La trasformazione digitale di Electrolux con PTC

Pubblicato il 30 giugno 2022
Electrolux lavatrici professionali

PTC e il suo partner Pdsvision hanno avviato un importante progetto di digital transformation insieme a Electrolux Professional, multinazionale svedese che produce attrezzature professionali per i settori della ristorazione e della lavanderia. Quale piattaforma di riferimento è stato scelto Windchill, il software PLM di PTC che, utilizzabile in ambienti eterogenei, consentirà a Electrolux Professional di ridurre la complessità dei suoi processi di progettazione multi-CAD e di compiere ulteriori passi in avanti nel suo percorso di trasformazione digitale.

Intraprendendo questo percorso, Electrolux Professional sarà in grado di generare nuove opportunità di crescita, grazie all’adozione di nuove modalità di lavoro e al pieno controllo delle sue tecnologie. Ciò consentirà di ridurre la complessità dei progetti, permettendo di adattare il product design in base alle specifiche necessità del caso.

Electrolux Professional configura i suoi prodotti in base agli ordini che riceve dai suoi clienti. Questa estrema complessità porta l’azienda a gestire migliaia di opzioni e di specifiche varianti per ciascun cliente e tipo di prodotto. L’azienda ogni anno si trova a gestire qualcosa come 5.000 varianti di prodotto, che si sommano ai circa 200 progetti che di norma sono sempre aperti nelle sue tre unità di business.

I reparti di ingegneria, produzione e service si avvalgono di più software CAD e sistemi di gestione dei dati. In particolare, per quanto riguarda il CAD sono quattro i programmi utilizzati: Creo di PTC, SolidWorks, Catia e Autodesk. Questo ambiente multi-CAD per Electrolux Professional ha sempre costituito una grossa sfida per la gestione dei dati.

“Nel corso degli anni il numero delle nostre sedi produttive è aumentato e ciò ci ha portato a fronteggiare una serie di problematiche legate alle diversità non solo dei prodotti, ma anche dei metodi di lavoro e delle piattaforme software utilizzate”, afferma Lars Örnholmer, Enablers Director di Electrolux Professional. “È proprio questo il motivo che ci ha portato a decidere di implementare un ambiente standard, capace al tempo stesso di lasciare spazio alla creatività e di garantire la necessaria libertà ai progettisti di gestire le varianti”.

Electrolux Professional ha quindi optato per una strategia basata su piattaforme di prodotto e design modulare, in modo da soddisfare le esigenze di mercato riducendo al contempo la complessità. In collaborazione con Pdsvision, l’azienda ha introdotto Windchill, la soluzione di gestione del ciclo di vita del prodotto di PTC.

Con Windchill, Electrolux Professional ha implementato una soluzione PLM (product lifecycle management) con la quale è in grado di gestire processi standardizzati capaci di assicurare il controllo e la tracciabilità dei dati, in sostanza garantendo l’uniformità dei dati digitali.

“Una delle principali ragioni per cui abbiamo scelto di lavorare con PTC è stata la loro capacità di supportarci in modo molto focalizzato ed efficiente. Oltre a ciò, Pdsvision ha portato una grande expertise, che ci ha permesso di portare a temine con successo l’implementazione delle soluzioni PTC”, ha concluso Lars Örnholmer.



Contenuti correlati

  • Transizione energetica e digitalizzazione

    Crisi energetica e nuovi investimenti sulle reti Leggi l’articolo

  • Meno atomi, più bit

    Un convegno organizzato da Anie Automazione ha fatto luce sul tema della servitizzazione: la digitalizzazione porta all’introduzione di nuovi modelli di business anche nel settore dell’automazione, dove il valore di un prodotto è sempre meno legato alla...

  • I 75 anni di Lenze, verso il futuro dell’automazione

    Lenze compie 75 anni e, forte dell’esperienza costruita nella sua lunga storia e delle forti competenze IT, punta per il futuro a proporsi sempre più come partner per l’automazione dei clienti, investendo e collaborando con loro allo...

  • Cybersecurity da 4.0 a 5.0

    La protezione di impianti e macchine nell’industria come nelle utility costituisce un ‘must’ per garantire il successo dei processi di digitalizzazione in ottica 4.0 e, in un futuro ormai prossimo, 5.0 Leggi l’articolo

  • L’uomo fa la differenza

    Mi è capitato sul finire del 2022 di partecipare al ‘B2Best Award’, evento organizzato da Anes (Associazione Nazionale Editoria di Settore) durante il quale sono stati conferiti dei premi ad aziende e start-up operanti nell’universo B2B, distintesi...

  • Optimal espande il supporto verso i suoi clienti con la sua ultima nomina nel team di Business Development

    Fredrick Okaroh ha un’approfondita competenza nell’elaborazione ed analisi dei dati in tempo reale, che si combina con un’esperienza ultradecennale nello sviluppo di solide relazioni con i clienti in diversi mercati verticali. Negli ultimi cinque anni ha collaborato...

  • Dassault Systèmes, McPhy e Visiativ guidano la transizione verso l’energia verde

    Dassault Systèmes, McPhy Energy e Visiativ stanno collaborando per guidare la transizione verso l’energia verde, consentendo a McPhy di aumentare la competitività delle sue attrezzature per la produzione e la distribuzione di idrogeno a basse emissioni di...

  • Schneider Electric e SAP collaborano per far progredire digitalizzazione e integrazione OT/IT

    Schneider Electric e SAP hanno recentemente firmato un memorandum d’intesa per collaborare sulle applicazioni di integrazione IT/OT. Le due aziende intendono esplorare le opportunità per quanto riguarda l’innovazione e la trasformazione digitale, promuovere standard aperti e favorire una...

  • beewize
    Transizione digitale, il network Beewize riunisce le skill tecnologiche

    Nell’era della trasformazione digitale, in cui il 60% delle grandi imprese ha già definito approcci strutturati per la sostenibilità, il 65% investe nel digitale per raggiungere obiettivi in questo ambito. Secondo una ricerca degli Osservatori Startup Intelligence...

  • Il futuro secondo Cisco: i trend tecnologici del 2023

    Il nuovo anno è alle porte, tempo quindi di bilanci e di previsioni per un 2023 che si preannuncia pieno di sfide e di innovazioni tecnologiche. Reti predittive potenziate dall’intelligenza artificiale, multicloud, futuro del lavoro, sostenibilità e...

Scopri le novità scelte per te x