Movimentazione veloce e ottimizzata con Fanuc M-10iD/12

La rinomata serie di robot Fanuc M-10iA si rinnova e introduce un modello 6 assi, con più ampio sbraccio rispetto al predecessore e design riprogettato per aumentarne agilità e produttività

Pubblicato il 5 febbraio 2018

Fanuc rinnova la serie di robot industriali M-10iA riprogettandone completamente la struttura e aumentandone le prestazioni con funzionalità avanzate integrate. Il primo robot della serie M-10iD è il modello M-10iD/12, che affianca e sostituisce il predecessore M-10iA/12 con una serie di migliorie tecniche pur mantenendo la capacità di carico al polso di 12 kg.

Grazie alla maggior rigidità della sua struttura, con basamento stabilizzato a 300×300 mm come per i robot della serie M-20, il robot 6 assi M-10iD/12 offre i migliori risultati in termini di velocità e precisione della sua categoria, superiori del 15% a quelli del modello precedente. Progettato specificamente per operare in ambienti dove lo spazio è limitato, può essere montato anche ad angolo e a soffitto; lo sbraccio di 1.441 mm (+21 mm rispetto a M-10iA/12), l’estensione di portata e corsa assicurano la massima produttività ed efficienza in tutte le applicazioni di movimentazione con carichi utili elevati.

Anche il cablaggio è stato completamente sottoposto a revisione: il passaggio dei cavi ha ora luogo interamente nel polso cavo (portato a 57 mm), braccio e corpo del robot; con l’eliminazione del cablaggio esterno e la speciale curvatura del braccio J2 diminuisce il rischio di interferenza con le periferiche esterne, inoltre così facendo viene notevolmente semplificato l’instradamento di sensori, cavi per il sistema di visione, condotti dell’aria e qualsiasi altra utilità. Questa soluzione garantisce da un lato la massima semplicità di integrazione, dall’altro contribuisce ad aumentare la durata del cablaggio, per il massimo vantaggio e risparmio del cliente.
La forma stessa del robot è stata arrotondata eliminando spigoli, angoli e giunti potenzialmente pericolosi per la sicurezza e per l’accumulo di polvere e particelle di sporco.
La struttura snella del robot e il suo braccio agile fanno di M-10iD/12 la scelta ideale per l’impiego in celle compatte. L’interfaccia iHMI assicura la massima ergonomia nell’utilizzo da parte degli operatori, con la navigazione ad icone e l’integrazione on-board di manuali e funzionalità aggiuntive (come il browser web) di immediata comprensione e reperibilità. Il controllo del movimento è affidato al controllore R30iB Plus.

Come per tutti i robot Fanuc, anche M-10iD/12 supporta una serie di funzioni intelligenti tra cui il sistema di visione iRVision, l’opzione Fanuc Dual Check Safety per la sicurezza di operatori, robot e utensili, e il tool per la simulazione offline Roboguide.
Prevista di serie anche la funzione ZDT Zero Down Time, che monitora lo stato del robot per programmare in modo intelligente interventi di manutenzione predittiva e ridurre i tempi di fermo dovuti a rotture meccaniche e minor efficienza.



Contenuti correlati

  • Robotgames il nuovo concorso di Ucimu Academy per giovani innovatori

    Ucimu-Sistemi per Produrre, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione, Fondazione Ucimu e EFIM-Ente Fiere Italiane Macchine organizzatore di 34.BI-MU, presentano, con il sostegno di Fondazione Fiera Milano, Robotgames . Robotgames  è il nuovo...

  • Omron Robotics and Safety Technologies: partnership strategica con Lowpad per i robot mobili

    Omron Robotics and Safety Technologies e Lowpad annunciano una collaborazione strategica per espandere la linea di robot mobili Omron con l’offerta di prodotti a basso profilo di Lowpad. Omron è attiva nel settore dei robot mobili autonomi...

  • Un fedele amico dell’uomo

    I robot che camminano rappresentano l’integrazione di moltissime innovazioni nel campo della robotica che li rende adatti a svariate applicazioni. Uno sguardo al futuro per scoprire dove questi compagni meccanici stanno prendendo piede Insegnare ai robot a...

  • Robot calibrati e precisi con Keba

    Da quando i robot industriali sono stati introdotti negli Anni 50, sono cambiate in modo radicale sia le specifiche di progetto che i metodi di realizzazione. Originariamente, il loro impiego era focalizzato ad assolvere compiti ripetitivi di...

  • Automazione igienica, flessibile e salvaspazio

    I robot Stäubli, nello stabilimento della tedesca BMI, sono stati utilizzati nella linea di confezionamento per blocchi di formaggio a pasta dura Per produrre 35.000 tonnellate di formaggio a pasta dura all’anno sono necessari circa 350 milioni...

  • Ucimu: in calo gli ordini di macchine utensili nel quarto trimestre

    Nel quarto trimestre 2023, l’indice degli ordini di macchine utensili elaborato dal Centro Studi & Cultura di Impresa di Ucimu -Sistemi per Produrre segna un calo del 31,1% rispetto al periodo ottobre-dicembre 2022. In valore assoluto l’indice...

  • Un nuovo country manager alla guida di Universal Robots in Italia

    Cambio della guardia in via Lessolo, a Torino, sede della country italiana di Universal Robots. Alla guida della filiale commerciale UR è arrivato Enrico Rigotti, in carica dall’8 gennaio. Brianzolo, 34 anni, sposato, una formazione da ingegnere...

  • Mecspe 2024 fiera
    Mecspe al via la fiera del manifatturiero: focus su giovani e formazione

    Il manifatturiero italiano è costantemente a caccia di professionisti e di nuove risorse, i dati Unioncamere – Anpal, indicano infatti che la manifattura avrà bisogno di ben 500.000 addetti entro il 2027 e almeno 50.000 diplomati ITS...

  • Un’intralogistica più digitalizzata e sostenibile con le soluzioni Ölflex Connect di LAPP

    Negli ultimi anni, la digital transformation è diventata un imperativo anche nell’ambito dell’intralogistica, al fine di migliorare l’efficienza dei processi inerenti alla movimentazione delle merci, alla gestione del magazzino e dello stock, e a ridurre i costi...

  • Al Politecnico di Milano ideato un sistema di stampa 3D all’avanguardia

    La sinergia con Leister, multinazionale svizzera che progetta e realizza sistemi per la saldatura e la lavorazione della plastica, è nata da un’idea maturata nell’ambito del progetto “Cultura Meccanica” del Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano con l’obiettivo di sviluppare conoscenze...

Scopri le novità scelte per te x