L’importanza delle tecnologie mobile per l’innovazione in azienda

Pubblicato il 8 luglio 2016

Il Laboratorio Rise (Research & Innovation for Smart Enterprises) dell’Università di Brescia e 4Words by Sanmarco Informatica hanno organizzato un incontro, presso l’ateneo bresciano, sul tema “Business Apps, l’ERP in mobilità a supporto dei processi aziendali”.

«Il tema è di grande attualità – ha sottolineato in apertura Andrea Bacchetti, ricercatore del Dipartimento di Ingegneria Industriale e Meccanica dell’Università di Brescia – in quanto già oggi sono numerose le categorie di lavoratori che hanno di fatto cambiato il loro modo di lavorare per effetto delle tecnologie mobile, non solo manager ma anche tecnici della manutenzione, commerciali, autisti, perfino postini, camerieri e commessi».

Non a caso – secondo una recente indagine di McKinsey&Company – la mobilità è una delle 12 tecnologie “disruptive” (letteralmente “dirompenti”, capaci di creare discontinuità) che permetteranno alla società e all’industria di fare un “salto quantico” nell’arco dei prossimi 10 anni. Si calcola infatti che nel 2025 saranno 4,3 miliardi le persone connesse, di cui un miliardo proprio per attività lavorative, con un impatto economico stimato tra i 3,7 mila e gli oltre 10 mila miliardi di dollari.

Un potenziale innovativo nel quale anche le aziende italiane credono molto (il 67% lo ritiene elevato o molto elevato, secondo i dati presentati al Mobile summit 2015), tuttavia l’effettiva implementazione è ancora limitata: solo il 31% delle aziende vi sta investendo in modo significativo. C’è ancora ampio margine di crescita: secondo i dati 2016 dell’Osservatorio Mobile Enterprise del Politecnico di Milano il mercato delle Business App a livello globale valeva 2,6 miliardi di dollari nel 2014 mentre quest’anno toccherà i 3,5, per arrivare a 5 miliardi di dollari entro il 2019.

Ma il valore economico delle tecnologie mobile non si misura solo in termini di fatturato: solo in Italia, infatti, il medesimo studio considera che già oggi esse consentano un recupero di produttività per un valore stimato in ben 10 miliardi di euro. Con quali vantaggi? A questo interrogativo ha provato a rispondere uno studio di Vanson Bourne condotto su un campione di CEO di aziende italiane: in primis incrementare la soddisfazione dei clienti (30%), ma anche la produttività del personale (27%) e il loro grado di soddisfazione e fidelizzazione nei confronti dell’azienda (25%); non mancano inoltre altri benefici sul fronte della riduzione dei costi (23%), accelerazione dei tempi di immissione nel mercato di nuovi servizi (15%) e incremento del fatturato generato sui singoli clienti (14%).

4words, business unit di Sanmarco Informatica Spa, ha portato la propria esperienza di realtà specializzata in servizi e applicativi evoluti di marketing digitale, dalla quale è emersa l’importanza di due aspetti decisivi, ai quali non sempre viene data la giusta attenzione: «Il primo è l’integrazione con il CRM aziendale – ha spiegato Attilio Salvaro, Direttore Commerciale di 4words – perché solo così è possibile trarre il massimo dalle potenzialità della tecnologia mobile”. L’altro grande tema è la connettività: le nostre business app sono sviluppate per funzionare nativamente off line, salvo potersi connettere – magari dove si ha accesso alla rete wifi – per scaricare gli aggiornamenti o inviare al CRM aziendale i dati relativi all’attività della giornata».

A chiusura dell’incontro sono stati presentati alcuni casi aziendali di eccellenza: in particolare l’app sviluppata per Bizzotto SpA, con funzione di catalogo prodotti e raccolta degli ordini, e quella realizzata per Euronda SpA, a supporto dell’attività di assistenza ai clienti.



Contenuti correlati

  • Altair e Politecnico di Milano

    Altair, multinazionale che opera nei settori della simulazione, data analytics e nell’intelligenza artificiale, ha firmato un accordo di ricerca con il Politecnico di Milano. L’accordo consentirà ad Altair di partecipare all’Osservatorio Space Economy 2022, un gruppo di...

  • Innovazione e ricerca, la Lombardia prima in europa nel campo della cybersicurezza

    È stato firmato nell’Aula Magna del Politecnico di Milano, l’accordo di collaborazione tra Politecnico di Milano, Regione Lombardia, Aria, Intesa Sanpaolo e il I Reggimento Trasmissioni dell’Esercito per la nascita di una rete di comunicazione quantistica a...

  • Bosch Rexroth si aggiudica l’HR Innovation Award 2022

    Bosch Rexroth si è aggiudicata l’HR Innovation Award 2022 nella categoria “Ottimizzazione e digitalizzazione dei processi” grazie a un progetto dedicato alla digitalizzazione delle attività HR e allo sviluppo di una cultura data-driven. Il percorso ha visto un...

  • Robotic Process Automation, questa sconosciuta di cui tutti parlano

    La tecnologia RPA (Robotic Process Automation) è l’automazione di processi soggetti a sistemi informatici. Come i robot industriali automatizzano le operazioni iterative e alienanti della produzione, i software della RPA automatizzano azioni ripetitive tipiche degli altri processi...

  • Blockchain, evoluzione rapida e (forse) alba di un ‘nuovo web’

    Attualmente, nel mondo, la ‘catena di blocchi’ viene adottata soprattutto dal settore finanziario e dalla pubblica amministrazione. I progetti di blockchain aziendali ‘permissioned’ sono invece ancora pochi. Leggi l’articolo

  • Un appuntamento unico con la logistica interna

    A Milano, la fiera Intralogistica Italia 2022 rappresenterà un punto di vista privilegiato per conoscere i protagonisti e le più recenti novità nell’ambito delle tecnologie della logistica interna e dell’automazione dei magazzini. Andreas Zuege, Direttore Generale di...

  • L’automazione torna in Fiera

    Dal 24 al 26 maggio prossimi a Fiere di Parma si svolgerà in presenza SPS Italia; con oltre il 90% di riconferme dall’ultima edizione e con un incremento dell’11% di espositori presenti per la prima volta. Tra...

  • BTicino VeluxLab
    Anche BTicino è partner di VeluxLab, il modulo abitativo che consuma in modo smart

    BTicino diventa partner del VeluxLab, modulo sperimentale promosso dal Politecnico di Milano. Ubicato nel Campus Universitario Bovisa, punto di riferimento accademico, è da più di dieci anni luogo in cui studenti e ricercatori sperimentano e testano nuove...

  • L’innovazione delle Pmi passa dalla digitalizzazione, non solo dei processi

    Siamo entrati nella quinta rivoluzione industriale, una contemporaneità che dovrebbe portare l’impresa non solo a produrre, in modo innovativo, sicuro, veloce e sostenibile, ma anche a considerare i propri asset intangibili, ovvero la conoscenza acquisita, e talvolta...

  • Un labirinto che imprigiona il rumore

    Pannelli antirumore a struttura labirintica inventati da sei studenti dell’Alta Scuola Politecnica dei Politecnici di Milano e di Torino Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x