kalycito, KUKA, Mitsubishi Electric, Molex, Omron, Phoenix Contatti Pilz, Rockwell Automation, Schneider Electric, Siemens, TTTech, Wago e Yokogawa.

Con l’iniziativa OPC UA FLC, OPC Foundation mira a ottenere una soluzione di comunicazione unificata basata su standard aperti per le applicazioni IIoT (Industrial Internet of Things) estendendo l’architettura OPC UA dai sensori a livello di campo ai sistemi IT o al cloud, e che garantirà l’interoperabilità end-to-end dei dispositivi di campo, tra cui sensori, attuatori, comtrollori e indirizzi cloud, un’esigenze molto sentita nel settore dell’automazione industriale. OPC Foundation presenterà i risultati dalla rapida adozione da parte del mercato dello standard TSN in occasione delle fiera di Hannover (1-5 aprile 2019), dove sarà presente allo stand A11 nel pad.9.

“Siamo orgogliosi di far parte della nuova iniziativa della OPC Foundation. È la prima attività congiunta che coinvolge tutti i grandi attori dell’automazione patrocinata da OPC Foundation, che punta a sviluppare le tecnologie TSN per facilitare la realizzazione dei futuri sistemi di automazione industriale basati su un’infrastruttura davvero unificata”, ha dichiarato Andy Cheng, presidente della Strategic Business Unit di Moxa. “Moxa si impegna a collaborare con la clientela e con gli attori chiave del settore al fine di promuovere innovazioni, standard industriali, prove di fattibilità, banchi di prova e l’implementazione di successo di tecnologie avanzate”.

“Il prezioso know-how di Moxa e i suoi ben noti switch industriali per il vasto ecosistema OPC UA TSN, che coprono l’intero percorso di comunicazione, dai sensori al cloud, ci sono incredibilmente utili per realizzare questa infrastruttura unificata per realizzare le reti per l’automazione del futuro”, ha dichiarato Stefan Schönegger, vicepresidente per l’innovazione e la strategia del prodotto in B&R Industrial Automation.

L’iniziativa OPC UA FLC ha inoltre ottenuto il supporto di tutti i banchi di prova TSN di Edge Computing Consortium (ECC), Industrial Internet Consortium (IIC) e Labs Network Industry 4.0 (LNI 4.0) per quanto riguarda le attività di FLC di adottare ‘un’unica TSN’: ciò verrà dimostrato alla fiera di Hannover presso i rispettivi stand dei tre consorzi.

Moxa ha preso parte a tutti questi banchi di prova per dimostrare l’interoperabilità degli switch TSN di Moxa con i dispositivi di altri fornitori, in un’infrastruttura di rete standard basata su Ethernet che può rappresentare il futuro dell’automazione industriale e aprire le possibilità offerte dall’Industrial Internet of Things (IIoT) e da Industry 4.0.
Oltre all’ambiziosa collaborazione con i principali attori del settore per promuovere tecnologie di connettività innovative e standard industriali, Moxa, grazie a una consolidata esperienza nel networking e nei protocolli industriali e alla notevole attività di ricerca e sviluppo svolta sulle funzioni di commutazione TSN, si trova in una posizione esclusiva per redigere il white paper “How Time-Sensitive Networking Is Revolutionizing Industrial Automation”, che illustra con una visione olistica come i benefici della tecnologia TSN siano già stati valorizzati per raggiungere gli obiettiva della smart factory e come l’attuale ecosistema di comunicazione possa integrare le reti TSN come base futura per il networking industriale.

Leggi il white paper TSN di Moxa per comprendere:
• Come lo smart manuacturing e l’IIoT richiedono l’utilizzo di reti deterministiche e comunicazioni in tempo reale per supportare applicazioni industriali su reti a larghissima banda e a bassa latenza;
• Come le tradizionali reti Ethernet basate su tecniche best-effort si stanno evolvendo in reti sensibili al tempo che permettono di supportare servizi deterministici con le tecnologie Ethernet standard;
• Come gli enti internazionali di standardizzazione e i fornitori di dispositivi come Moxa stanno collaborando per far sì che TSN diventi la tecnologie di base futura per il networking industriale.



Contenuti correlati

  • Macchine Connesse: a Piacenza si sono incontrati i costruttori

    MindSphere World mette a fattor comune competenze digitali e soluzioni al servizio delle aziende, promuovendo tra queste una rete di collaborazioni commerciali standard per la creazione di sinergie di business vincenti su scala globale. Alla base dell’operatività...

  • Edge device: cos’è e come funziona

    Gli edge device sono componenti importanti per l’applicazione dell’Industrial Internet of Things, ma allo stesso tempo è possibile trovare applicazioni IIoT in cui non è necessario averne uno per ottenere dei vantaggi. Si potrebbe visualizzare lo stesso...

  • Digitalizzazione delle imprese italiane, a che punto siamo?

    Spesso le imprese sono molto ottimiste quando valutano il proprio livello di digitalizzazione, pensano di essere più evolute in ambito di Digital Transformation, di quanto lo siano realmente. Le opportunità sono spesso state identificate come applicazione di un dato sistema o...

  • Da Turck Banner nuove interfacce RFID con funzioni IIoT e server OPC UA

    Turck Banner Italia presenta nuovi aggiornamenti gratuiti del firmware che rende le proprie interfacce RFID IP67 adatte alla comunicazione senza barriere nelle applicazioni IIoT, ad esempio per la semplice identificazione e tracciabilità dei prodotti. Mentre il server OPC...

  • Servitizzazione e IoT industriale al centro di un white paper

    Grazie all’Industria 4.0, nuovi modelli di business saranno realizzati sull’economia del dato, dei processi e della supply chain, in forza di interazioni sempre più frequenti con fattori esterni all’azienda che, attraverso lo sviluppo di ecosistemi, contribuiranno significativamente...

  • Trend Micro ransomware
    Più sicurezza per l’Industrial IoT

    Trend Micro ha raggiunto un ulteriore traguardo nella messa in sicurezza dei progetti IoT e dell’Industry 4.0, in seguito alla firma di un accordo con Pro-face by Schneider Electric. L’Industry 4.0 rappresenta una convergenza radicale delle tecnologie...

  • Wachendorff presenta l’encoder Ethernet/IP più compatto al mondo

    Wachendorff, proposta da AME Articoli Materiali Elettronici, ha ampliato la sua gamma di encoder basati su Ethernet: sono ora disponibili encoder con protocollo EtherNet/IP, tra cui il più compatto al mondo, il modello WDGA58F. Il team di ricerca e...

  • Progetto APL completato con successo. Nasce Ethernet APL

    Dopo quasi 4 anni di stretta e fruttuosa collaborazione tra le quattro principali organizzazioni di sviluppo degli standard, FieldComm Group, ODVA, OPC Foundation e Profibus&Profinet International (PI), unita al significativo supporto di 12 importanti partner del progetto...

  • I vantaggi del TSN evidenziati alla conferenza TSN/A

    Al crescere dell’importanza del protocollo TSN (Time-Sensitive Networking) quale fattore abilitante per le industrie connesse del futuro, la TSN/A Conference del 2022 costituirà un forum per dimostrarne le implementazioni pratiche nella realtà. Durante l’evento, che avrà luogo...

  • TSN: Ethernet con le corsie preferenziali

    Sfruttando le ‘corsie preferenziali’ definite dai protocolli di rete TSN (Time Sensitive Networking), è possibile far arrivare al destinatario le informazioni considerate critiche sempre al momento giusto Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x