La nuova rotta dell’HMI

Pubblicato il 2 aprile 2014

L’utilizzo di nuove tecnologie ICT consente agli operatori di bordo macchina e ai gestori di impianto di lavorare con HMI potenziati e user-oriented. Con Simone Mori, Software Product Manager di Asem, azienda protagonista nel mercato dell’HMI e della teleassistenza abbiamo toccato alcuni dei temi più caldi.

D. Pur nella diversità delle applicazioni, quali sono i requisiti fondamentali richiesti dagli utilizzatori nella visualizzazione di processo a bordo macchina?

R. I requisiti di un sistema HMI sono pesantemente influenzati dal trend dei prodotti consumer che fanno leva su intuitività, semplicità d’uso, chiarezza delle informazioni e prestazioni accattivanti. I sistemi di visualizzazione adottati nelle macchine sono sempre più spesso paragonati ai tablet, ai dispositivi mobile e agli smartphone dove le informazioni accessibili sono innumerevoli. Ciononostante è fondamentale che nell’ambito industriale si mantenga il corretto bilanciamento nella quantità di informazioni fornite dall’interfaccia. Questo per non penalizzare i contenuti irrinunciabili ed indispensabili, spesso legati agli allarmi, ai malfunzionamenti, ai fermi macchina.

D. Quanto è importante il fattore ergonomico nella progettazione di un sistema HMI?

R. L’ergonomia dell’interfaccia è dettata dalla forma degli oggetti, dalla loro posizione sullo schermo, dalla loro colorazione. Un buon livello di ergonomia va sempre considerato come una necessità indispensabile a garanzia dell’efficienza con la quale il sistema automatico sarà condotto. In questo scenario la tecnologia dei tablet viene in aiuto al mondo industriale soprattutto per la mobilità. Una volta che l’interfaccia utente è stata studiata nella sua struttura per la corretta operabilità della macchina, gli smart device rendono il tutto portabile e facilitano ulteriormente la fruibilità dei contenuti degli HMI, offrendo un punto di accesso mobile indipendente da quello locale installato a bordo macchina. L’applicazione Premium HMI Mobile progettata da Asem, ad esempio, risponde appieno alle esigenze di applicabilità industriale dei tablet (iOS e Android), fornendo un modo semplice e potente con cui accedere all’applicazione HMI da un sistema mobile in modo asincrono rispetto all’interfaccia locale.

D. Sistemi e servizi di teleassistenza sono ormai parte integrante dell’offerta di macchine automatiche evolute. In che forma convergono, su questo terreno, le diverse esigenze dei fornitori di tecnologie, dei costruttori di macchine e degli utilizzatori?

R. Le motivazioni alla base della sempre più frequente adozione di sistemi di assistenza remota per le macchine automatiche sono dettate da scelte tecnologiche, ma soprattutto da questioni economiche strettamene legate ai costi di installazione degli impianti e di manutenzione. Non dimentichiamo che la teleassistenza non serve solo a risolvere problemi tecnici, ma è utile alla manutenzione e agli eventuali aggiornamenti dei sistemi che possono essere svolti comodamente da remoto con maggiore efficienza e contenimento dei costi. La piattaforma software Ubiquity di ASEM nasce con questa finalità ed è stata progettata con criteri di semplicità e sicurezza che la rendono, ad oggi, uno strumento di assoluto interesse nel panorama delle soluzioni di teleassistenza.

 

Leggi il blog Dialogando

 

Parliamone su 

linkedin

Armando Martin



Contenuti correlati

  • Parte “IT Girls” il progetto di formazione di VEM sistemi

    VEM sistemi è lieta di presentare IT Girls, un percorso formativo gratuito altamente qualificante e certificato da Cisco, pensato per avvicinare le giovani alle professioni ICT, particolarmente richieste nel mercato del lavoro. Si tratta di un corso...

  • Funzionamento intuitivo per macchine complesse

    Realizzato in collaborazione con Copa-Data, il nuovo concept operativo pensato per le linee di riempimento ha permesso a SIG di sviluppare un HMI dal design innovativo basato su zenon Leggi l’articolo

  • Con WinCC Unified di Siemens le macchine COMI diventano più smart!

    COMI è un importante azienda italiana che opera nel settore dell’industria del frigorifero, progettando e costruendo macchine di termoformatura altamente specializzate e personalizzate in base alle esigenze dei propri clienti. Fondata nel 1973, si consolida presto come...

  • werock tablet rugged
    Tablet industriali rugged di Werock con ricarica rapida

    Werock Technologies, produttore innovativo di tablet, notebook e computer portatili industriali rugged, ha reso disponibile Rocktab S500, una nuova serie di tablet fully rugged con schermo di tre dimensioni e processori Intel della generazione Jasper Lake. Sono...

  • HMI da MAS Elettronica: quando sicurezza e connettività contano

    MAS Elettronica è una realtà italianissima impegnata nel fornire soluzioni embedded affidabili e innovative ai vari settori applicativi industriali. Fra i prodotti di punta dell’azienda sono presenti le interfacce uomo-macchina come risposta integrata a un mercato in...

  • Automazione avanzata per la raccolta dei rifiuti

    Integrando le soluzioni di automazione di Mitsubishi Electric, l’azienda piemontese Nord Engineering ha sviluppato un innovativo sistema di sollevamento polivalente bilaterale per la raccolta dei rifiuti. Anche per la gestione dei cassonetti più pesanti e ingombranti, questo...

  • Come controllare un robot autonomo?

    Manutenzione e ispezione delle aree critiche con l’impiego di un robot autonomo: lo sta facendo Evonik, un’azienda che opera nel settore dell’industria chimica di specialità, nel quadro di un progetto di innovazione svolto con altri tre partner presso uno...

  • A SPS Italia 2022, il successo delle soluzioni presentate da Panasonic Industry

    L’edizione 2022 di SPS Italia si conferma un successo per Panasonic Industry: più visite da parte dei costruttori di macchine e system integrator, mentre la fiera è cresciuta rispetto all’ultima edizione in presenza del 2019. Al centro dello...

  • A SPS Italia 2022, la trasformazione digitale secondo Asem

    Parliamo di ESG, ovvero di aspetti ambientali, sociali e di governance aziendale nell’era della trasformazione digitale. Oggi più che mai, infatti, l’attenzione del pubblico è catalizzata dai temi della sostenibilità, dell’inclusione sociale e dell’etica aziendale. L’automazione in questo scenario può...

  • Vodafone Italia nominata Leader della Sostenibilità 2022

    Vodafone Italia si aggiudica il sigillo di “Leader della Sostenibilità 2022” ed entra a far parte del ranking di Statista, azienda leader delle ricerche di mercato che, in collaborazione con Il Sole 24 Ore, raccoglie le 200...

Scopri le novità scelte per te x