Monitoraggio continuo a garanzia della qualità nel settore farmaceutico

Il modulo MT-713-HTC di Inventia, azienda distribuita e supportata in Italia da ServiTecno, permette un monitoraggio continuo del singolo pacco in movimento sia quando si trova all’interno dei depositi, sia durante tutte le fasi della spedizione e trasporto

Pubblicato il 14 giugno 2016

La supply chain di beni e materiali termosensibili come medicinali, biofarmaci e alimenti freschi impone un monitoraggio costante delle condizioni ambientali, temperatura e umidità, durante tutte le fasi trasporto e dello stoccaggio, per evitare che la catena del freddo (‘Cold Chain’) subisca violazioni irreparabili. Il modulo MT-713-HTC di Inventia, azienda distribuita e supportata in Italia da ServiTecno, permette un monitoraggio continuo del singolo pacco in movimento sia quando si trova all’interno dei depositi, sia durante tutte le fasi della spedizione e trasporto.

Si tratta di un dispositivo dotato di trasmettitore (usa la connessione GPRS), con annesse sonde di temperatura ed umidità relativa, e un localizzatore GPS che permette di “geolocalizzare” tutte le informazioni relative al singolo pacco seguito con il dispositivo. I pacchi con a bordo tali dispositivi possono essere poi seguiti sulle mappe mediante l’applicazione XWay, che, oltre alla localizzazione, può evidenziare tute le informazioni relative a temperature ed umidità durante il trasporto, dall’inserimento del dispositivo nel pacco quando esce dall’officina di produzione fino al momento dell’apertura del pacco da parte del destinatario finale.

Il dispositivo trasmette periodicamente (o a richiesta) i parametri di temperatura, umidità e localizzazione: possono essere fissate delle soglie di attenzione e di allarme oltre le quali inviare segnalazioni alle persone responsabili del rispetto della catena del freddo.
Questo approccio permette di verificare se le condizioni ambientali mettono a rischio l’integrità del prodotto durante il trasporto stesso senza dover attendere il controllo dei dati del datalogger alla ricezione del pacco, quando ormai eventuali variazioni di temperatura potrebbero aver già compromesso il prodotto.

Il modulo MT-713-HTC offre 5 I/O digitali/counter, 3 ingressi analogici 0-5 V, con alimentazione del sensore (alimentato solo per il breve intervallo delle misurazioni), e ad alta capacità di memorizzazione di record. La capacità di trasmissione dei dati event-driven (spontaneo) garantisce la riduzione al minimo dei costi di trasmissione e il consumo di energia, con conseguente significativo prolungamento della durata della batteria interna. Semplice e compatto, con custodia in plastica IP-67 e la dissipazione calore con tecnologia a membrana, il modulo MT-713-HTC può essere utilizzato in condizioni ambientali severe senza alimentazione esterna.



Contenuti correlati

  • Come cambiare le carte in tavola?

    Rapidità e affidabilità, queste le caratteristiche che rendono vantaggiosi e performanti i cambi di produzione, oltre ad aiutare i produttori a ridurre gli errori e a sfruttare una pianificazione proattiva delle risorse. Le proposte di ServiTecno Leggi...

  • L’alternativa biogas

    La tedesca Ormatic offre un’automazione affidabile degli impianti di biogas grazie all’impiego di iFix e Proficy Historian Leggi l’articolo

  • HMI e Scada, evolversi è d’obbligo

    Siamo oggi in presenza di soluzioni HMI e Scada sempre più evolute. Secondo alcuni esperti di settore, infatti, alle interfacce e ai sistemi tradizionali restano pochi anni di vita, a meno di non evolversi prevedendo l’integrazione con...

  • Gestione avanzata per i servizi idrici

    A Jesi e Castelbellino, Viva Servizi ha deciso di sottoporre il sistema di depuratori a un aggiornamento anche della gestione degli allarmi con lo Scada di GE distribuito e supportato in Italia da ServiTecno Leggi l’articolo

  • Scarti… a valore aggiunto

    Qualche esempio di come l’economia circolare può cambiare l’industria partendo dagli scarti e limitando gli sprechi Leggi l’articolo

  • Cold Chain: una soluzione innovativa per la gestione della Catena del Freddo

    Mercoledì 29 giugno alle ore 9.30 BI-REX presenterà, presso la propria sede di Bologna in via Paolo Nanni Costa, 20, un nuovo importante evento relativo al progetto Cold Chain, realizzato in collaborazione con Altea UP, Esisoftware, Ellab, JSB, Keethings, Innovative Solutions e Università del Sannio, nell’ambito dei...

  • Alimentare una nazione intera

    L’Ente uruguaiano che gestisce la filiera dei carburanti, Ancap, ha realizzato la supervisione degli impianti e la storicizzazione dei dati grazie al software di GE Digital. Le soluzioni adottate, che in Italia sono proposte da ServiTecno, hanno...

  • Biogas 4.0: la trasformazione digitale dell’energia

    Gli impianti per la produzione di biogas sono una fonte di energia completamente naturale e rinnovabile. Come ottimizzare la gestione del processo? Leggi l’articolo

  • Cyber-IIoT: reti OT a rischio!

    Parliamo di cybersecurity per le reti industriali. Perché l’era dell’industrial IoT necessita di un nuovo paradigma per la sicurezza di reti e dati? Leggi l’articolo

  • I tre pilastri della fabbrica intelligente: efficienza, interconnessione e sicurezza

    Dalla raccolta del dato alla sua elaborazione, dall’analisi dei dati alla distribuzione delle informazioni utili a supportare i processi di business: fare digital transformation in un contesto manifatturiero è una sfida che richiede una profonda conoscenza dei...

Scopri le novità scelte per te x

  • Come cambiare le carte in tavola?

    Rapidità e affidabilità, queste le caratteristiche che rendono vantaggiosi e performanti i cambi di produzione, oltre ad...

  • L’alternativa biogas

    La tedesca Ormatic offre un’automazione affidabile degli impianti di biogas grazie all’impiego di iFix e Proficy Historian...