Mascherina naso-bocca lavabile ESD

Pubblicato il 4 maggio 2020

Con il dilagare della pandemia di Covid-19 ci è stato consigliato e poi imposto l’utilizzo delle mascherine protettive, per proteggere i nostri cari e anche noi stessi dai possibili contagi con il virus. Ci siamo abituati a utilizzarle ogni volta quando usciamo a fare la spesa, quando facciamo due passi e in tantissime altre occasioni, sino al punto che a breve diventeranno per tutti come un comune “capo di biancheria intima” che utilizzeremo per lungo tempo.

Con la ripresa delle attività lavorative le mascherine dovranno venire utilizzate anche sui posti di lavoro generando una enorme esigenza della disponibilità di tali sistemi di protezione DPI. Le comuni mascherine, non i dispositivi medici, sono la soluzione più economica disponibile sul mercato che avrà come obiettivo un costo di 0,50 euro, ma tali mascherine sono del tipo usa e getta ed hanno pertanto una durata molto limitata. Dovendo indossare le mascherine anche durante il nostro orario di lavoro, il tessuto con il quale sono fatte assorbirà il nostro alito e le pericolose micro gocce che, parlando, normalmente emettiamo dalla bocca e dal naso.

La domanda d’obbligo è quindi la seguente: quanto mi dura una mascherina? Quante mascherine mi serviranno durante la giornata? Che costi dovrò sostenere nei prossimi mesi? La risposta è abbastanza semplice, almeno una o due mascherine al giorno diventeranno necessarie, il resto è matematica. Per tale motivo nelle ultime settimane sono apparse sul mercato varie soluzioni di mascherine lavabili che sono quindi facilmente riutilizzabili.

Tralasciando i materiali utilizzati nella realizzazione di tali mascherine, stoffe di cotone o tessuti non tessuti, stampaggio della mascherina o cucitura, abbiamo ritenuto che servisse una soluzione innovativa mirata alla soluzione di un aspetto importante legato alla produzione nel mondo dell’elettronica. Fatte queste considerazioni abbiamo quindi pensato a un prodotto specifico dedicato al modo dell’elettronica, un prodotto che potesse venire utilizzato a lungo nel tempo, non usa e getta, potendo venire lavato ed igienizzato anche ogni giorno.
Quando un operatore si reca alla sua postazione di lavoro per la produzione di schede elettroniche, deve rispettare le regole fissate dalla normativa EN61340-5-1. L’operatore sarà pertanto dotato di camice, scarpe, bracciali per la messa a terra della postazione e quant’altro consentirà il pieno rispetto della normativa, ma la mascherina? Le mascherine che troviamo in circolazione non sono dissipative, pertanto all’interno della area EPA non essendo adeguate, non ci devono entrare.

Nella scelta del materiale con il quale realizzare le nostre mascherine abbiamo scelto il tessuto Habetex Micronselect che presenta una elevata densità che impedisce la fuoriuscita delle micro gocce, a differenza del cotone non assorbe l’umidità. Dovendo venire indossato a lungo, offre un peso contenuto, ha una elevata permeabilità al vapore e non rilascia particelle nell’ambiente. Si tratta dello stesso tessuto dissipativo che utilizziamo nella produzione dell’abbigliamento protettivo speciale per le camere bianche, ha una composizione al 98% in poliestere e 2% in fibra di carbonio. Si tratta pertanto di un ottimo tessuto che mantiene inalterate le sue caratteristiche dissipative ESD molto a lungo resistendo anche a tanti lavaggi (dai 50 ai 100). Il risparmio economico e anche ambientale, date le modalità particolari di smaltimento del prodotto usato, diventa quindi evidente.

Detto ciò, Technolasa ha optato per due tipologie di mascherine, la prima presenta due coppie di laccetti da annodare dietro la testa, la seconda ha invece i classici elastici da passare dietro le orecchie. Riteniamo che la prima soluzione sia un poco più scomoda, dovendo venire allacciata, ma negli ambienti caldi o in estate, gli elastici che aderiscono dietro le orecchie, a nostro avviso potrebbero dare origine ad arrossamenti o fastidi.

Raccomandazioni importanti per chi le indossa:
– Le maschere sono intese solo per uso personale, non devono essere condivise e non sono classificate come
prodotti medicali o PPE.
– Le maschere non sono intese, né certificate come equipaggiamento personale di protezione contro polvere,
pulviscolo atmosferico, infezioni o altri agenti tossici o per l’utilizzo in ambiente sanitario.
– Le maschere non sono concepite per essere indossate per periodi prolungati e dovrebbero essere sostituite
con maschere nuove, in particolar modo quando umide o bagnate.
– Si raccomanda di lavare le maschere usate il più presto possibile ed asciugate scrupolosamente, seguendo le
istruzioni. Le maschere devono essere conservate in un ambiente pulito prima di essere riutilizzate (vedi
istruzioni di lavaggio sull’etichetta).



Contenuti correlati

  • Si rafforza la partnership fra KEB Automation e Promotech

    KEB Automation, multinazionale che sviluppa soluzioni meccaniche ed elettroniche per l’automazione industriale e Promotech, noto player nella distribuzione di materiale elettrico ed elettronico, rinnovano l’accordo di collaborazione e rafforzano la partnership con l’obiettivo di una reciproca estensione...

  • Tech boys and girls: Federica Bondioli

    La ricercatrice di questo mese è Federica Bondioli. Anche con lei, come da tempo siamo abituati a fare, iniziamo a dialogare per riuscire, anche solo in parte, a divulgare gli enormi progressi che sta compiendo la ricerca...

  • Gli sviluppi tecnologici del diritto societario

    Nella pubblicazione viene affrontato il tema dell‘introduzione delle tecnologie digitali negli assetti organizzativi e nei meccanismi di corporate governance interrogandosi anche sul corretto equilibrio tra benefici attesi e rischi potenziali Leggi l’articolo

  • Digi-Key Electronics ha ricevuto il premio Distributore mondiale dell’anno da Memory Protection Devices

    Digi-Key Electronics, che offre la più vasta selezione al mondo di componenti elettronici a magazzino per la spedizione immediata, ha ricevuto da Memory Protection Devices (MPD) il riconoscimento di Distributore mondiale dell’anno per il 2021. MPD è...

  • From Design to Assembly

    Parliamo di circuiti stampati. A Vicenza la prima fiera europea dedicata a PCB, Pcba ed EMS. Quando? 18 e 19 maggio 2022 Leggi l’articolo

  • Dominare le onde

    L’innovazione di Melcal per il settore offshore attraverso le soluzioni Bosch Rexroth: due nuovi modelli di gru per affrontare le condizioni più estreme in sicurezza Leggi l’articolo

  • Robotica contro il Covid-19

    Il sistema robotico Agamede è stato progettato per accelerare la diagnosi del virus Sars-CoV-2. Grazie alla combinazione di AI e automazione, è in grado di analizzare 15.000 singoli campioni al giorno Leggi l’articolo

  • Realizzare un robot

    Grazie alla modularità e flessibilità il ROS-Tube è una soluzione progettata su misura per la specifica realtà industriale, gestibile e implementabile senza stravolgimenti dei metodi produttivi Leggi l’articolo

  • Johnson Controls navi Paglialonga
    Qualità dell’aria sulle navi passeggeri: i consigli di Johnson Controls

    Come ci ricorda Alberto Paglialonga, Director Strategy, Business Development & Marketing Italy di Johnson Controls, per il secondo anno consecutivo il Festival di Sanremo ha regalato agli spettatori una ’chicca’ in termini di intrattenimento: la kermesse canora...

  • Ripartire con l’automazione

    Si è appena chiuso il 2021 fortemente caratterizzato dalla lotta alla pandemia mondiale Covid-19, ed è certamente tempo di progettare le nostre iniziative per l’anno 2022. Non c’è dubbio che l’anno appena trascorso abbia segnato una ripartenza...

Scopri le novità scelte per te x