Made in Italy, Export e Cina: fare business su WeChat

Pubblicato il 1 aprile 2021
shanghai cina wechat made in italy

Nell’anno in cui il motore produttivo ed economico del Paese prova a ripartire, dopo il brusco e lungo stop dettato dall’emergenza pandemica tuttora in corso, una spinta importante arriva dall’iniziativa promossa congiuntamente da Camera di commercio Di Milano Monza Brianza Lodi e Promos Italia per valorizzare il Made in Italy sul mercato cinese, il Paese che già ora sembra essere tornato ai livelli pre-Covid.

L’intervento mira ad offrire un supporto strutturato alle imprese del territorio per aderire al progetto Pavilion Italia, nato dall’accordo tra ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e Tencent, colosso internazionale e sviluppatore di WeChat. Attraverso questa piattaforma, lanciata a giugno dello scorso anno, brand e imprese italiane possono presentarsi e dialogare con un’audience digitale da un miliardo di utenti attivi al mese.

“La nostra politica di sostegno all’export delle imprese è fortemente incentrata sul supporto all’utilizzo dei canali digitali e sulla diffusione delle opportunità offerte dal commercio online – ha spiegato Alessandro Gelli, Direttore di Promos Italia – Questa iniziativa di sistema persegue questi obiettivi e offre alle imprese la possibilità di conoscere e cogliere le opportunità offerte da WeChat, una delle principali piattaforme online del mondo, che conta mensilmente oltre un miliardo di utenti attivi. Grazie al supporto integrato di Promos Italia e Camera di commercio, infatti, le aziende possono partecipare ad un percorso personalizzato che permette di vendere sulla piattaforma WeChat e di identificare la miglior strategia per presentarsi sul mercato cinese.”

Le aziende a cui si rivolge l’iniziativa sono le PMI del territorio di riferimento (Milano, Monza Brianza, Lodi) produttrici di Made in Italy d’eccellenza, per questo motivo sono stati selezionati i primi settori ritenuti particolarmente rappresentativi della matrice tricolore capofila in Oriente: fashion, food, beauty, design, pelletteria.

Tra i servizi a cui potranno accedere gratuitamente le aziende selezionate, un percorso di mediazione culturale e storytelling finalizzato non solo a coordinare vendita prodotti, adv e customer care, ma anche a veicolare identità e valori in maniera coerente e appetibile per il pubblico cinese. Il tutto è affidato a Digital Retex, azienda del Gruppo Retex che supporta i più importanti brand europei nella definizione e abilitazione delle strategie di ingresso, crescita e comunicazione nel mercato cinese. Come Trusted Partner di Tencent in Europa e Italia, il team Digital Retex si sta già occupando della gestione del profilo ufficiale di Pavilion Italia su WeChat.

“Un modo per immaginare una vera e forte ripresa economica del sistema produttivo italiano è sicuramente quello di far ripartire le piccole e medie imprese, l’artigianalità, l’imprenditoria autentica italiana – ha commentato Nicola Canzian, Managing Partner di Digital Retex – E un modo per immaginare una ripartenza efficace di queste imprese, è altrettanto certamente quello di guardare oltre i confini nazionali, di esprimere e trasmettere identità e valori all’estero, in un mercato dalle mille potenzialità economiche come quello cinese. Il ruolo e il contributo delle Amministrazioni locali, degli Enti pubblici, rappresenta un volano di inestimabile valore in questo momento, per questo siamo felici che la Camera di Commercio e Promos Italia abbiano deciso di intraprendere questa strada e aprire gratuitamente le vie del Dragone alle imprese del territorio. Ci auguriamo che sia solo la prima di numerose iniziative a supporto del Made in Italy che ha voglia di rinascere più forte di prima.”

All’interno di Pavilion Italia i brand potranno usufruire di una vetrina completamente dedicata all’interno di un marketplace integrato e collegato all’account di WeChat, dove promuovere e vendere i propri prodotti.



Contenuti correlati

  • Violazioni di aziende di gasdotti: CISA e FBI attribuiscono agli hacker cinesi

    In un comunicato congiunto del 20 luglio 2021, CISA e FBI attribuiscono a hacker cinesi state-sponsored di aver causato le violazioni subite da aziende nel settore dei gasdotti e oleodotti negli Stati Uniti. Mandiant, in passato, ha analizzato e...

  • Ucimu, +88% gli ordini nel primo semestre 2021

    “Il 2020 si è chiuso con risultati al di sopra delle nostre aspettative iniziali e questo ci ha permesso di fare meglio di competitor come Germania e Giappone”: Barbara Colombo, presidente di Ucimu-Sitemi per produrre, l’associazione dei...

  • Imprese italiane strategiche per la competitività tedesca

    Quest’anno la Camera di Commercio Italo-Germanica (AHK Italien) spegnerà 100 candeline. Istituita il 15 dicembre 1921 presso il Club Tedesco di Milano, fu una tra le prime camere bilaterali estere di origine tedesca e il funzionario consolare...

  • Sul mercato le scorte di metalli del governo cinese

    Jerome Powell, presidente delle FED, in audizione alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, ha voluto tranquillizzare i mercati sul fatto che non è imminente una stretta monetaria e l’inflazione attuale è transitoria, forse era già a...

  • Le imprese del mid-market guardano di più all’estero per la crescita: un’analisi di Grant Thornton

    Nel secondo semestre del 2020 si assiste a un nuovo slancio delle imprese del mid-market verso i mercati internazionali, con il 34% delle imprese fiduciose di aumentare i propri ricavi fuori dai confini nazionali (+8%) nei prossimi...

  • sace mappa dei rischi export italia
    Sace: il 2021 è l’anno della ripresa per l’export italiano

    A un anno dall’inizio della pandemia che ha portato a una recessione globale senza precedenti, l’incertezza economica permane e il quadro complessivo dei rischi è decisamente più elevato ed eterogeneo. Ma il 2021 sarà un anno di...

  • igus presenta un nuovo giunto modulare per cobot
    igus presenta un nuovo giunto modulare per cobot

    igus presenta un nuovo giunto modulare per robot collaborativi. Si tratta di una soluzione plug&play composta di riduttore, encoder, controller, regolazione della potenza e motore. Il potenziale della robotica di servizio va dalla cucina al bar, nel settore della...

  • libiao mini yellow amr
    I robot Mini Yellow di LiBiao smistano pacchi in Cina

    Nel 2019 il mercato cinese dei pacchi espressi è stato valutato 100 miliardi di dollari. Trainato dalla crescita dell’e-commerce in tutto il Paese, questo dato è aumentato di oltre l’8 per cento rispetto ai 12 mesi precedenti...

  • Ripartenza: quali le prospettive per il settore infrastrutture?

    Incertezza sull’evoluzione Covid-19, complessità strutturali e criticità ereditate dal 2019. In questo quadro di grande incertezza, quali le prospettive per il settore infrastrutture? Quali mercati e quali strategie su cui puntare per tenere accesi i motori e...

  • Simon Webber, gestore del fondo Schroders ISF Climate Change Equity, Schroders
    La decarbonizzazione sarà il mega trend del futuro?

    A cura di Simon Webber, gestore del fondo Schroders ISF Climate Change Equity, Schroders L’azionario USA ha guidato i mercati globali al rialzo nell’ultimo decennio, con ritorni stellari del 292%, rispetto al 73% per l’azionario globale (dati...

Scopri le novità scelte per te x