Le novità Masautomazione viste a SPS Italia 2019

Pubblicato il 12 giugno 2019

Masautomazione, azienda certificata e attiva nell’ambito dell’automazione industriale, controllo di processo e sicurezza da oltre 50 anni, ha presentato all’ultima edizione di SPS Parma la sua gamma molto completa di sistemi di sicurezza uomo-macchina: interruttori interbloccati Fortress, tappeti, pedane, bordi e bumper SSZ, PLC di sicurezza Dina, Pulsantiere di jog e Moduli Wireless Safety SSP oltre a interruttori non a contatto Mechan.

La Fiera SPS si è confermata un appuntamento importante per la presentazione delle novità delle case rappresentate. In particolare ha suscitato interesse il lancio del sistema di sicurezza Simplifier della rappresentata tedesca SSP. Si tratta del primo e più innovativo sistema wireless che permette la trasmissione di segnali di Sicurezza fino a 100 mt di distanza mantenendo il livello SIL 3 /PLe. Simplifier posizionato a bordo macchina, accentra fino a 18 canali I/O da attuatori di sicurezza o di automazione e li ritrasmette fino a 100 metri di distanza (in campo libero) fino ad un Simplifier ricevente che a sua volta dispone di 18 I/O e 4 uscite a relè di sicurezza. Ciò permette di ridurre notevolmente i tempi e i costi di cablaggio.

I visitatori hanno inoltre potuto conoscere in anteprima assoluta Frank, il sistema di sicurezza controllo accessi RFID dell’azienda inglese Fortress. Un prodotto molto innovativo che permette l’accesso a zone pericolose sorvegliate da dispositivi Fortress, tramite badge aziendale. Con questa procedura si permette l’accesso a zone pericolose solo a personale autorizzato, con vari livelli di operatività e mappando la stessa incontrando in pieno le esigenze di sicurezza e tracciabilità che Industria 4.0 richiede. Particolarmente indicate negli ambienti gravosi, con impianti molto estesi o per aumentare la sicurezza e tracciabilità come nei settori Acciaierie, Magazzini Automatici, Pallettizzatori e varie linee di produzione.

Infine l’azienda tedesca Dina ha presentato le nuove funzioni per i PLC di sicurezza Safeline Vario, come il controllo di 8 assi/motori/encoder in un unico PLC Safe o la possibilità di monitorare 8 Input da segnali analogici (volt o corrente) per segnali di temperatura, pressione, celle di carico o spostamento, Inoltre grande interesse hanno suscitato i moduli sensorless, per controllo velocità direttamente dalle fasi del motore senza usare encoder o proximity. Molto pratici ed economici, permettono di raggiungere SIL3/ Pl e di risparmiare per lunghi cablaggi dal campo al quadro elettrico.



Contenuti correlati

  • Omron presenta CS1: networking non-stop

    L’unità di controllo CS1 di Omron accelera i processi nei siti di produzione, rispondendo a una varietà di applicazioni grazie a un design più semplice ed efficiente, a rinnovate capacità di sviluppo e manutenzione supportate da software e...

  • Rilevamento RFID per controllare la produzione

    I nuovi lettori RFID industriali di wenglor sono pensati per il rilevamento automatico a breve distanza, in modo affidabile, sicuro e preciso. La comunicazione in radiofrequenza e senza contatto rende possibile il controllo dei processi di produzione,...

  • Metaverso e mondi virtuali per le imprese

    Si diffonde la convinzione che l’industria sia uno dei settori più rilevanti di impatto del metaverso. I dirigenti del settore manifatturiero sembrano fiduciosi che il Metaverso Industriale possa rappresentare una grande promessa per il settore. I casi...

  • Intelligenza Artificiale ad Hannover Messe

    Rafforzare la propria competitività, proteggere il clima, promuovere la prosperità: sono questi gli impegnativi compiti ai quali l’industria deve far fronte oggi. Le tecnologie innovative sono la chiave per superare queste sfide. Ma in che modo le...

  • Dielle presenta la nuova divisione PLC-Industry a Mecspe 2024

    Dielle, azienda esperta di automazione industriale, sarà presente alla 22a edizione di Mecspe a Bologna, per presentare in anteprima la nuova divisione interna PLC-Industry, che radunerà tutte le sue attività di system integrator. Riconosciuta per la sua...

  • Un osservatorio per una panoramica 4.0

    Lectra ha presentato il suo ‘Osservatorio dell’innovazione e della trasformazione nei settori fashion, arredamento e automotive’. Realizzato in occasione del cinquantesimo anniversario del Gruppo, l’Osservatorio Lectra ha pubblicato il suo primo white paper: “La crescita dell’Industria 4.0...

  • Dati a portata di smartphone

    Mostrare il funzionamento e le prestazioni di una macchina direttamente sullo smartphone, da remoto e in totale sicurezza? Si può fare, grazie a ctrlX Core AnyMa è un’azienda con sede a Busto Arsizio in provincia di Varese,...

  • Potenzialità e prospettive di RV e RA nell’industria

    Le distanze si accorciano, le dimensioni della realtà che sperimentiamo aumentano e la realtà aumentata e la realtà virtuale sono due strumenti fondamentali per la realizzazione di questa magia… La nostra percezione del mondo e della realtà...

  • Con il digital twin si fa prima

    La messa in funzione virtuale, parallela al lavoro con il software Emulate3D, consente di ridurre di mesi la realizzazione di un impianto di trattamento termico dell’industria automobilistica L’abbinamento di soluzioni digital twin, di un software di simulazione...

  • Dietro le quinte di Industria 4.0

    Sono stati parecchi i cambiamenti in termini di innovazione tecnologica che hanno dovuto affrontare le aziende in questi ultimi anni, nell’ottica di Industria 4.0. Sostegno economico e benefici ricavabili in termini di produttività hanno fatto la loro...

Scopri le novità scelte per te x