La nuova termocamera FLIR T865 arricchisce la T-Series

Pubblicato il 29 aprile 2021

FLIR Systems presenta la nuova termocamera ad alte prestazioni FLIR T865 della T-Series. La T865 è concepita per l’ispezione di apparecchiature meccaniche, per la verifica della condizione di sistemi elettrici e per applicazioni di ricerca e sviluppo. Offre un’accuratezza di misura della temperatura di ±1 °C (±1,6 °F) o ±1%, un range di temperatura più ampio tra -40 °C e 120 °C (-40 °F e 248 °F) e un numero maggiore di strumenti di analisi a bordo. Questa termocamera è corredata da un abbonamento di 3 mesi a FLIR Thermal Studio Pro e FLIR Route Creator, oltre a 1 mese di abbonamento a FLIR Research Studio.

L’accuratezza di misura della temperatura di ±1 °C (±1,6 °F) o ±1% consente di ispezionare e valutare con maggiore precisione lo stato di efficienza funzionale delle apparecchiature, indipendentemente dalla cadenza delle ispezioni o dai cambiamenti nelle condizioni ambientali. La riduzione della variabilità di misurazione contribuisce a prevenire in modo affidabile i guasti delle apparecchiature e le interruzioni in sottostazioni, sistemi di generazione e distribuzione di energia, data center, impianti di produzione, sistemi elettrici e meccanici. Nelle applicazioni di ricerca e sviluppo, la maggiore accuratezza aumenta il dettaglio delle misure di temperatura necessario per eliminare qualsiasi incertezza nelle attività di ricerca, nelle applicazioni scientifiche e nella progettazione che si basano sulla visualizzazione del calore.

La T865 è versatile, grazie alle opzioni di montaggio fisso e portatile per lavorare all’interno e all’esterno in condizioni difficili e alla selezione di ottiche per ispezionare elementi da qualsiasi distanza. Il teleobiettivo da 6° è indicato per le ispezioni di routine con il fattore d’ingrandimento necessario a verificare elementi che appaiono piccoli a distanza, come gli elettrodotti.

Per le ispezioni attraverso le finestre IR, il grandangolare da 42° e la regolazione della trasmittanza a bordo della termocamera garantiscono misurazioni sicure e accurate di elementi racchiusi. Per un dettaglio ancora maggiore di piccoli componenti, l’ottica macro, abbinata alla nuova modalità macro, offre un ingrandimento 2× rispetto all’ottica standard. Inoltre, la risoluzione 640 × 480 (307.200 pixel) del sensore o la risoluzione UltraMax di 1280 × 960 fino a 1.228.800 pixel in FLIR Thermal Studio Standard e Thermal Studio Pro, consentono di visualizzare immagini chiare.

Strumenti FLIR a bordo della T865 per ispezioni e analisi più facili
Per facilitare l’ispezione di più punti con la T865, come ad esempio in una sottostazione elettrica, il plug-in FLIR Route Creator installato sulla termocamera e la modalità Ispezione guidano l’operatore lungo un percorso ispettivo pianificato in anticipo e consentono di documentare i dati termici con analisi qualitative e quantitative. In questo modo, gli ispettori termografici possono dedicare meno tempo sul campo e creare agevolmente i report dei rilievi. FLIR Thermal Studio Pro consente inoltre di elaborare più rapidamente le immagini termiche e creare report convincenti per i clienti.

Per le applicazioni di ricerca e sviluppo, collegando la T865 al proprio sistema operativo preferito con FLIR Research Studio installato sulla termocamera, un’interfaccia intuitiva consente di registrare e valutare i dati termici provenienti da più termocamere e fonti registrate simultaneamente. Successivamente, i dati potranno essere memorizzati e condivisi per collaborare più facilmente con i colleghi, risparmiando tempo e riducendo il rischio 



Contenuti correlati

  • ProgettistaPiù 2023: Automazione in Acqua

    La Redazione di Automazione Oggi propone il 25 gennaio 2023, nell’ambito della seconda edizione del convegno in streaming ProgettistaPiù, frutto della sinergia tra Quine e TraceParts, una mattinata, dalle 9.30 alle 12.30, dedicata al tema “L’Automazione nei 4.elementi: ARIA. ACQUA. TERRA. FUOCO.“ La sessione dedicata all’Acqua, intitolata Acqua: “scoprire” il mare...

  • ProgettistaPiù 2023: l’Automazione nell’Aria

    La Redazione di Automazione Oggi propone il 25 gennaio 2023, nell’ambito della seconda edizione del convegno in streaming ProgettistaPiù, frutto della sinergia tra Quine e TraceParts, una mattinata, dalle 9.30 alle 12.30, dedicata al tema “L’Automazione nei 4.elementi: ARIA. ACQUA. TERRA. FUOCO.“...

  • Sew-Eurodrive migliora l’efficienza di di Nazari Automazioni con la sua tecnologia

    Azienda Italiana nata sul finire degli anni Novanta dalla passione per l’innovazione, Nazari Automazioni, con headquarters a Verzuolo (CN), sviluppa e realizza progetti e sistemi di automazione industriale, con proposte “chiavi in mano” in grado di garantire...

  • Cybersecurity per l’OT nel 2023: è tempo di passare ai fatti

    Ormai è universalmente noto che le operations che non sono in grado di sostenere tempi prolungati di inattività fisica, come le infrastrutture critiche, l’industria produttiva o le strutture iperconnesse, rappresentano bersagli particolarmente redditizi per i criminali informatici....

  • Le parole chiave per il 2023: Metaverso Industriale, AR/MR, AI e lavoro ibrido sono i trending topic secondo TeamViewer

    Prediction #1: Metaverso Industriale La digitalizzazione del lavoro è stato un tema centrale negli ultimi decenni, ma la digitalizzazione dei processi dei lavoratori cosiddetti frontline (o in prima linea), che si stima costituiscano circa l’80% della forza...

  • L’innovativo gateway AS-Interface 3

    L’interfaccia AS-i si è affermata da tempo come soluzione semplice ed economica per l’integrazione di sensori e attuatori sul campo. Ma da quasi 20 anni non sono state apportate modifiche a uno dei componenti più importanti del...

  • Teledyne Flir ex series termocamere
    Come combattere l’aumento dei costi dell’energia con le termocamere

    La crisi energetica globale sta colpendo duramente i privati e le aziende in tutto il Regno Unito e l’Europa, e molte persone ritengono che i costi dell’energia siano fuori controllo. Secondo il Dipartimento per l’energia, le imprese...

  • Il nuovo sensore di visione 3D per bracci robotici di Omron

    I sensori FH-SMD di Omron possono essere montati su un robot per riconoscere le parti (sfuse) posizionate in modo casuale in tre dimensioni, offrendo assemblaggio con ingombro ridotto e operazioni di ispezione e pick & place difficili...

  • farfalle termocamere Flir
    Scoprire i segreti delle farfalle… con le termocamere Flir

    Si è scoperto che le farfalle sono incredibili sia osservandole dall’interno grazie alla termografia, sia nello spettro della luce visibile. Ciò è stato possibile grazie all’autilizzo di termocamere Flir. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Nature dai ricercatori...

  • RFID o bar code?

    Ricordate quasi 20 anni fa? Quando c’era un’atmosfera positiva e la tecnologia RFID stava vivendo un boom? L’RFID (Radio Frequency Identification) non è una tecnologia nuova. La fisica che ne è alla base è stata sviluppata all’inizio...

Scopri le novità scelte per te x