La Web HMI di Ge Digital aiuta gli operatori a prendere decisioni informate

Pubblicato il 3 maggio 2018

La Web HMI di GE Digital, distribuita e supportata in Italia da ServiTecno, giunge quest’anno alla piena maturità con la release 2.1. Si tratta di un’interfaccia uomo-macchina di nuova generazione che consente di migliorare la situational awareness dell’operatore, cioè la sua capacità di rispondere in maniera rapida ed efficace agli eventi che si verificano sul campo.

Utilizzata in combinazione con iFIX, Cimplicity e Historian, tre tra i più apprezzati software di GE Digital, la Web HMI consente all’operatore di avere immediatamente sott’occhio tutte (e solo) le informazioni più rilevanti a seconda del contesto.
Oltre a migliorare la visualizzazione, la Web HMI facilita lo sviluppo, la gestione e la manutenzione delle applicazioni HMI.

Le informazioni giuste al momento giusto
La Web HMI 2.1 ottimizza la user experience, offre una navigazione in grado di adattarsi al contesto e garantisce un significativo miglioramento del tempo di risposta da parte dell’operatore, fino al 40%, affermandosi come un vero e proprio strumento a supporto del processo decisionale.
Con la Web HMI gli operatori possono, con un solo colpo d’occhio, avere una visione completa e informata dei problemi e delle attività degli asset monitorati. Ogni finestra offre una vista diversa sull’asset e può essere configurata per godere di un’esperienza personalizzata al massimo. Agli operatori vengono offerti i dati relativi agli asset automaticamente in base al modello che li descrivono, accelerando così la conoscenza del dato e, di conseguenza, la risposta dell’utente.
L’interfaccia HTML5 nativa e pronta all’uso si adatta ai diversi formati e all’orientamento del display. Dalla sala di controllo alle postazioni sul campo, la Web HMI attira l’attenzione dell’operatore sulle informazioni giuste al momento giusto.
Con la Web HMI non si inizia mai dal foglio bianco: una volta definito un modello strutturato degli asset gli oggetti e i modelli sono pronti all’uso. Le schede, o una finestra di visualizzazione generata automaticamente sulla base del modello, includono HMI, allarmi, riepilogo allarmi, trend e controlli e possono essere personalizzate. Questo garantisce un risparmio sui tempi di sviluppo fino al 40%.
Inoltre, grazie alla tecnologia HTML5 e alla gestione centralizzata dei terminali, le aziende possono disporre di client nativi per il web che forniscono accesso ai dati in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento e non richiedono alcuna installazione.

La Web HMI rappresenta una solida base per un percorso verso la digitalizzazione perché connette gli asset e crea un gemello digitale di un processo, di una rete o di un’apparecchiatura. Gli operatori possono così visualizzare e identificare le informazioni più rilevanti e intraprendere le giuste azioni.



Contenuti correlati

  • L’alternativa biogas

    La tedesca Ormatic offre un’automazione affidabile degli impianti di biogas grazie all’impiego di iFix e Proficy Historian Leggi l’articolo

  • MAS Elettronica Agritech
    Agritech, obiettivo connettività e blockchain per un uso ottimizzato delle risorse

    Solitamente, quando si parla di connettività, tecnologie IoT e 5G, ma anche digitalizzazione e blockchain si tende ad associare questi argomenti all’industria di nuova generazione, in particolar modo a settori come l’automotive, il farmaceutico e il manifatturiero....

  • Inovance Technology Europe, la sua prima volta a SPS di Norimberga

    Inovance Technology Europe parteciperà per la prima volta alla SPS di Norimberga, dove l’azienda esporrà il suo portfolio completo di prodotti per l’automazione industriale, guidato dalla sua gamma principale di prodotti quali azionamenti e servoazionamenti AC. A...

  • Controllo ed HMI per il robot cartesiano

    I robot cartesiani, grazie alla loro precisione, compattezza, affidabilità e modularità, stanno guadagnando quote di mercato rispetto ai più blasonati robot antropomorfi. Soprattutto nella configurazione a portale essi offrono importanti vantaggi competitivi rispetto ai robot antropomorfi sia...

  • HMI e Scada, evolversi è d’obbligo

    Siamo oggi in presenza di soluzioni HMI e Scada sempre più evolute. Secondo alcuni esperti di settore, infatti, alle interfacce e ai sistemi tradizionali restano pochi anni di vita, a meno di non evolversi prevedendo l’integrazione con...

  • Da Copa-data, zenon: HMI per la gestione semplificata della complessità

    La smart factory è ormai chiamata a una flessibilità produttiva che risponde alle logiche della mass customisation, dove l’IoT – Internet of Things, permette di disegnare strategie in base ai dati raccolti, elaborati e visualizzati. La complessità...

  • Funzionamento intuitivo per macchine complesse

    Realizzato in collaborazione con Copa-Data, il nuovo concept operativo pensato per le linee di riempimento ha permesso a SIG di sviluppare un HMI dal design innovativo basato su zenon Leggi l’articolo

  • Con WinCC Unified di Siemens le macchine COMI diventano più smart!

    COMI è un importante azienda italiana che opera nel settore dell’industria del frigorifero, progettando e costruendo macchine di termoformatura altamente specializzate e personalizzate in base alle esigenze dei propri clienti. Fondata nel 1973, si consolida presto come...

  • HMI da MAS Elettronica: quando sicurezza e connettività contano

    MAS Elettronica è una realtà italianissima impegnata nel fornire soluzioni embedded affidabili e innovative ai vari settori applicativi industriali. Fra i prodotti di punta dell’azienda sono presenti le interfacce uomo-macchina come risposta integrata a un mercato in...

  • Automazione avanzata per la raccolta dei rifiuti

    Integrando le soluzioni di automazione di Mitsubishi Electric, l’azienda piemontese Nord Engineering ha sviluppato un innovativo sistema di sollevamento polivalente bilaterale per la raccolta dei rifiuti. Anche per la gestione dei cassonetti più pesanti e ingombranti, questo...

Scopri le novità scelte per te x