Johnson Controls e Accenture: due OpenBlue Innovation Center basati su AI

Johnson Controls e Accenture daranno vita a due nuovi Johnson Controls OpenBlue Innovation Center favorendo un ulteriore sviluppo di prodotti e servizi di controllo degli edifici basati su intelligenza artificiale

Pubblicato il 2 agosto 2022

Accenture e Johnson Controls collaboreranno alla realizzazione e alla gestione di due nuovi OpenBlue Innovation Center, che supporteranno lo sviluppo di prodotti e servizi a marchio JCI per i sistemi di controllo degli edifici che utilizzano tecnologie quali intelligenza artificiale (IA), ’digital twin’, IoT, 5G e cloud. L’obiettivo è quello di accelerare l’automazione avanzata negli edifici per ottenere sostenibilità, sicurezza, protezione maggiori, oltre a una user experience di qualità.

Johnson Controls OpenBlue è una suite di soluzioni e servizi connessi basati su intelligenza artificiale che si integra con la tecnologia operativa dei clienti. Il sistema raccoglie e prepara i dati provenienti dagli edifici e applica il machine learning dall’edge al cloud, confrontando i dati con modelli di performance IA ottimizzati. Il risultato è la capacità di micro-gestione delle prestazioni degli edifici in tempo reale, risparmiando, così, costi ed energia e migliorando gli ambienti.

“Abbiamo la grande opportunità di accelerare la riduzione delle emissioni di anidride carbonica negli edifici introducendo in OpenBlue nuove funzionalità basate su tecnologie avanzate che consentiranno ai nostri clienti di raggiungere i loro obiettivi di sostenibilità”, afferma Vijay Sankaran, Chief Technology Officer di Johnson Controls. “L’esperienza di Accenture in platform engineering, integrazione e sostenibilità ci aiuterà a fornire più rapidamente queste funzionalità avanzate, accorciando i tempi di riduzione di emissioni, energia e costi dei progetti, nonché aiutando i nostri clienti a diminuire i loro costi operativi”.

Accenture supporterà Johnson Controls nell’implementazione di tecnologie all’avanguardia sulla piattaforma OpenBlue. Tra queste, l’analisi basata su AI per l’ottimizzazione dell’utilizzo degli spazi, la saturazione di O2 e CO2 nei flussi d’aria, nonché i rischi di malattie infettive e altre informazioni ambientali. Grazie ai ’digital twin’ Johnson Controls sarà in grado di modellare, analizzare e prendere decisioni su manutenzione, aggiornamenti e sostenibilità, sostituendo i prototipi fisici. Questa implementazione contribuisce a ridurre l’uso di risorse, le emissioni di carbonio, i costi e il time-to-market. Il 5G e l’IoT saranno utilizzati anche per una trasmissione di dati più veloce, così come la gestione e il controllo da remoto dei dispositivi connessi.

“Più riusciamo a migliorare gli edifici anche dal punto di vista della sostenibilità, rendendoli più intelligenti, attraenti, sani ed efficienti, e meglio sarà per le persone e per il nostro pianeta”, dichiara Peter Lacy, Global Sustainability Services Lead and Chief Responsibility Officer di Accenture. “Si tratta di creare luoghi incentrati sul benessere e sulla produttività degli occupanti, proteggendo al contempo l’ambiente. La digitalizzazione delle operazioni degli edifici è un primo passo essenziale verso questi obiettivi”.

Ad oggi, circa il 40% delle emissioni di anidride carbonica (CO2) è generato a livello globale dal settore edilizio. Per rispondere a questo problema, una ricerca di Accenture ha rilevato come le tecnologie quali i ‘digital twin’, repliche digitali di beni o processi fisici, possano dimezzare il consumo energetico e le emissioni di carbonio. Inoltre, la stessa Accenture, ha evidenziato in un ulteriore studio che le aziende con una maggiore performance di sostenibilità – sulla base di indicatori ambientali, sociali e di governance (ESG) – ottengono risultati migliori dal punto di vista finanziario.

“Le aziende non dovrebbero essere costrette a scendere a compromessi tra i propri obiettivi di business e quelli di sostenibilità, in quanto una strategia tecnologica efficace può venire in loro soccorso”, conclude Paul Daugherty, group chief executive-technology e chief technology officer di Accenture. “Insieme a Johnson Controls, sfrutteremo la tecnologia in modi alternativi. Utilizzeremo strumenti di misurazione di ESG efficaci e sfrutteremo la potenza degli ecosistemi per risolvere i problemi ambientali negli edifici”.

I nuovi OpenBlue Innovation Center, che apriranno a Bangalore e Hyderabad, sono in linea con l’innovazione di Johnson Controls nella tecnologia per gli edifici e con la solida rete di OpenBlue Innovation Center dell’azienda presenti in tutto il mondo.

Fonte foto Pixabay_saesherra

 



Contenuti correlati

  • L’automazione: un’opportunità unica di carriera

    L’ automazione esiste da decenni, ma nella maggior parte dei casi è stata adottata in modo limitato, assicurando una produttività più elevata a specifici ambiti aziendali piuttosto che facilitando una trasformazione sistematica. Negli ultimi 15 anni qualcosa...

  • I robot alla conquista delle PMI

    La metà delle PMI italiane sta pianificando l’introduzione di robot in azienda, mentre il 14% li ha già introdotti. Questi i risultati di una ricerca effettuata da fruitcore robotics, azienda di deep-tech nata in Germania nel 2017,...

  • La nuova soluzione software digital twin di Schneider Electric

    EcoStruxure Machine Expert Twin di Schneider Electric è una soluzione software digital twin scalabile per gestire l’intero ciclo di vita della macchina. Questo software permette ai costruttori di macchine di creare modelli digitali di macchine reali, per poterle...

  • Il manifatturiero adotta l'intelligenza artificiale. Lo dice Google Cloud
    La soluzione per l’analisi dei dati Altair Unlimited

    Altair, tra i leader nel settore della scienza computazionale, dell’HPC (High Performance Computing) e dell’intelligenza artificiale (AI), è entusiasta di annunciare il lancio dell’appliance Altair Unlimited per l’analisi dei dati, una soluzione “chiavi in mano” che democratizzerà...

  • Rinnovato il board di Ucimu-Sistemi per Produrre per il 2022-23

    Chiamata a rinnovare le cariche sociali, l’assemblea dei soci di UCIMU-Sistemi per Produrre, ha confermato Barbara Colombo alla presidenza della associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazioneper il biennio 2022-2023. Barbara Colombo (FICEP, Gazzada...

  • Schneider Electric nomina Silvia Olchini Vice Presidente Secure Power

    Silvia Olchini è il nuovo Vice Presidente della divisione Secure Power di Schneider Electric Italia; la manager ha assunto questo ruolo a partire dal 1 luglio 2022. La nomina arriva dopo l’esperienza in Schneider Electric nella Business...

  • ProgettistaPiù 2023. Il valore dei dati, dal vino agli edifici

    Oggi i dati sono ‘oro’, ce ne stiamo sempre più accorgendo sia nell’industria come anche in molti altri settori produttivi e del terziario, in cui l’impiego di dati, che prima non erano disponibili e che ora sappiamo...

  • ABB apre un campus di innovazione e formazione presso B&R in Austria

    ABB ha inaugurato il suo nuovo campus per l’innovazione e la formazione presso la sede di B&R a Eggelsberg, in Austria, centro globale per l’automazione di macchine e fabbriche del gruppo. Il campus creerà fino a 1.000...

  • Pharma 4.0: il ruolo centrale della robotica e dell’automazione

    Nel biomedicale e nelle produzioni altamente regolamentate, sono sempre più utilizzati robot capaci di operare in ambienti sterili, o a contaminazione controllata, e capaci di sopportare cicli intensivi di sanificazione. Un esempio sono le soluzioni robotiche di...

  • Macchine utensili. Ottimo il 2021, il 2022 ancora in crescita secondo Ucimu

    Il 2021 è stato un anno decisamente positivo per l’industria italiana costruttrice di macchine utensili, robot e automazione che ha registrato incrementi a doppia cifra per tutti i principali indicatori economici: produzione, export, consegne sul mercato interno...

Scopri le novità scelte per te x