Manutenzione predittiva, il ruolo da protagonisti di AI, AR e IoT

Pubblicato il 15 febbraio 2022
teamviewer manutenzione predittiva

Di Hendrik Witt, Chief Product Officer di TeamViewer

L’industria 4.0 promette molto, macchine connesse che assicurano produzioni efficienti, informazioni data-driven, un maggiore e migliore funzionamento delle macchine attraverso la manutenzione predittiva. Questo scenario è oramai diventato strategico per il business. Nell’industria manifatturiera di oggi, dove l’efficienza è una priorità assoluta e i tempi di inattività non pianificati possono incidere immediatamente sul profitto, le tecnologie intelligenti sono requisiti fondamentali.

Uno studio di Deloitte mostra che i tempi di inattività costano ai produttori circa 50 miliardi di dollari ogni anno. Se le aziende che operano nel comparto manifatturiero vogliono evolversi, devono necessariamente intraprendere una trasformazione digitale, adottando soluzioni digitali e la manutenzione predittiva. Che si tratti di Intelligenza Artificiale (AI), Realtà Aumentata (AR) o Internet of Things (IoT) – ognuna di queste tecnologie ha un ruolo essenziale nel mantenere le macchine e i dispositivi in funzione in modo affidabile, identificando i guasti già in fase iniziale e risolvendo i problemi rapidamente indipendentemente dal luogo in cui si trovano i tecnici.

Ogni giorno, i siti produttivi, durante le operazioni di lavorazione, generano dati che forniscono un quadro completo delle condizioni degli impianti, per esempio in base alle vibrazioni, allo sviluppo della temperatura o ai livelli di rumore.

La raccolta e l’analisi di questi dati attraverso una rete IoT consentono ai produttori di disporre della manutenzione predittiva. Questo significa che i produttori possono rilevare i guasti in una fase iniziale prima di arrivare al guasto della macchina. Spesso, i guasti che possono essere facilmente prevenibili si trasformano in problemi più importanti, a volte addirittura ad un arresto della linea produttiva.

Tuttavia, poiché la quantità di dati da analizzare è elevata, l’AI è fondamentale per ottenere informazioni utili e utilizzabili. L’AI valuterà e metterà a confronto lo stato normale di una macchina e le caratteristiche ottimali di tutti i parametri. Se i sensori sulla macchina rilevano anomalie nei valori, per esempio un aumento improvviso della temperatura, questo viene registrato dal sistema.  La soluzione basata sull’AI può quindi utilizzare queste informazioni per prevedere e anticipare gli scenari futuri, facendo risparmiare all’azienda tempo, denaro e risorse utili.

La manutenzione predittiva ha un enorme potenziale per rivoluzionare e semplificare il lavoro di produzione.

Quando viene rilevato un aumento di temperatura su una macchina, il sistema controlla se torna alla normalità entro un certo periodo, se è così, l’avvenimento viene archiviato. Se la temperatura non scende, l’AI attiva la prima fase del processo di allerta: un dipendente riceve un messaggio tramite il sistema IoT. Tuttavia, poiché l’AI continuerà a monitorare la situazione, non occorre ancora agire. Se la temperatura rimane alta o addirittura continua a salire, entra in azione la fase successiva di controllo: il sistema aumenta automaticamente la capacità di raffreddamento e controlla se con questa azione la temperatura ritorna alla normalità. Il dipendente riceve quindi un’altra notifica in merito.

Nel caso in cui il problema non venga risolto, l’AI avvisa che è necessario un intervento quindi il dipendente può accedere al sistema da remoto utilizzando una connessione IoT, sia dal proprio ufficio che da qualsiasi altro luogo. L’AI sarebbe quindi in grado di fornire i dati rilevanti, come il codice di errore e il tipo di macchina necessari per fare una diagnosi rapida. Se si tratta di un problema software, la macchina può essere configurata direttamente a distanza. Tuttavia, se si tratta di un problema hardware, i dipendenti ricevono anche un supporto digitale – attraverso l’AR. In questo modo, i siti produttivi possono identificare e affrontare efficacemente i problemi prima che si aggravino, risparmiando tempo e denaro e garantendo una linea di produzione senza intoppi.

La maggior parte delle volte, si tratta di minime operazioni manuali che possono prevenire grandi guasti, che si tratti di riempire il liquido di raffreddamento, sostituire i cuscinetti o cambiare le parti mobili. Tali procedure di manutenzione vengono fornite con istruzioni passo – passo ai tecnici dell’assistenza direttamente su un dispositivo indossabile, come gli smart glasses, tramite AR. Gli elementi AR sono visualizzati all’interno del campo visivo del tecnico mentre lavora sulle apparecchiature, in modo che possa vedere i passaggi che deve compiere davanti ai propri occhi, ma con entrambe le mani libere per eseguire le attività di manutenzione. Per garantire la gestione della qualità e la verificabilità, tutti i movimenti delle mani possono essere documentati tramite una telecamera integrata negli occhiali.

Se è necessaria l’assistenza di un esperto esterno per risolvere un problema, l’AR viene a supporto. Dotati di smartglasses o di uno smartphone che esegue l’applicazione AR, i tecnici sul posto e l’esperto a distanza osservano insieme la situazione. Attraverso la fotocamera del dispositivo, la stessa immagine viene trasmessa a entrambe le parti. Invece di affidarsi a istruzioni verbali, come avverrebbe attraverso una telefonata, grazie a questa tecnologia si possono applicare anche dei marcatori visivi per visualizzare l’esatta posizione.

Questo assicura una comunicazione chiara ed efficace, consentendo di condividere le competenze degli esperti con più persone. L’AR apre nuove opportunità per i costruttori di macchine di supportare i loro clienti, offrendo un’esperienza di servizio più semplificato e allo stesso tempo un nuovo potenziale di business.

La trasformazione digitale è oramai in atto in diversi settori e anche quello manufatturiero deve andare in questa direzione. Tecnologie come AI, AR e IoT sono essenziali per mantenere in funzione le moderne linee di produzione attraverso la manutenzione predittiva, prevenendo così i problemi prima che possano danneggiare la supply chain. In un mercato altamente competitivo, le aziende semplicemente non possono permettersi di perdere tempo prezioso per problemi di produzione o permettere che piccoli difetti possano determinare la chiusura di una linea di produzione. Per essere efficiente e redditizio, il futuro del manufacturing si fonda sul digitale e sulle aziende che, grazie anche alla manutenzione predittiva, danno valore alle informazioni basate sui dati.



Contenuti correlati

  • Importanti attività

    Gestione intelligente degli asset: i benefici di una manutenzione predittiva Le operazioni di manutenzione e riparazione (Maintenance and Repair Operations – MRO) sono tra le attività più importanti delle aziende moderne del settore industriale, e consentono di...

  • Seco e NXP collaborano per portare Clea, una soluzione AI completa, nel settore industriale e IoT

    Seco annuncia la collaborazione con NXP Semiconductors per ampliare l’accesso alla sua soluzione software Clea ad applicazioni industriali e Internet of Things (IoT). Clea è una piattaforma avanzata di Intelligenza Artificiale as a Service (AIaaS), la cui...

  • Il ruolo crescente di realtà aumentata e virtuale

    Il valore della realtà aumentata e della realtà virtuale nell’automazione industriale è incalcolabile se si considerano le applicazioni reali in cui possono essere impiegate queste tecnologie Negli ultimi due decenni abbiamo assistito a un aumento esponenziale dei...

  • Astarte Seco Google Cloud
    Dataset IoT, Seco rilascia il modulo Astarte di Clea come SaaS su Google Cloud

    Seco ha reso disponibile modulo Astarte di Clea su Google Cloud Marketplace. Questa integrazione permette agli utenti di Google Cloud Marketplace di accedere con facilità a un framework avanzato per l’esecuzione di operazioni basate sui dati IoT....

  • Industria di processo: motore della crescita

    Cambiamenti geopolitici ed economici, scenario competitivo in evoluzione e difficoltà nella catena di approvvigionamento hanno portato verso nuovi modelli di business, integrazione dei principi ESG e adozione di tecnologie come l’intelligenza artificiale e il digital twin Le...

  • intelligenza artificiale pmi opportunità
    Intelligenza artificiale, cybersecurity e piattaforme digitali: tutte le opportunità per le PMI

    Dassault Systèmes ha condiviso i risultati di un’indagine che mette in luce alcune tendenze che offrono oggi nuove opportunità alle startup e alle PMI (Piccole e Medie Imprese) di fare un salto di qualità rispetto alle aziende...

  • nvidia-omniverse-cloud-Rockwell
    Rockwell Automation e Nvidia per l’integrazione dell’intelligenza artificiale nel manifatturiero

    Rockwell Automation collabora con Nvidia per accelerare un’architettura industriale di nuova generazione. A livello globale, l’industria manifatturiera ha un valore di 15 trilioni di dollari e si riferisce a tutto ciò di cui l’uomo ha bisogno per...

  • Mitsubishi Electric sviluppa un’AI per l’analisi comportamentale

    Mitsubishi Electric Corporation ha annunciato di aver sviluppato un’intelligenza artificiale (IA) per l’analisi comportamentale capace di analizzare in pochi minuti il livello di efficienza delle attività manuali eseguite nei siti produttivi, senza che si riveli necessario, da...

  • Keba Industrial Automation a SPS Italia 2024

    A SPS Italia 2024 Keba porrà l’accento su HMI, facilità di integrazione HW & SW e soluzioni robotiche. Highlights sulle novità: applicazioni basate su IA, terminale portatile KeTop T135 e sistema di azionamento KeDrive D3-AC.  Quest’anno Keba,...

  • Nuove interfacce HMI e Scada

    Integrazione, connettività e trasformazione digitale sono le principali leve con cui i fornitori di tecnologia cercano di rendere più competitive le offerte di interfaccia uomo-macchina. L’attuale fase di transizione vede la convivenza di numerose tendenze che consentono...

Scopri le novità scelte per te x