“Learning agility 4.0”: un libro per capire come sta cambiando il mondo…

Disponibile in libreria e presto anche in ebook, “Learning Agility 4.0. Ecosistemi e trasformazione culturale”, è il libro nato da una ricerca condotta da Comau, in collaborazione con l’Università Cattolica di Milano, ed edito da Pearson

Pubblicato il 2 ottobre 2021

Le trasformazioni favorite dalla Quarta Rivoluzione Industriale e dalla digitalizzazione d’impresa stanno cambiando il mondo del lavoro e della formazione. Tecnologie innovative, nuovi processi produttivi e standard sempre più sfidanti richiedono ai lavoratori competenze differenti dal passato, definendo nuovi modelli organizzativi all’interno delle aziende. Parte da questa riflessione la ricerca cui il libro“Learning Agility 4.0. Ecosistemi e trasformazione culturale”, curato da Comau in collaborazione con l’Università Cattolica di Milano ed edito da Pearson, si ispira.

Svolta dal mese di settembre 2019 a settembre 2020, la ricerca è stata portata avanti da Ezio Fregnan, Direttore dell’Academy e dell’Education Business di Comau, nel contesto del PhD Executive condotto presso l’Università Cattolica di Milano, con la supervisione di Giuseppe Scaratti, Professore a contratto presso l’Università Cattolica di Milano e, attualmente, Professore ordinario presso l’Università degli studi di Bergamo.

Autori del volume, disponibile in italiano solo in versione cartacea e presto disponibile in inglese solo in versione digitale, sono Donatella Pinto, Consultancy & Education Business Leader di Comau, Giuseppe Scaratti, Professore a contratto presso l’Università Cattolica di Milano e Professore ordinario presso l’Università degli studi di Bergamo, ed Ezio Fregnan, Direttore dell’Academy e dell’Education Business di Comau.

L’obiettivo della ricerca è stato quello di descrivere le trasformazioni che stanno caratterizzando la “cultura del lavoro” nella società odierna, i fattori che orienteranno in futuro la ricerca di nuove professionalità e lo sviluppo di innovativi progetti formativi. La ricerca fa leva su informazioni raccolte attraverso il ricco network professionale di Comau e le variegate attività didattiche della sua Academy, un target ampio e trasversale – per età, livello di istruzione e tipologia di impiego.

Secondo lo studio, sono 7 le competenze ritenute fondamentali per diventare lavoratori e cittadini del futuro capaci di fronteggiare i molteplici cambiamenti della nostra società. Ognuna di esse si focalizza sulla centralità del ruolo dell’uomo e delle sue capacità, all’interno di un contesto sempre più influenzato dall’utilizzo di nuove tecnologie. Si promuove la creatività, il pensiero agile, il saper lavorare in gruppo, con passione e a contatto con l’innovazione tecnologica, mettendo in atto conoscenze interdisciplinari dove hard e soft skills diventano tutt’uno.

Lo studio individua anche 13 leve di apprendimento da utilizzare per progettare l’offerta formativa del futuro. Tra queste, sottolineiamo l’importanza di imparare mettendo in pratica quanto acquisito in aula, l’apprendimento all’interno di un contesto esperienziale e ludico, permettendo alle persone di uscire dalla propria “comfort zone”.

Largo quindi a progetti educativi innovativi, tra cuie.DO Experience di Comau, che utilizzano tecnologie abilitanti – come il robot educativo e.DO – per condividere un nuovo e più efficace modo di imparare e di insegnare. La ricerca, infine, pone l’attenzione sulla necessità di creare strategici “ecosistemi di apprendimento”, all’interno dei quali tutti gli stakeholder coinvolti nell’organizzazione di percorsi di formazione possono cooperare per condividere conoscenza e promuovere nuove e più efficaci opportunità educative.

Donatella Pinto, Consultancy & Education Business Leader di Comau, ha rilevato: “Comau, grazie al suo impegno nell’innovazione tecnologica e alle attività di formazione e consulenza che coltiva attraverso la sua Academy, ha potuto cogliere precocemente l’emergere di competenze innovative in ambito professionale. Per questo, in collaborazione con l’Università Cattolica di Milano, ha sentito la necessità di studiare in modo più approfondito le trasformazioni che stanno caratterizzando il mondo del lavoro e che andranno a plasmare il sistema produttivo e la società del futuro”.

Ezio Fregnan, Direttore dell’Academy e dell’Education Business di Comau, ha aggiunto: “Da sempre Comau ha l’ambizione di promuovere e condividere con tutti gli stakeholder che partecipano alla realizzazione di progetti didattici – giovani, università, istituzioni e aziende – una cultura del lavoro che sappia rispondere ai continui cambiamenti della società contemporanea. Creando nuove e più sfidanti opportunità formative. Questa ricerca e questo libro vogliono esserne la dimostrazione”.

Giuseppe Scaratti, Professore a contratto presso l’Università Cattolica di Milano e Professore ordinario presso l’Università degli studi di Bergamo, ha affermato: “Una delle sfide che l’università deve affrontare è quella di prefigurare nuovi perimetri formativi, anche avviando partnership con altri attori impegnati nello sviluppo di progetti didattici. Tra queste, la collaborazione con Comau, azienda in prima linea nel panorama della Quarta rivoluzione industriale, è un’occasione privilegiata per far dialogare mondo imprenditoriale e accademico, con l’obiettivo di aiutare i giovani a diventare i professionisti del futuro”.



Contenuti correlati

  • Comau Mi.Ra OnePicker
    Sistema di visione con IA integrata da Comau per un picking avanzato

    Comau ha reso disponibile MI.RA/OnePicker l’ultima soluzione della sua famiglia di sistemi di visione flessibili e indipendenti dall’hardware MI.RA (Machine Inspection Recognition Archetypes). La soluzione di prelievo pezzi basata sul sistema di visione di Comau è un modo semplice...

  • VEM_PPL_4241
    Sinergia tra aziende e università, l’impegno di VEM verso la formazione accademica

    Il Magnifico Rettore dell’Università di Bologna, Giovanni Molari, ha visitato l’headquarter di VEM Sistemi a Forlì per conoscere e salutare gli studenti impegnati nelle lezioni della Laurea ad orientamento professionale in Tecnologie dei Sistemi Informatici che il...

  • Olimpiadi Fanuc della robotica, vince l’IIS Marzotto-Luzzatti di Valdagno

    La seconda edizione delle Olimpiadi Fanuc della Robotica, concorso di robotica industriale rivolto agli studenti delle Scuole Secondarie di Secondo Grado e agli Istituti Tecnici Superiori, ideata da Fanuc con il patrocinio di Politecnico di Milano, Anipla,...

  • Sicurezza e rischi nell’era digitale

    Rischi e pericoli sulle macchine cambiano con l’evoluzione della tecnologia: il nuovo Regolamento Macchine adegua la normativa ai requisiti relativi ai sistemi con algoritmi evolutivi, digitalizzazione, robotica, software e cybersecurity Pubblicato in Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il...

  • Affrontare le sfide nell’era della digitalizzazione

    Quando si definisce una strategia di cybersecurity è essenziale coinvolgere nella discussione tutti gli attori, anche quelli della supply chain Oggigiorno, il processo di digitalizzazione degli ambienti industriali, caratterizzato da una crescente connettività e automazione, rappresenta un’arma...

  • Una collaborazione proficua

    Scambio strategico di competenze e conoscenze tra il mondo industriale e quello accademico, tra Comau e i Politecnici, con l’obiettivo di aumentare la conoscenza e rispondere ai nuovi trend di mercato in modo efficace e altamente specializzato...

  • AEA apre al mondo dell’intelligenza artificiale nel percorso formativo

    I corsi specialistici di AEA – Aircraft Engineering Academy, l’accademia di formazione per tecnici manutentori aeronautici con sede ad Azzano San Paolo, in provincia di Bergamo, sono rivolti a chi opera nell’ambito della manutenzione aeronautica e basati su...

  • Fanuc olimpiadi Robotica 2024
    Seconda edizione delle Olimpiadi Fanuc della Robotica per le scuole

    Ritornano il 13 e 14 maggio 2024 le Olimpiadi Fanuc, il concorso di robotica industriale ideato da Fanuc Italia che si rivolge al mondo della scuola tecnica e professionale, giunto quest’anno alla sua 2° edizione. L’iniziativa vuole...

  • Giovani protagonisti con il Machinery Made in Italy promosso da Federmacchine

    Sono oltre 150 i ragazzi, appartenenti alle scuole secondarie superiori e agli ITS, che hanno partecipato, in presenza, all’incontro “Giovani protagonisti con il Machinery Made in Italy” promosso da Federmacchine, la federazione dell’industria italiana del bene strumentale. Andrea Ponti...

  • Con Omron verso la digitalizzazione, seguendo un approccio Kaizen

    Kaizen, ovvero ‘cambiare in meglio’, mettersi alla prova per ottenere risultati migliorativi concreti: di questo e di digitalizzazione si è parlato in occasione della giornata di studio promossa da Omron, in collaborazione con i partner FasThink e Kaizen Institute,...

Scopri le novità scelte per te x